mutualpass.it Rss https://www.mutualpass.it/ MutualPass - La Card Salute è Benessere it-it Fri, 24 Jun 2022 05:05:17 +0000 Fri, 10 Oct 2014 00:00:00 +0000 http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Vida Feed 2.0 info@emovus.it (Emovus srls) info@emovus.it (Emovus srl) Mediacontent https://www.mutualpass.it/vida/foto/logo.png mutualpass.it Rss https://www.mutualpass.it/ Le 5 canzoni più belle di Edoardo Vianello https://www.mutualpass.it/post/1307/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-edoardo-vianello https://www.mutualpass.it/post/1307/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-edoardo-vianello]]> Edoardo Vianello è nato a Roma il 24 giugno del 1938, figlio del poeta futurista veneto Alberto Vianello, cugino dell’attore Raimondo Vianello.

Nato e cresciuto nel quartiere romano di San Giovanni, fin da bambino inizia a suonare la fisarmonica prima, e la chitarra in alcune orchestre, dopo, esibendosi come musicista in alcuni della città.

Il 22 aprile 1956 debutta come cantante in pubblico, in occasione di uno spettacolo allestito dagli alunni dell’Istituto di ragioneria al Teatro Olimpico di Roma.

La prima partecipazione televisiva di rilievo è Studio Uno, il celebre show con Mina, Don Lurio e le Gemelle Kessler, dove il 4 novembre 1961 lancia quello che sarà il suo primo grande successo Il capello. Nell’estate del 1962 Pinne fucile ed occhiali e Guarda come dondolo lo consacrano definitivamente. Nell’estate successiva ottiene altri due grandi successi discografici personali con Abbronzatissima e I Watussi.

Oltre mezzo secolo di carriera e una lunga schiera di tormentoni estivi al top delle classifiche della musica leggera italiana non hanno scalfito l'immagine di Edoardo Vianello, che continua a cantare dal vivo le sue canzoni con grande entusiasmo anche in età matura.

ogliamo festeggiare l'anniversario della sua nascita con le sue 5 canzoni più belle scelte da noi:

 

5 - Sul cucuzzolo (1963)

 

 

4 - I watussi (1963)

 

 

3 - Guarda come dondolo (1962)

 

 

2 - Abbronzatissima (1963)

 

 

1 - Pinne, fucile ed occhiali (1962)

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 24 Jun 2022 05:05:17 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1307/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-edoardo-vianello
Giornata Mondiale della SLA // 21 giugno https://www.mutualpass.it/post/1306/1/giornata-mondiale-della-sla-21-giugno https://www.mutualpass.it/post/1306/1/giornata-mondiale-della-sla-21-giugno]]> Ogni anno, il 21 giugno, si celebra la Giornata mondiale di sensibilizzazione sulla SLA, una giornata di riconoscimento della Sclerosi Laterale Amiotrofica, una malattia che colpisce nel mondo circa 450.000 persone.

La SLA è una malattia neurodegenerativa progressiva dell’età adulta, determinata dalla perdita dei motoneuroni spinali, bulbari e corticali, che conduce alla paralisi dei muscoli volontari fino a coinvolgere anche quelli respiratori.

Fu scoperta per la prima volta nel 1869 dal neurologo francese Jean-Martin Charcot, ma ottenne l’attenzione internazionale nel 1939, quando fu colpito il giocatore di baseball Lou Gehrig.

La SLA colpisce solitamente persone di età compresa tra i 40 ei 70 anni, e si stima che in Italia siano presenti più di 6.000 persone affette da questa patologia.

Nella maggior parte dei casi nei pazienti con SLA le capacità cognitive e sensoriali rimangono intatte. L’aspettativa di vita dopo la diagnosi è mediamente di 3-5 anni, anche se il suo decorso presenta diverse manifestazioni in ogni paziente che ne è affetto. Circa il 20% vive cinque anni o più; circa il 10% più di dieci anni. La sopravvivenza negli ultimi anni è aumentata considerevolmente, grazie ai miglioramenti nella gestione clinica, nella presa in carico e per la diffusione di supporti tecnologici.


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 21 Jun 2022 17:22:55 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1306/1/giornata-mondiale-della-sla-21-giugno
Giornata Mondiale del Vento // 15 giugno https://www.mutualpass.it/post/1305/1/giornata-mondiale-del-vento-15-giugno https://www.mutualpass.it/post/1305/1/giornata-mondiale-del-vento-15-giugno]]> La Giornata Mondiale del Vento è un evento che si svolge ogni anno il 15 giugno. È un giorno per scoprire l'energia eolica, la sua potenza e le possibilità che offre per rimodellare i nostri sistemi energetici, decarbonizzare le nostre economie e stimolare l'occupazione e la crescita.

Oggi, l'energia eolica è una tecnologia matura e uno dei settori industriali in più rapida crescita al mondo con oltre 100 miliardi di dollari investiti.

Nella sola Unione Europea, l'industria eolica ha installato più del gas e del carbone messi insieme lo scorso anno con una capacità cumulativa sufficiente a soddisfare il 15% del consumo di elettricità, equivalente ad alimentare 87 milioni di famiglie.

Nel nostro Paese, ci sono 800 parchi che provvedono al fabbisogno di 17 milioni di persone, facendo risparmiare 20 milioni di barili di petrolio. Inoltre il comparto conta circa ottomila occupati diretti e 19mila nell’indotto.

Nel settembre 2015, l’Italia insieme ad altri 193 Paesi membri dell’Onu ha sottoscritto l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Tra gli obiettivi da raggiungere entro i prossimi 10 anni c’è la transizione verso forme di energia pulite e sostenibili. Tra queste gioca un ruolo molto importante l’eolico che in Italia può contare su buoni numeri.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 15 Jun 2022 07:14:09 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1305/1/giornata-mondiale-del-vento-15-giugno
Gli 8 film più belli con Johnny Depp https://www.mutualpass.it/post/1304/1/gli-8-film-piu-belli-con-johnny-depp https://www.mutualpass.it/post/1304/1/gli-8-film-piu-belli-con-johnny-depp]]> Ultimo di quattro figli, Johnny Christopher Depp III, nasce nel Kentucky, il 9 giugno 1963. Nella sua infanzia i Depp vivono in 20 città diverse, fino a stabilirsi in Florida nel 1970. Fin da piccolo Johnny coltiva la passione per la musica e suona in varie garage band. Suona con una band chiamata The Kids, con cui va a Los Angeles in cerca di successo.

Si mantiene con una serie di lavoretti finché non conosce Nicolas Cage, che gli consiglia di tentare la via del cinema. Il debutto avviene nel 1984 con l'horror Nightmare, dove è vittima di Freddy Krueger in uno dei suoi omicidi più spettacolari.

Nel 1986 ha un ruolo in Platoon e l'anno successivo inizia l'avventura tv con la serie 21 Jump Street, dove per tre anni è il popolarissimo agente Tom Hanson. Nel 1990 è protagonista arriva Edward mani di forbice, che lo proietta sulla ribalta internazionale e vede l'inizio della sua collaborazione con Tim Burton.

Negli anni Novanta sono in pochi, ad Hollywood, a tenere il ritmo creativo di Depp con progetti molto interessanti come Dead Man, Donnie Brasco e il cult Paura e delirio a Las Vegas.

Anche negli anni 2000 Depp è attivissimo: è protagonista di Chocolat, Blow e La vera storia di Jack lo squartatore. Nel 2003 arriva il ruolo che segna una nuova fase nella sua carriera: la saga Pirati dei Caraibi e il personaggio del pirata Jack Sparrow, diventa protagonista di un blockbuster che lo rende popolarissimo presso le giovani generazioni.

Per questo film riceve perfino la sua prima nomination all’Oscar, e la seconda, l’anno successivo, con Neverland. Collabora altre 5 volte con Tim Burton: in La fabbrica del cioccolato, Alice in Wonderland, col doppiaggio dello stop motion La sposa cadavere, in Dark Shadows e nel musical Sweeney Todd, ottenendo la sua terza nomination all’Oscar.

Interpreta poi Transcendence di Wally Pfister, appare in Tusk di Kevin Smith, è il lupo del musical Disney Into The Woods e il bizzarro mercante d’arte/detective/lord inglese Mortdecai nel film onomimo di David Koepp.

Vogliamo celebrare il suo grande talento con gli 8 più bei film da lui interpretati:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

 

 

]]>
Thu, 9 Jun 2022 07:57:44 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1304/1/gli-8-film-piu-belli-con-johnny-depp
Giornata Mondiale degli Oceani // 8 giugno https://www.mutualpass.it/post/1303/1/giornata-mondiale-degli-oceani-8-giugno https://www.mutualpass.it/post/1303/1/giornata-mondiale-degli-oceani-8-giugno]]> L’8 giugno di ogni anno, dal 1992, a seguito della Conferenza delle Nazioni Unite sull'ambiente e lo sviluppo, le Nazioni Unite celebrano la Giornata mondiale degli oceani.

In questo giorno, abbiamo tutti l'opportunità di aumentare la consapevolezza globale dei benefici che l'umanità trae dagli oceani e avere contezza della nostra responsabilità, individuale e collettiva, di utilizzare le sue risorse in modo sostenibile. Le generazioni future dipenderanno anche dagli oceani per il loro sostentamento.

La società civile, i centri scientifici, gli istituti di ricerca, le ONG, le imprese del settore privato e finanziario, le comunità e i governi di tutto il mondo mobilitano milioni di persone nell’organizzazione di eventi locali e globali.

Insieme alle Nazioni Unite e ai nostri partner, celebriamo tutto ciò che l'oceano ci regala ogni giorno: dall'ossigeno che respiriamo all'ispirazione che nei secoli ha mosso i nostri poeti e artisti.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 8 Jun 2022 06:48:44 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1303/1/giornata-mondiale-degli-oceani-8-giugno
Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla // 30 Maggio https://www.mutualpass.it/post/1018/1/giornata-mondiale-della-sclerosi-multipla-30-maggio https://www.mutualpass.it/post/1018/1/giornata-mondiale-della-sclerosi-multipla-30-maggio]]> Il 30 Maggio di ogni anno si celebra la giornata mondiale dedicata alla Sclerosi Multipla. Si stima che quasi tre milioni di persone al mondo soffrano di questa patologia, soltanto in Italia i casi sarebbero oltre 120 mila. Nonostante ciò, la sclerosi multipla è una di quelle malattie di cui non si parla mai abbastanza.

 

Cos'è la Sclerosi Multipla?

La sclerosi multipla è una patologia appartenente al gruppo delle malattie autoimmuni, ovvero quelle malattie che sono caratterizzate da un comportamento anomalo del sistema immunitario. Il sistema immunitario ha l’incarico di proteggere il nostro corpo dalle infiltrazioni da parte di organismi esterni pericolosi, ma nel caso delle malattie autoimmuni esso classifica come potenzialmente pericolose parti del nostro stesso corpo, attaccandole.

Le parti soggette all’attacco degli anticorpi nel caso della sclerosi multipla sono le guaine mieliniche che circondano gli assoni, utilizzati dai neuroni per scambiarsi le informazioni sottoforma di impulsi elettrici. Dovendo trasmettere segnali elettrici ad alta velocità, gli assoni sono isolati per gran parte della loro lunghezza da una guaina formata da una sostanza chiamata mielina, la quale permette agli impulsi di viaggiare ad una velocità di 100 m/s. Il severo danneggiamento di questa guaina provocato dalla malattia riduce la velocità di trasporto dell’impulso di circa 20 volte, provocando nel paziente i sintomi caratteristici della malattia.

Il nome deriva appunto dalle cicatrici che si vengono a formare nella materia bianca del midollo spinale e del cervello (dette sclerosi, placche o lesioni). La sclerosi multipla può presentarsi a qualsiasi età, si stima però che la fascia più a rischio sia quella dai 20 ai 40 anni, con circa il doppio delle donne colpite rispetto agli uomini.

 

Quali sono i sintomi?

A seconda della gravità della condizione, la sclerosi multipla può presentare sintomi differenti. I più comuni sono disturbi vescicali e/o intestinali, eccessivo affaticamento, problemi relativi alla vista e alla sensibilità (ridotta sensibilità al caldo, al freddo, al dolore), disturbi del linguaggio e della coordinazione, disfunzioni sessuali e depressione. I sintomi meno comuni variano dall’epilessia alla cefalea, dai disturbi all’udito ai disturbi della respirazione, dai problemi vascolari alla disfagia (problemi nel deglutire). Questi sintomi possono essere presenti in forma lieve o no, per un periodo di tempo più o meno prolungato e in diverse fasi o in un unico lungo decorso.

Si distinguono principalmente quattro diverse forme della malattia, le quali possono presentarsi con sintomi lievi, moderati o gravi:

- Sclerosi multipla a decorso recidivante-remittente (SM-RR): comprende inizialmente circa l’85% dei casi, questa fase è caratterizzata da periodi acuti e periodi di remissione.

- Sclerosi multipla secondariamente progressiva (SM-SP): la forma di tipo recidivante può successivamente evolversi in una forma progressiva (questo avviene in circa il 50% dei casi), la quale non presenta momenti di remissione ma un lento e costante peggioramento alternato a fasi senza progressione.

- Sclerosi multipla primariamente progressiva (SM-PP): circa il 15% dei pazienti sviluppa questa forma. I sintomi progrediscono regolarmente fin dalla prima comparsa, questa forma non presenta ricadute ma un costante peggioramento dei sintomi alternato a fasi di stabilità.

- Sclerosi multipla progressivo-recidivante (SM-RP): questa forma è caratterizzata da un esordio progressivo alternato a fasi recidive a cui possono seguire o meno riprese.

 

Quali le cause?

Il perché dell’insorgenza della sclerosi multipla è un argomento ancora fortemente discusso. La SM è considerata una patologia multifattoriale, ovvero una patologia per il cui sviluppo è necessaria una combinazione di diversi fattori. Questo spiega la difficoltà nella progressione delle ricerche e dunque la difficoltà nel trovare una cura definitiva per questa malattia. Si pensa che vi sia una componente genetica, una infettiva e una ambientale. La sclerosi multipla non è considerata una malattia ereditaria, nonostante i parenti stretti di persone affette da SM siano esposti ad un rischio maggiore di soffrirne. Si ritiene, però, che l’appartenenza ad un gruppo etnico rispetto ad un altro aumenti le probabilità di sviluppare la malattia. Inoltre, la presenza di alcune alterazioni a livello genetico ne favorirebbe allo stesso modo l’insorgenza.

 

Qual è il trattamento?

Come già accennato, non esiste ancora un trattamento definitivo per la sclerosi multipla. Data la natura della malattia, caratterizzata da remissioni spontanee, è inoltre difficile stabilire quali tra le cure sperimentali siano efficaci. Nonostante ciò, esistono farmaci capaci di influenzarne positivamente il decorso e alleviarne i sintomi.

 

Cosa possiamo fare?

La ricerca nei confronti della SM è un campo in continua evoluzione, vengono effettuati studi e sperimentate nuove terapie ogni anno e i risultati, anche se non risolutivi, sono incoraggianti.  Ciò che possiamo fare noi è cercare di far parlare di questa malattia quanto più possibile, informare l’opinione pubblica e sostenere le associazioni che si occupano della ricerca. Ciascuno di noi, nel proprio piccolo, può aiutare. Rendiamo visibile l’invisibile.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Sun, 29 May 2022 07:38:55 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1018/1/giornata-mondiale-della-sclerosi-multipla-30-maggio
Le 5 canzoni più belle di Emma Marrone https://www.mutualpass.it/post/1177/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-emma-marrone https://www.mutualpass.it/post/1177/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-emma-marrone]]> Oggi, 25 maggio 1984, a Firenze, nasceva Emma Marrone. La musica fa da sempre parte del suo dna, suo padre Rosario, infatti, chitarrista in una band, le ha trasmesso la passione per la musica.

Fin da giovanissima Emma inizia ad esibirsi nelle feste popolari e in alcuni locali. Il suo primo esordio arriva con la partecipazione a Superstar Tour, il reality musicale condotto da Daniele Bossari e che la vede vincitrice insieme a Laura Pisu e Colomba Pane nella band Lucky Star.

Dopo alcune esperienze muscali non andate a buon fine, sia con i Lucky Star che con i M.j.u.r., altra band di cui Emma fece parte, il successo arriva dalla trasmissione “Amici” condotta da Maria De Filippi. Nel 2010 Emma vince il reality e pubblica un EP dal titolo “Oltre”, che, ad aprile, diventa doppio disco di platino.

L’album successivo “A me piace cosi”, uscito ad autunno, ottiene il disco d’oro. Nel febbraio dell’anno seguente Emma partecipa a Sanremo al fianco dei Modà col brano “Arriverà”, ottenendo il secondo posto. L’anno successivo partecipa da sola vincendo il festival col brano “Non è l’inferno”.

Nel 2015 torna a Sanremo ma nelle vesti di co conduttrice, insieme ad Arisa e Carlo Conti. Nel 2019 la cantante ha pubblicato il sesto album “Fortuna”, anticipato nel mese di settembre dal singolo “Io sono bella”.

Oggi vogliamo festeggiarla provando a scegliere 5 delle sue canzoni più belle:

 

5 - Arriverà l'amore (2015)

 

 

4 - Non è l'inferno (2012)

 

 

3 - Mi parli piano (2018)

 

 

2 - Occhi profondi (2015)

 

 

1 - Amami (2013)

]]>
Wed, 25 May 2022 08:44:59 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1177/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-emma-marrone
Giornata Mondiale della Celiachia // 16 maggio https://www.mutualpass.it/post/1301/1/giornata-mondiale-della-celiachia-16-maggio https://www.mutualpass.it/post/1301/1/giornata-mondiale-della-celiachia-16-maggio]]> Il 16 maggio di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Celiachia, per sensibilizzare riguardo una patologia autoimmune, causata da una reazione al glutine, che, solo in Italia, affligge più di 200mila persone. Oltre ai casi diagnosticati ed accertati, si stima che nel nostro paese ci siano circa 400.000 celiaci non diagnosticati che, usando quotidianamente il glutine, presentano i disturbi (sintomi) della malattia e rischiano di andare incontro a complicazioni. 

La celiachia è una patologia multifattoriale: la sua comparsa è caratterizzata da un fattore ambientale (l’assunzione del glutine) e un fattore genetico e può essere presente con un'ampia gamma di sintomi da lievi a molto gravi, inclusi gonfiore, diarrea, nausea, costipazione, stanchezza, ulcere alla bocca, perdita di peso improvvisa o inaspettata e anemia.

L’unico trattamento possibile è una rigorosa dieta quotidiana priva di glutine per tutta la vita. Se non trattata, la celiachia può portare a una serie di gravi complicazioni, tra cui anemia, osteoporosi, infertilità, condizioni neurologiche come atassia da glutine e neuropatia e, sebbene raro, vi è un aumento del rischio di cancro dell'intestino tenue e intestinale linfoma.


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 16 May 2022 08:21:27 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1301/1/giornata-mondiale-della-celiachia-16-maggio
Giornata Mondiale della Fibromialgia // 12 Maggio https://www.mutualpass.it/post/1300/1/giornata-mondiale-della-fibromialgia-12-maggio https://www.mutualpass.it/post/1300/1/giornata-mondiale-della-fibromialgia-12-maggio]]> Il 12 maggio si celebra la Giornata Mondiale della Fibromialgia, una malattia cronica caratterizzata da dolori muscolari diffusi associati ad affaticamento, rigidità, problemi di insonnia, di memoria e alterazioni dell'umore.

La fibromialgia colpisce una percentuale variabile tra l’1 e il 3% circa della popolazione mondiale, in Italia sono circa 2 milioni, e più spesso donne in età adulta. Il disturbo può comparire in modo graduale e aggravarsi con il passare del tempo, oppure può comparire dopo un evento scatenante.

Non esiste una vera cura per questo problema, tuttavia sia i farmaci, sia un approccio mirato al rilassamento e alla riduzione dello stress possono aiutare ad alleviare i sintomi.

Le cause esatte dell'insorgenza della fibromialgia non sono note, gli esperti la riconducono ad un insieme di fattori genetici, infettivi, ormonali, traumi fisici e psicologici. In chi soffre di questa patologia la soglia del dolore è più bassa della norma a causa di un aumento della sensibilità cerebrale agli stimoli dolorosi.

La sindrome fibromialgica non è una malattia mortale, non provoca danni tali al nostro organismo da accelerare il processo di morte, tuttavia è una patologia altamente debilitante, spesso associata a sindromi ansioso-depressive, con disturbo del sonno e dell'umore, “La fibromialgia non si vede, non lascia segni sulla pelle o causa ferite che gli altri possono vedere. E' un solitario dolore disperato.”

È importante, ora più che mai, far sentire la vicinanza alle persone colpite da questa patologia e sensibilizzare ulteriormente la popolazione.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 12 May 2022 08:40:27 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1300/1/giornata-mondiale-della-fibromialgia-12-maggio
Le 5 opere più belle di Salvador Dalì https://www.mutualpass.it/post/1171/1/le-5-opere-piu-belle-di-salvador-dali https://www.mutualpass.it/post/1171/1/le-5-opere-piu-belle-di-salvador-dali]]> Salvador Dalì nasce a Figueres, in Spagna, l’11 Maggio 1904. Frequenta l'Accademia di belle arti di San Fernando a Madrid. Fondamentale, nella sua formazione artistica, sarà il soggiorno a Parigi, che gli permetterà di conoscere Pablo Picasso. La sua prima pittura è connotata dalle influenze futuriste, cubiste, e soprattutto dall'opera di Giorgio De Chirico.

La sua attenzione pittorica viene attirata dalle riproduzioni di dipinti di Max Ernst, Miró e Tanguy, i maestri dell'inconscio tradotto su tela. Nel 1929 entra finalmente nel gruppo dei surrealisti e nel 1931 elabora gli "oggetti surrealisti a funzione simbolica", Ma il suo surrealismo fortemente personalizzato.

Nel 1930 pubblica "La femme visible", saggio dedicato a Gala, sua moglie, modella e musa per tutta la vita. Questo libro segna un nuovo orientamento di Dalí, che inizia a coniugare un realismo quasi accademico con un delirio deformante.

Nel 1936 Dalí partecipa all'Esposizione internazionale dei surrealisti a Parigi e ad Amsterdam. Tra il 1940 e il 1948 vive a New York, insieme a Gala Éluard, occupandosi di moda e design. In questi anni ha occasione di esporre le sue opere al Museum of Modern Art insieme a Miró.

In questo periodo comincia una serie di collaborazioni scenografiche con il mondo del cinema. Nel decennio sucessivo espone in Italia, a Roma e Venezia, e a Washington.

Sette anni dopo espone le sue opere stereoscopiche al Guggenheim Museum e a maggio del 1978 viene nominato membro dell' Accadémie des Beaux-Artes di Parigi. L'anno seguente si tiene una retrospettiva di Dalí al centre Georges Pompidou di Parigi, trasferita poi alla Tate Gallery di Londra.

Nel maggio del 1983 dipinge "La coda di rondine", suo ultimo quadro. Nel 1984 riporta gravi ustioni a causa dell'incendio della sua camera al castello di Pùbol, dove ormai risiede stabilmente. Salvador Dalì muore il 23 gennaio 1989 nella torre Galatea a causa di un colpo apoplettico, verrà sepolto a Figueres.

 

Nel giorno dell'anniversario della sua nascita abbiamo provato a stilare una piccola classifica con le 5 opere più belle di Salvador Dalì:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

]]>
Wed, 11 May 2022 07:55:21 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1171/1/le-5-opere-piu-belle-di-salvador-dali
Giornata Mondiale dell’Asma // 3 maggio https://www.mutualpass.it/post/1299/1/giornata-mondiale-dell-asma-3-maggio https://www.mutualpass.it/post/1299/1/giornata-mondiale-dell-asma-3-maggio]]> Il primo martedi del mese di maggio si celebra la Giornata Mondiale dell’Asma, che ha lo scopo di portare conforto e consapevolezza a tutte le persone affette da asma.

È nota a tutti l’importanza del respiro ma spesso ne siamo poco consapevoli. Il respiro è energia, è vita. Un respiro può fare la differenza, e lo sanno bene i 2,6 milioni di italiani che convivono con l’asma.
L’asma è una patologia complessa, colpisce più di 339 milioni di persone in tutto il mondo e può causare gravi attacchi respiratori e danni polmonari permanenti. 

L’asma è una malattia multifattoriale, legata da una parte alla predisposizione genetica, dall’altra a una serie di fattori ambientali come le allergie e le infezioni virali. Alcuni possono soffrirne anche senza sapere che si tratta di asma. Uomini e donne possono soffrirne in modo e con intensità diverse. Essere consapevoli di questa grande variabilità è il primo, indispensabile passo per avviare un confronto con il medico, allo scopo di individuare l’approccio corretto alla propria malattia adottando i trattamenti e lo stile di vita adeguati a gestirla.

Gli attacchi d’asma non sono da sottovalutare: chi ne soffre frequentemente può peggiorare, andando incontro a sintomi respiratori sempre più gravi, ad attacchi acuti che possono richiedere cure sanitarie urgenti.

L’asma rappresenta la malattia cronica respiratoria più frequente dell’età pediatrica. In Italia la prevalenza nei bambini è di circa il 10%. 

Il tema della giornata 2022 è "Colmare le lacune nella cura dell'asma", poiché ci sono una serie di lacune nella cura dell'asma che richiedono un intervento per ridurre le sofferenze prevenibili, nonché i costi sostenuti per il trattamento dell'asma incontrollato.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 4 May 2022 08:55:27 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1299/1/giornata-mondiale-dell-asma-3-maggio
Giornata Mondiale del Disegno // 27 Aprile https://www.mutualpass.it/post/764/1/giornata-mondiale-del-disegno-27-aprile https://www.mutualpass.it/post/764/1/giornata-mondiale-del-disegno-27-aprile]]> Il 27 Aprile di celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Disegno, nota anche come “Giorno del disegnatore” o “Giorno del disegnatore grafico”. E’ stata proclamata dal Consiglio Internazionale delle Associazioni di Disegno Grafico (Ico-D), un’associazione mondiale per i disegnatori professionisti, fondata a Londra nel 1963.

La Giornata Mondiale del Disegno è un’occasione per festeggiare la creatività, sottolineare e riconoscere il valore della comunicazione attraverso il disegno e il ruolo che essa riveste nel mondo,

Il disegno è infatti da sempre uno straordinario strumento di comunicazione non-verbale. L’uomo primitivo ha iniziato a comunicare disegnando prima e, parlando e scrivendo poi. Numerose testimonianze ce lo confermano, basti pensare ai disegni rupestri risalenti alla preistoria. Tutto ciò vale a prescindere dal tipo di “foglio” utilizzato. Che si tratti di carta, tela, o dello schermo di un pc, non fa differenza. Il disegno grafico è considerato un potente veicolo per la trasmissione e la condivisione di idee, progetti, esperienze. Disegnare stimola le capacità cognitive e creative, riflette stati d’animo e caratteristiche della personalità.

A prescindere dalle abilità artistiche, tutti dovrebbero cimentarsi nel disegno poiché allenta lo stress attivando nel cervello il circuito della gratificazione, al pari di altre semplici attività come colorare e disegnare a mano libera.

]]>
Wed, 27 Apr 2022 08:25:36 +0000 https://www.mutualpass.it/post/764/1/giornata-mondiale-del-disegno-27-aprile
Giornata Mondiale della Terra // 22 Aprile https://www.mutualpass.it/post/999/1/giornata-mondiale-della-terra-22-aprile- https://www.mutualpass.it/post/999/1/giornata-mondiale-della-terra-22-aprile-]]> L’Earth Day (Giornata della Terra) è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. La Giornata della Terra, momento fortemente voluto dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promosso ancor prima dal presidente John Fitzgerald Kennedy, coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo. Le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera, il 22 aprile.

Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Come movimento universitario, nel tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili. Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell'uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

L'idea della creazione di una “Giornata per la Terra” fu discussa per la prima volta nel 1962. In quegli anni le proteste contro la guerra del Vietnam erano in aumento, ed al senatore Nelson venne l'idea di organizzare un “teach-in” sulle questioni ambientali. Nelson riuscì a coinvolgere anche noti esponenti del mondo politico come Robert Kennedy, che nel 1963 attraversò ben 11 Stati del Paese tenendo una serie di conferenze dedicate ai temi ambientali. L'Earth Day prese definitivamente forma nel 1969 a seguito del disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oi al largo di Santa Barbara, in California, a seguito del quale il senatore Nelson decise fosse giunto il momento di portare le questioni ambientali all'attenzione dell'opinione pubblica e del mondo politico. “Tutte le persone, a prescindere dall'etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”.

Il 22 aprile 1970, ispirandosi a questo principio, 20 milioni di cittadini americani si mobilitarono per una manifestazione a difesa della Terra. I gruppi che singolarmente avevano combattuto contro l'inquinamento da combustibili fossili, contro l'inquinamento delle fabbriche e delle centrali elettriche, i rifiuti tossici, i pesticidi, la progressiva desertificazione e l'estinzione della fauna selvatica, improvvisamente compresero di condividere valori comuni. Migliaia di college e università organizzarono proteste contro il degrado ambientale: da allora il 22 aprile prese il nome di Earth Day, la Giornata della Terra.

La Giornata della Terra diede una spinta determinante alle iniziative ambientali in tutto il mondo e contribuì a spianare la strada al Vertice delle Nazioni Unite del 1992 a Rio de Janeiro. Nel corso degli anni l'organizzazione dell'Earth Day si dota di strumenti di comunicazione più potenti arrivando a celebrare il proprio ventesimo anno di fondazione con una storica scalata sul monte Everest in cui un team formato da alpinisti statunitensi, sovietici e cinesi, realizzò un collegamento mondiale via satellite. Al termine della spedizione tutta la squadra trasportò a valle oltre 2 tonnellate di rifiuti lasciati sul monte Everest da precedenti missioni.

Nel 2000, grazie alla diffusione di internet, lo spirito fondante dell'Earth Day ed in generale la celebrazione dell'evento vennero promosse a livello globale. L'evento che ne conseguì riuscì a coinvolgere oltre 5.000 gruppi ambientalisti al di fuori degli Stati Uniti, raggiungendo centinaia di milioni di persone, e molti noti personaggi dello spettacolo come l'attore Leonardo di Caprio. Nel corso degli anni la partecipazione internazionale all'Earth Day è cresciuta superando oltre il miliardo di persone in tutto il mondo: è l'affermazione della “Green Generation”, che guarda ad un futuro libero dall'energia da combustibili fossili, in favore di fonti rinnovabili, alla responsabilizzazione individuale verso un consumo sostenibile, allo sviluppo di una green economy e a un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali.

 

Il Tema 2022

Il tema del 2022 è "Investi nel nostro pianeta" e si concentra sul coinvolgimento di governi, istituzioni e imprese per riconoscere la nostra responsabilità collettiva e aiutare ad accelerare la transizione verso un'economia verde equa e prospera per tutti.

Questo è il momento di cambiare tutto, per preservare e proteggere la nostra salute, le nostre famiglie , i nostri mezzi di sussistenza, insieme, dobbiamo investire nel nostro pianeta .Perché un futuro verde è un futuro prospero .

Dobbiamo agire (coraggiosamente), innovare (ampiamente) e attuare (equamente), il tempo è poco ma possiamo farcela per risolvere la crisi climatica e costruire un pianeta sano per tutti.

 

Il Tema 2021

Il tema del 2021 è “Risana la nostra terra” e si concentra sul potere che ogni persona ha di poter rigenerare il pianeta, attraverso una mentalità “green” che punti sui processi naturali, sulle tecnologie sostenibili e sul pensiero innovativo in gradi di ripristinare gli ecosistemi del mondo.

Spetta a ciascuno di noi, insieme, risanare la nostra terra, non solo perché ci preoccupiamo del mondo naturale ma perché ci viviamo. Abbiamo tutti bisogno di una terra sana per sostenere il nostro lavoro, i mezzi di sussistenza, la salute, la sopravvivenza e la felicità.


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 22 Apr 2022 09:20:16 +0000 https://www.mutualpass.it/post/999/1/giornata-mondiale-della-terra-22-aprile-
Le 5 opere più belle di Joan Mirò https://www.mutualpass.it/post/1165/1/le-5-opere-piu-belle-di-joan-miro https://www.mutualpass.it/post/1165/1/le-5-opere-piu-belle-di-joan-miro]]> Il 20 aprile 1893 nasce a Barcellona, in Spagna, l'artista Joan Mirò, uno degli esponenti principali della corrente surrealista.

Inizia a disegnare da quando ha solo otto anni. Ancora giovane, inizia a lavorare come contabile presso una ditta specializzata in prodotti coloniali e da drogheria, ma viene colto da febbre tifoidea, malattia che in fondo farà la sua fortuna. Da questo momento decide, infatti, di dedicarsi completamente alla sua passione artistica. Per rimettersi trascorre intanto un periodo di convalescenza presso la fattoria di proprietà di famiglia a Montroig, un luogo che influenzerà molte delle sue opere.

Nel 1912 entra nella Scuola d'arte di Barcellona diretta da Francesco Galì e si avvicina alla corrente artistica del fauvisme. Questa corrente pone al centro delle proprie rappresentazioni il colore, preferendo abbandonare la pittura tonale di stampo tradizionale. Tiene la sua prima mostra personale nel 1918 nella Galeries Dalmau. Nel 1920 si trasferisce a Parigi, dove entra a far parte del circolo artistico dei pittori di Mont Martre di cui fanno parte Pablo Picasso e il dadaista Tristan Tzara.

Nel 1923 con la realizzazione a Montroig del dipinto "Terra arata" comincia l'avvicinamento definitivo al surrealismo. In questo periodo Miró vive tra Parigi e la fattoria di Montroig, e, dietro suggerimento del padre del surrealismo Breton, dà vita ad una pittura priva di effetto prospettico con forme in piena libertà. Durante il suo periodo surrealista (1924-1930) si convince del ruolo sociale dell'arte e della sua capacità di raggiungere le masse; ecco perché sfruttando la sua arguzia e uno spiccato senso dell'umorismo dipinge apponendo sulla tela le sue iscrizioni poetiche. Di questo periodo è il famoso dipinto: "Il carnevale di Arlecchino".

La guerra civile appena scoppiata in Spagna lo colpisce profondamente, tenta così di aiutare i suoi connazionali raccogliendo dei fondi a sostegno della repubblica. Ritorna in Spagna per stabilirsi definitivamente tra Maiorca e Montroig. Nel 1954 vince il premio per la grafica alla Biennale di Venezia e nel 1958 il Premio Internazionale Guggenheim. All'inizio degli anni Sessanta viene molto influenzato dalla pittura americana che lo porta verso un astrattismo sempre più insistito e un vero e proprio dominio del colore puro. Nel 1972 crea a Barcellona la fondazione Joan Miró dedicandosi contemporaneamente alla scenografia e alla scultura. A questo periodo risale la monumentale statua "Dona i coeli" che si trova nel parco Joan Miró a Barcellona.

Solo dopo la caduta del franchismo riceve anche in patria i meritati onori per la sua intensa attività artistica come la Medala d'Or de la Generalitat de Catalunya, nel 1978, e la laurea honoris causa all'Università di Barcellona. Joan Miró muore a Palma de Mallorca il 25 dicembre del 1983, all'età di novant'anni.

Abbiamo provato a stilare una classifica con le 5 più belle opere, scelte da noi, di Joan Mirò.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 20 Apr 2022 09:15:36 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1165/1/le-5-opere-piu-belle-di-joan-miro
Le 5 opere più belle di Leonardo // Giornata Mondiale dell’Arte https://www.mutualpass.it/post/1164/1/le-5-opere-piu-belle-di-leonardo-giornata-mondiale-dell-arte https://www.mutualpass.it/post/1164/1/le-5-opere-piu-belle-di-leonardo-giornata-mondiale-dell-arte]]> Il 15 aprile, in occasione dell'anniversario della nascita di Leonardo Da Vinci, nato nel 1452 nel borgo di Vinci, in Toscana, ricorre la Giornata Mondiale dell'Arte, un'occasione per celebrare ogni tipo di forma artistica.

 

Leonardo Da Vinci

A sedici anni, dopo la morte del nonno Antonio, tutta la famiglia si trasferiva a Firenze.

La precocità artistica e l'acuta intelligenza del giovane Leonardo spingono il padre a mandarlo nella bottega di Andrea Verrocchio: pittore e scultore orafo acclamato e ricercato maestro. Possiede una curiosità senza pari, tutte le disclipline artistiche lo attraggono, è un attento osservatore dei fenomeni naturali che integra con le sue cognizioni scientifiche.

Nel 1480 fa parte dell'accademia del Giardino di S. Marco sotto il patrocinio di Lorenzo il Magnifico, che rappresenta il primo approccio di Leonardo con la scultura. In quell'anno riceve l'incarico di dipingere l'Adorazione dei Magi. Tuttavia, l'ambiente fiorentino gli sta stretto.

Cosi si presenta al Duca di Milano Lodovico Sforza, il quale ben lo accoglie. Ecco nascere i capolavori pittorici: la Vergine delle Rocce nelle due versioni di Parigi e di Londra, e l'esercitazione per il monumento equestre in bronzo a Francesco Sforza. Nel 1489-90 prepara le decorazioni del Castello Sforzesco di Milano e nel 1495 inizia il famoso affresco del Cenacolo nella chiesa Santa Maria delle Grazie.

Nel 1503 è a Firenze per affrescare , insieme a Michelangelo, il Salone del Consiglio grande nel Palazzo della Signoria. A Leonardo viene affidata la rappresentazione della Battaglia di Anghiari che però non porterà a termine.  Nel 1513 il re di Francia Francesco I lo invita ad Amboise. Leonardo si occuperà di progetti per i festeggiamenti e proseguirà con i suoi progetti idrologici per alcuni fiumi di Francia.

Il 2 Maggio 1519 il genio Leonardo muore e viene sepolto nella chiesa di S. Fiorentino ad Amboise. Dei sui resti non vi è più traccia a causa delle profanazioni delle tombe avvenute nelle guerre di religione del XVI secolo. 

 

Vogliamo celebrarlo attraverso una classifica delle sue 5 più belle opere:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 15 Apr 2022 09:48:37 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1164/1/le-5-opere-piu-belle-di-leonardo-giornata-mondiale-dell-arte
La processione delle Barette di Messina https://www.mutualpass.it/post/1302/1/la-processione-delle-barette-di-messina https://www.mutualpass.it/post/1302/1/la-processione-delle-barette-di-messina]]> A Messina le processioni della Settimana Santa si fanno risalire alla fine del secolo XVI o agli inizi del XVII. Una prima rievocazione della Passione di Gesù venne realizzata nel 1508 sulla piazza del monastero carmelitano (ordine con la sede nella chiesa di San Cataldo) in occasione della visita di Raimondo di Cardona Viceré di Sicilia e Napoli.

Una delle processioni più sentite e suggestive è quella delle “Barette”, il Venerdì Santo, che escono dalla chiesa del Nuovo Oratorio della Pace in via 24 Maggio e, nello stesso luogo, vengono custodite durante l’anno.

Si tratta di un evento religioso che risale al 1610, anno in cui si deliberò di promuovere e realizzare una processione di statue rievocanti la Passione di Cristo. Il termine "baretta" deriva dal fatto che, in origine, si portavano in processione cinque «machine d’argento e di finissimi cristalli» rappresentanti i «misteri dolorosi», appunto dette «bare»; infatti, si tratta di una sorta di catafalco a forma di bara con il Cristo morto che viene portato a spalla; a questo catafalco seguono altre bare.

I gruppi statuari, realizzati in varie epoche, sono in cartapesta, gesso e legno. Particolarmente suggestiva è quella del “Cristo che cade sotto il peso della Croce”, realizzata in cartapesta nel primo Settecento dal ceroplasta messinese Giovanni Rossello, rifatta dopo il 1908, e, quella de “l’Ultima Cena”, di Matteo Mancuso, del 1846, anch’essa rifatta sullo stesso modello dopo il terremoto.

Altre “Barette” di pregio sono “l’Orazione nell’Orto”; il “Cristo flagellato” (sec. XVIII); l’”Ecce Homo” (sec. XVIII); il “Crocifisso”; “L’Addolorata”; il “Cristo nella bara”; “la Pietà”. La manifestazione è organizzata e gestita dalla ” Confraternita del SS. Crocifisso Ritrovato”.


Articolo di Nino Principato

Foto di Lucia Florio

]]>
Thu, 14 Apr 2022 08:42:00 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1302/1/la-processione-delle-barette-di-messina
Antonino Maria Ardizzone "Barba Elettrica" - Il mago dei meccanismi del campanile https://www.mutualpass.it/post/1298/1/antonino-maria-ardizzone-barba-elettrica-il-mago-dei-meccanismi-del-campanile https://www.mutualpass.it/post/1298/1/antonino-maria-ardizzone-barba-elettrica-il-mago-dei-meccanismi-del-campanile]]> Quando entravi nel suo laboratorio in Piazza Duomo ti sembrava di essere nell’antro di un moderno alchimista: storte, alambicchi, fornelli erano sostituiti da valvole, cavi elettrici, motori. Si infervorava quando ti parlava e la sua biblica barba sprizzava scintille, non a caso Antonino Maria Ardizzone era affettuosamente soprannominato “Barba elettrica”. Un mago della meccanica e dell’elettronica che dal 1945 al 1970 aveva curato la manutenzione e il funzionamento dei meccanismi del grande campanile astronomico-figurativo, e solo lui era in grado di metterci mano.

Mi davano ventimila lire al mese – riferiva Ardizzone cinquantatreenne sposato con tre figli, intervistato da Aristide Selmi giornalista della “Domenica del Corriere” nell’ottobre del 1972 – e l’orologio ha sempre funzionato. Quando l’ho preso in mano io era a pezzi, rovinato. Ho dovuto sostituire ingranaggi, fare modifiche. E ha sempre funzionato”.

E aveva ragione “Barba elettrica” perché i meccanismi e gli automi erano stati pesantemente danneggiati dai bombardamenti del Secondo conflitto mondiale nel 1943. In quell’anno 1972 la Curia aveva deciso di sbarazzarsi dell’orologio perché non più in grado di affrontare le spese per la sua manutenzione. Sentito dal cronista, Mons. Giuseppe Foti procuratore dell’Arcivescovo per gli affari economici, infatti si lamentava: “Pensi che l’anno scorso abbiamo speso 22 milioni, e abbiamo calcolato che nell’arco di dieci anni dovremmo spenderne altri venticinque. Dove li troviamo tutti questi soldi?”. “Macché milioni – ribadiva polemico Ardizzone – Io avevo proposto un piano di risanamento che non superava i due, tre milioni”. E aggiungeva, “Hanno preferito rivolgersi agli Ungerer, adesso se li tengano. Guardi là, guardi il carosello dei giorni. Lo vede? Lo vede che va avanti di almeno un’ora?". Ormai un fiume in piena, Ardizzone poi spiegava al giornalista come gli Ungerer avessero in qualche modo “manomesso” l’originalità di tutta la complessa macchina, fra cui i versi del gallo e del leone che in origine erano ottenuti con sistemi meccanici ad attrito: “Oggi hanno sostituito l’impianto con un nastro magnetico inciso che trasmette con una serie di altoparlanti.”.  

Per quanti non lo sapessero ancora, il campanile contiene una complessa figurazione meccanica che, a mezzogiorno, rievoca alcuni episodi della storia locale ed un grande orologio astronomico, realizzati nel 1933 dai fratelli Ungerer di Strasburgo. Voluto dall’Arcivescovo Mons. Angelo Paino, venne inaugurato il 15 agosto 1933 ed è il più grande del mondo.

Nella facciata che guarda la piazza, prospettano:

- un grande orologio elettrico di m. 3,50 di diametro;

- nel 4° piano, un leone rampante alto 4,00 m. che per tre volte agita l’asta con il vessillo crociato di Messina, muove la coda e ruggisce. Rappresenta la forza della città sin dai Vespri Siciliani;

-  nel 3° piano, un gallo alto 2,20 m. che per tre volte allarga le ali ed emette il suo canto. Rappresenta l’intelligenza e l’operosità. Ai suoi lati vi sono le statue di Dina e Clarenza alte 3,00 m., due eroine che durante i Vespri del 1282 salvarono la città dall’assalto degli angioini: le due statue, snodabili dal busto in su, suonano le campane ogni quarto d’ora ed ogni ora, nell’arco delle ventiquattrore. Sullo stesso piano è collocato un gruppo di figure che rappresentano Maria di Nazareth e l’ambasceria messinese che Le rende omaggio nell’anno 42, ricevendone una lettera di protezione della città scritta personalmente dalla Madonna;

- nel 2° piano, nella parte superiore, sono raffigurate quattro scene bibliche: la Natività di Gesù con i pastori; San Giuseppe, Maria e l’arrivo dei Magi; la Pasqua di Resurrezione; la Pentecoste con i dodici Apostoli e la colomba, simbolo dello Spirito Santo. Ogni gruppo di figurazioni cambia in un anno, secondo il tempo della liturgia. Nel quadro sottostante si vede volare una colomba che, sul luogo detto della “Caperrina”, segna i limiti dell’area sulla quale la Madonna volle che si costruisse una chiesa col titolo di Nostra Signora della Vittoria il 12 giugno 1294, oggi Madonna di Montalto. Al termine del volo, si vede sorgere il Santuario;

- al 1° piano, nel primo riquadro, è raffigurato il corso della vita umana nelle quattro età principali: l’infanzia, l’adolescenza, la maturità e la senilità. Le statue si muovono in progressione ogni quarto d'ora mentre la morte, posta al centro, alza e abbassa la falce. Nel quadro sottostante sono simboleggiati i giorni della settimana in sette carri guidati da Apollo, per la Domenica, e, in successione, da Diana, Marte, Mercurio, Giove, Venere e Saturno. Ai carri sono aggiogati un cavallo, un cervo, una pantera, una chimera, una colomba e ancora una chimera.

Nella facciata che prospetta sul sagrato si trovano i meccanismi astronomici:

- nel 3° piano, una sfera simboleggiante il globo lunare, metà dorata e metà nera, che si evolve giornalmente seguendo le fasi lunari. Essa ruota attorno al proprio asse, e, per fare un giro completo, impiega 29 giorni, 12 ore, 44 minuti e tre secondi, esattamente quanto impiega la luna per la sua rotazione;

- al 2° piano, un planetario costituito da un grande anello di m.3,50 che riproduce il sistema solare e le figure dello zodiaco;                          

- al 1° piano, la rappresentazione del calendario perpetuo di m.3,50 di diametro a cerchi concentrici, con segnati i 365 giorni dell’anno e sul lato interno i dodici mesi. Al centro splende il sole e, sopra, sono riposte tre stelle a semicerchio. Un angelo marmoreo, collocato sul lato sinistro, con una freccia indica l’anno, il mese e il giorno in corso. La data cambia automaticamente a mezzanotte.

Fortunatamente, quanto paventò Mons. Foti nel 1972, non ebbe seguito, l’orologio non fu venduto e Ardizzone, con gli occhiali sistemati sulla fronte e pronti per essere inforcati, continuò a manutenerlo nel suo laboratorio da moderno alchimista, sprizzando scintille dalla sua biblica “Barba elettrica”.


Nino Principato

]]>
Mon, 11 Apr 2022 08:32:53 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1298/1/antonino-maria-ardizzone-barba-elettrica-il-mago-dei-meccanismi-del-campanile
Giornata Mondiale della Salute // 7 Aprile https://www.mutualpass.it/post/1160/1/giornata-mondiale-della-salute-7-aprile https://www.mutualpass.it/post/1160/1/giornata-mondiale-della-salute-7-aprile]]> Il 7 Aprile si festeggia la Giornata Mondiale della Salute (World Health Day), istituita dalla prima Assemblea mondiale della salute nel 1948. La data scelta celebra la fondazione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Salute).

 

Il tema 2022

Il tema della giornata per il 2022 è "Il nostro pianeta, la nostra salute". 

Nel mezzo di una pandemia, un pianeta inquinato, malattie in aumento come cancro, asma, malattie cardiache, nella Giornata mondiale della salute 2022, l'OMS concentrerà l'attenzione globale sulle azioni urgenti necessarie per mantenere gli esseri umani e il pianeta in salute e promuovere un movimento per creare società incentrato sul benessere.   

L'OMS stima che oltre 13 milioni di decessi in tutto il mondo ogni anno siano dovuti a cause ambientali evitabili. Ciò include la crisi climatica, che è la più grande minaccia sanitaria per l'umanità. La crisi climatica è anche una crisi sanitaria. 

Un'economia del benessere ha come obiettivi il benessere umano, l'equità e la sostenibilità ecologica. 

 

Il tema 2021

Il tema della giornata per il 2021 è “Costruire un mondo più giusto e più sano per tutti”. In questa Giornata chiediamo un'azione per eliminare le disuguaglianze di salute, una grande campagna globale per unire tutti e costruire un mondo più giusto e più sano.

Il mondo è ancora ineguale. I luoghi in cui viviamo, lavoriamo e giochiamo possono rendere più difficile, o più facile, il raggiungimento di un pieno e sano stato di Salute. Le disuguaglianze sanitarie non sono solo ingiuste, ma minacciano anche i progressi compiuti fino ad oggi e hanno il potenziale per ampliare piuttosto che ridurre il divario di equità.

Tuttavia, le disuguaglianze sanitarie sono prevenibili con strategie che pongono maggiore attenzione al miglioramento dell'equità sanitaria, soprattutto per i gruppi più vulnerabili ed emarginati. Il Covid-19 ha colpito duramente tutti i paesi, ma il suo impatto è stato più duro su quelle comunità che erano già vulnerabili, che sono più esposte alla malattia, che hanno meno probabilità di avere accesso a servizi sanitari di qualità e maggiori probabilità di subire conseguenze negative come un risultato delle misure attuate per contenere la pandemia.

L'obiettivo è andare, insieme, verso un nuovo futuro in cui tutti abbiano condizioni di vita e di lavoro che favoriscano una buona salute, monitorando le disuguaglianze sanitarie e a garantendo che tutte le persone siano in grado di accedere a servizi sanitari di qualità a seconda delle loro esigenze e dei valori all'interno delle loro comunità.


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 7 Apr 2022 09:27:32 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1160/1/giornata-mondiale-della-salute-7-aprile
Le 5 opere più belle di Raffaello https://www.mutualpass.it/post/1161/1/le-5-opere-piu-belle-di-raffaello https://www.mutualpass.it/post/1161/1/le-5-opere-piu-belle-di-raffaello]]> Il 6 aprile 1483 nasceva ad Urbino il pittore ed architetto Raffaello Sanzio, allievo del Perugino. Si affermò ben presto come uno degli artisti più rinomati nonostante la giovane età.

Dei suoi primi anni di attività sono da ricordare il "Sogno del cavaliere", lo stendardo di città di Castello, la tavola andata perduta con l'Incoronazione di S. Nicolò da Tolentino, la "Resurrezione del museo di S. Paolo", e, verso il 1503, la "Incoronazione della Vergine" e la "Crocifissione" della National Gallery. In queste opere si notano ancora influenze pitoriche tipicamente umbre.

Alla fine del 1504 Raffaello si reca a Firenze con l'intento dichiarato di studiare le opere di Leonardo Da Vinci, Michelangelo e fra Bartolomeo. La sua evoluzione artistica nel corso del soggiorno fiorentino può essere ripercorsa esaminando i numerosi dipinti sul tema della Madonna con il Bambino. 

Successivamente Raffaello si trasferì a Roma dove gli viene affidato l'incarico di affrescare alcune pareti della Stanza della Segnatura. e altre decorazioni delle Stanze. Contemporaneamente a queste opere del periodo romano, è da considerarsi egregia e interessante la raccolta di ritratti, nonché altre scene sacre e immagini di illustri e ignoti personaggi.

Nel 1514 dopo la morte del Bramante, il Papa lo nomina responsabile della cura dei lavori per la costruzione di San Pietro. Questa sua attitudine alle opere architettoniche viene spesso posta in secondo piano ma in realtà costituisce una parte fondamentale dell'attività del genio cinquecentesco Oltre a tutte queste opere universalmente note, Raffaello dipinse molte tele altrettanto interessanti. Tra i ritratti, genere in cui eccelleva per l'estremo realismo della rappresentazione e la capacità di introspezione psicologica, si ricordano quelli di Giulio II e di Leone X con due cardinali.

Tra gli altri quadri di soggetto religioso è necessario almeno ricordare la "Trasfigurazione", rimasta incompiuta alla sua morte e completata nella parte inferiore da Giulio Romano.

Muore a Roma il 6 Aprile 1520, a soli 36 anni, all'apice della gloria, osannato e ammirato dal mondo intero quale artista che aveva incarnato al meglio l'ideale supremo di serenità e di bellezza del rinascimento. Le sue spoglie furono sepolte al Pantheon monumento da lui profondamente amato.

Vogliamo celebrarlo attraverso una classifica con le 5 più belle opere, scelte da noi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 6 Apr 2022 09:40:36 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1161/1/le-5-opere-piu-belle-di-raffaello
Carbonara Day // 6 aprile https://www.mutualpass.it/post/1264/1/carbonara-day-6-aprile https://www.mutualpass.it/post/1264/1/carbonara-day-6-aprile]]> Oggi, 6 aprile, si festeggia il Carbonara Day, in onore del piatto più amato e al contempo controverso della cucina italiana. La pasta alla carbonara, dati alla mano, è la pietanza più rivisitata e diffusa all’estero, nelle varie versioni che fanno storcere il naso ai puristi di un vero e proprio caposaldo della nostra tradizione gastronomica.

Celebriamo questa giornata ringraziando per la collaborazione la pagina instagram ho.mecooking che ci ha fornito alcune curiosità e la sua personale e prelibata ricetta.

 

Le Curiosità
1. La prima carbonara prende ispirazione dal piatto "Cacio e Ovo" di origini laziali e abruzzesi, con aggiunta del guanciale.
2. Si chiama "Carbonara" perchè era un piatto mangiato dai carbonari che lavoravano sull'appennino.
3. Nasce nel 1944 quando gli americani liberarono Roma nella seconda guerra mondiale perchè uova e bacon erano le uniche razioni disponibili che distribuivano le truppe americane.
4. Unione tra gusto americano e tradizione italiana.

 

Gli Ingredienti

per 500g di Pasta rigorosamente lunga 
5 Uova (5 tuorli + 2 albumi) 
50 g di Pecorino romano 
200 g di Guanciale 
Pepe nero 

 

Il Procedimento

Tagliate a listarelle il guanciale e far cuocere in una padella finchè non diventa croccante. 
Quando sarà pronto, eliminate il grasso ma ricordate di conservarne un cucchiaio. 
Nel frattempo, in una ciotola, sbattete con la frusta i tuorli e i due albumi con il grasso che avete messo da parte e il pecorino romano, fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Lessate la pasta al dente e trasferitela nella padella col guanciale, mescolate e fate insaporire a fiamma vivace. 
Togliete dal fuoco e mentre la padella è ancora calda aggiungete il composto precedentemente preparato. 
Mescolate e spolverate il pepe nero. 
Mi raccomando: non aggiungete le uova con la padella sul fuoco altrimenti preparate una frittata.

 

Le Varianti

Vegetariana: Al posto del guanciale, si mettono le zucchine

All'estero: si aggiunge la panna 
Di pesce: al posto del guanciale, frutti di mare


Giulia Mazzola // ho.mecooking

Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 6 Apr 2022 09:14:27 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1264/1/carbonara-day-6-aprile
I 7 Pesci d’Aprile più assurdi di sempre https://www.mutualpass.it/post/1297/1/i-7-pesci-d-aprile-piu-assurdi-di-sempre https://www.mutualpass.it/post/1297/1/i-7-pesci-d-aprile-piu-assurdi-di-sempre]]> Non è ben chiara l’origine, ma la tradizione degli scherzi per il Pesce d’Aprile, celebrato il primo del mese, risale davvero a secoli fa. L’usanza delle burle si è radicata ormai ad ogni livello della società, tant’è che persino le istituzioni più autorevoli come la BBC il MIT o il CERN si prestano a questa bizzarria annuale, che è diventata, soprattutto per le aziende, una vera e propria occasione per fare marketing.

Vi proponiamo 7 degli scherzi più assurdi e riusciti di sempre!

 

Alberi di spaghetti

L'albero degli spaghetti, chiamato anche La raccolta degli spaghetti svizzeri, è un falso documentario messo in onda dalla BBC il 1º aprile 1957 durante il programma televisivo d'attualità Panorama. Nel filmato di circa tre minuti, realizzato come pesce d'aprile, venivano mostrate le immagini di una gioiosa famiglia svizzera intenta nella raccolta degli spaghetti cresciuti sull'omonimo albero del proprio giardino di casa.

 

Taghe ai cavalli

Una burla tutta italiana è quella del 1961 fatta dal quotidiano La Notte che annunciava che a Milano stava per essere approvata una legge che obbligava i proprietari di cavalli ad apporre una targa sui loro animali per renderli identificabili durante la circolazione per le strade.

 

Big Ben digitale

Nel 1980 la BBC annunciò che a il Big Ben sarebbe stato soggetto ad un "restyling": il celebre orologio arrancato sulla torre londinese avrebbe detto addio alle sue storiche lancette per passare al digitale.

 

Burger al cioccolato

Gustoso lo scherzo di Burger King che nel 2018 lanciò poche ore prima del primo d’aprile il suo nuovo prodotto da inserire nel menù: il Chocolate Whopper, un hamburger al gusto di cioccolato. Portata e dessert, tutto nello stesso piatto.

 

Internet Cleaning Day

Nel 1996, il Mit (Massachusetts institute of technology), inviò una mail nella quale dichiarava che il 2 aprile 1996 ci sarebbe stato l’Internet Cleaning Day. Lo scopo doveva essere quello di fare pulizia per rendere la navigazione più efficiente cancellando tutto quello che c’era sul web. Il consiglio era di staccare anche modem, dischi di memoria, cavi e, per sicurezza, evitare persino l’accensione dei computer.

 

Guinness chiara

Nel 2016 il celebre marchio di Dublino inventò “Reverse”, ovvero la trasformazione della celebre stout in una milk stout. Con un post pubblicato sul profilo social dell’azienda, il noto marchio, proponeva una birra bianco latte con schiuma nera.

 

Google translate animali

Nel 2010 Google promosse Google translate for animals, un'applicazione che permetteva di comunicare con i nostri cari amici a quattro zampe (e non solo). Le foto mostrano chiaramente che basterà avvicinare il telefonino alla bocca del proprio animale per consentire la decifrazione del loro linguaggio in quello umano.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 1 Apr 2022 19:49:58 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1297/1/i-7-pesci-d-aprile-piu-assurdi-di-sempre
Le 10 opere più belle di Van Gogh https://www.mutualpass.it/post/1157/1/le-10-opere-piu-belle-di-van-gogh https://www.mutualpass.it/post/1157/1/le-10-opere-piu-belle-di-van-gogh]]> Il 30 Marzo 1853 nasce a Groot Zundert (Olanda) quello che probabilmente è considerato il più grande artista di sempre, Vincent Willem Van Gogh. Fin da giovanissimo Vincent esegue i suoi primi disegni e, terminati gli studi, lavora come impiegato nella succursale della casa d'arte parigina Goupil e Cie, successivamente nelle sedi dell'Aja, di Londra e di Parigi. Nel maggio del 1875 viene definitivamente trasferito a Parigi.

Il periodo francese

Il trasferimento nella capitale francese, dove risiede il fratello Theo, segna l'inizio di un periodo felice, molto del suo tempo lo spende assieme al fratello e i due, da quel momento, iniziano una corrispondenza che durerà tutta la vita e che rappresenta ancora oggi il mezzo migliore per studiare le opinioni, i sentimenti e lo stato d'animo di Vincent.

L'Impressionismo

Durante il soggiorno parigino l'artista scopre la pittura impressionista e approfondisce l'interesse per l'arte e le stampe giapponesi. Conosce molti pittori tra cui Toulouse Lautrec e Paul Gauguin che apprezza particolarmente. La loro sarà una relazione assai turbolenta, con esiti anche drammatici, segnata da una convivenza difficile che sfocerà nel famoso episodio del taglio dell'orecchio (si suppone infatti che Vincent abbia assalito Gauguin con un rasoio. Fallito l'attacco, in preda ad una crisi di nervi, si taglia il lobo dell'orecchio sinistro).  Il 1880 è un punto di svolta nella vita di Van Gogh. Abbandona i suoi propositi religiosi e si dedica esclusivamente a dipingere poveri minatori e tessitori. Theo inizia ad appoggiarlo finanziariamente, una situazione che si protrarrà fino alla fine della vita di Vincent.

La salute precaria di Vincent Van Gogh

Mentre continua i suoi studi e dipinge in compagnia di alcune nuove conoscenze, il suo stato di salute va deteriorandosi, tanto da dover essere ricoverato in ospedale per gonorrea. Una volta dimesso, inzia alcune sperimentazioni pittoriche. Più tardi nel corso dell'anno, Vincent si trasferisce a Nuenen dai suoi genitori, mette in piedi un piccolo studio per lavorare e continua a fare affidamento sul sostegno di Theo.

Sperimentazioni

Estende i suoi esperimenti fino ad includere una maggiore varietà di colori e sviluppa un grandissimo interesse per le incisioni su legno giapponesi. Tenta di intraprendere una qualche formazione artistica alla Ecole des Beaux-Arts, ma respinge molti dei principi che gli vengono insegnati. Desiderando continuare con qualche tipo di educazione artistica formale, sottopone qualcuno dei suoi lavori all'Accademia di Anversa, dove viene posto in una classe per principianti. Come ci si aspetterebbe, Vincent non si trova a suo agio all'Accademia ed abbandona.

Il periodo in Provenza

Il 1888 è un anno fondamentale nella vita di Vincent Van Gogh. Lascia Parigi in febbraio e si trasferisce ad Arles, nel Sud. All'inizio, il cattivo tempo invernale gli impedisce di lavorare, ma una volta arrivata la primavera inizia a dipingere i paesaggi in fiore della Provenza. Si trasferisce infine nella "Casa Gialla", una dimora che ha preso in affitto dove spera di stabilire una comunità di artisti. E' il momento in cui riesce a dipingere alcune delle sue opere migliori ma anche il momento delle sue già accennate violente tensioni con Gauguin. Durante la prima parte dell'anno, lo stato di salute mentale di Vincent oscilla paurosamente. A volte è completamente calmo e lucido; altre volte, soffre di allucinazioni e fissazioni. Continua sporadicamente a lavorare nella sua "Casa Gialla", ma la frequenza crescente degli attacchi lo induce, con l'aiuto di Theo, a farsi ricoverare presso l'ospedale psichiatrico di Saint Paul-de-Mausole a Saint-Rémy-de-Provence.  Per ironia della sorte, mentre lo stato mentale di salute di Vincent continua a peggiorare nel corso dell'anno, la sua opera inizia infine a ricevere riconoscimenti presso la comunità artistica. I suoi dipinti "Notte stellata sul Rodano" e "Iris" sono in mostra al Salon des Indépendants in settembre, e in novembre viene invitato ad esibire sei dei suoi lavori da Octave Maus (1856-1919), segretario del gruppo di artisti Belgi "Les XX".

La morte di Van Gogh

Dopo una serie incredibile di alti e bassi, sia fisici che emotivi e mentali, e dopo aver prodotto con incredibile energia una serie sconvolgente di capolavori, Van Gogh muore nelle prime ore del 29 luglio 1890, sparandosi in un campo nei pressi di Auverse, dove si era trasferito per sottoporsi alle cure psichiatriche del dottor Paul Gachet.

Il funerale ha luogo il giorno dopo, e la sua bara è ricoperta di dozzine di girasoli, i fiori che amava così tanto.

Considerando la grandezza dell'artista e la vastità della sua produzione abbiamo provato a stilare una classifica con le 10 più belle opere, scelte da noi, di Vincent Van Gogh.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

]]>
Wed, 30 Mar 2022 09:57:00 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1157/1/le-10-opere-piu-belle-di-van-gogh
Le 5 canzoni più belle di Franco Battiato https://www.mutualpass.it/post/1155/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-franco-battiato https://www.mutualpass.it/post/1155/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-franco-battiato]]> Il 23 marzo 1945 nasceva a Giarre-Riposto Franco Battiato, cantautore, compositore, musicista, regista e pittore.

Battiato è un’artista poliedrico che ha fatto parlare di sé per gli innumerevoli stili che ha ha approfondito e combinato tra loro in modo eclettico e personale.

Dopo una fase iniziale pop, negli anni sessanta, è passato al rock progressivo e all'avanguardia colta negli anni 70. Successivamente, è ritornato sui passi della musica leggera approfondendo anche la canzone d'autore.

Fra gli altri stili in cui si è cimentato vi sono la musica etnica, quella elettronica e l'opera lirica. Lungo la sua carriera, in cui ha ottenuto un vistoso successo di pubblico e critica, si è avvalso dell'aiuto di numerosi collaboratori fra cui il violinista Giusto Pio e il filosofo Manlio Sgalambro.

I suoi testi riflettono i suoi interessi fra cui l'esoterismo, la teoretica filosofica, la mistica sufi (in particolare tramite l'influenza di G.I. Gurdjieff) e la meditazione orientale. La musica non è l’unica passione artistica di Franco Battiato che, negli anni, è anche cimentato in altri campi come la pittura e il cinema.

È uno tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con tre Targhe e un Premio Tenco. Il 17 settembre 2017 tenne il suo ultimo concerto al Teatro romano di Catania, le ultime quattro date del tour vennero annullate per motivi di salute.

A fine agosto 2019 viene annunciata l'uscita dell'ultimo album prima del ritiro dalle scene, dal titolo Torneremo ancora, un'antologia di brani classici con un brano inedito che dà il nome all’album.

Battiato si spegne la mattina del 18 maggio del 2021 nella sua casa di Praino di Milo, all'età di 76 anni, dopo che per molto tempo la famiglia aveva sempre voluto mantenere il massimo riserbo sulle sue condizioni di salute.

Vogliamo festeggiare l'anniversario della sua nascita con le sue 5 canzoni più belle scelte da noi:

 

5 - Bandiera bianca (1981)

 

 

4 - Voglio vederti danzare (1982)

 

 

3 - Centro di gravità permanente (1981)

 

 

2 - E ti vengo a cercare (1988)

 

 

1 - La cura (1996)


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 23 Mar 2022 09:40:30 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1155/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-franco-battiato
Giornata Mondiale Sindrome di Down // 21 marzo https://www.mutualpass.it/post/1154/1/giornata-mondiale-sindrome-di-down-21-marzo https://www.mutualpass.it/post/1154/1/giornata-mondiale-sindrome-di-down-21-marzo]]> Il 21 marzo si celebra la Giornata mondiale della sindrome di Down (WDSD), un'occasione di sensibilizzazione istituita dalle Nazioni Unite dal 2012. La data scelta è il 21° giorno del 3° mese ed è stata selezionata per indicare l'unicità della triplicazione (trisomia) del 21° cromosoma che causa la sindrome di Down. 

L’obiettivo è quello di sensibilizzare su cosa sia la sindrome di Down, cosa significhi conviverci e sul ruolo che le persone con sindrome di Down hanno nelle nostre vite e comunità, cosi da sfatare stereotipi e approfondendone la conoscenza sia in termini scientifici che sociologici.

L'incidenza stimata della sindrome di Down è compresa tra 1 su 1.000 e 1 su 1.100 nati in ​​tutto il mondo. Ogni anno, circa 3.000 a 5.000 bambini nascono con questo disturbo cromosomico.

La qualità della vita delle persone con sindrome di Down può essere migliorata soddisfacendo le loro esigenze di assistenza sanitaria, compresi controlli regolari per monitorare le condizioni mentali e fisiche e fornire interventi tempestivi sia che si tratti di fisioterapia, terapia occupazionale, logopedia e consulenza educazione.

Ogni anno la voce delle persone con sindrome di Down e di coloro che vivono e lavorano con loro diventano sempre più forte.

Il tema scelto per la Giornata 2022 è "Inclusione Significa..." e richiama, nei suoi principi generali, la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (UN CRPD) che chiede “piena ed effettiva partecipazione e inclusione nella società”. 

La realtà di oggi è che le persone con sindrome di Down e disabilità non beneficiano di una piena ed effettiva partecipazione e inclusione nella società, poichè manca una comprensione concordata su cosa sia l'inclusione e come siano nella pratica i sistemi inclusivi.

Tutte le persone con sindrome di Down dovrebbero avere piena partecipazione al processo decisionale su questioni che riguardano la loro vita e in tutte le aree della vita come lo sviluppo personale permanente, le relazioni personali, l'istruzione, l'assistenza sanitaria, il sostentamento, la ricreazione e il tempo libero e la partecipazione alla vita pubblica, tutte le persone con sindrome di Down devono avere opportunità uguali agli altri.

Pensa alla tua vita quotidiana; quando prendi parte ad attività come la scuola, il lavoro, la ricreazione o la vita pubblica, insieme ad altre persone, sei incluso? Hai le stesse opportunità degli altri? 

Cosa significa per te "Inclusione"? Che cos'è un'attività inclusiva o un sistema inclusivo? Come descriveresti un'attività o un sistema del genere?


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 21 Mar 2022 09:02:05 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1154/1/giornata-mondiale-sindrome-di-down-21-marzo
Giornata Mondiale del Rene // 10 Marzo https://www.mutualpass.it/post/1258/1/giornata-mondiale-del-rene-10-marzo https://www.mutualpass.it/post/1258/1/giornata-mondiale-del-rene-10-marzo]]> Il 10 Marzo si celebra la Giornata Mondiale del Rene, volta alla sensibilizzazione sull’importanza dei nostri reni. Obiettivo della campagna è creare consapevolezza. Consapevolezza sui comportamenti preventivi, consapevolezza sui fattori di rischio e consapevolezza su come convivere con una malattia renale.

Ricevere una diagnosi di malattia renale è una sfida enorme, sia per il paziente che per le persone che lo circondano. La sua diagnosi e gestione ha un impatto grave sulle loro vite riducendone la qualità a causa dei numerosi effetti collaterali problematici come l'affaticamento, il dolore, la depressione, i problemi gastrointestinali e i disturbi del sonno.

Attualmente la gestione e il trattamento delle malattie renali mira a prolungare la longevità preservando, ripristinando o sostituendo la funzionalità renale e fornendo sollievo dall'insufficienza renale indipendentemente dall'efficacia per la gestione complessiva della malattia renale. Questo approccio incentrato sulla malattia può essere inadeguato in quanto non riflette in modo soddisfacente le priorità di vita dei pazienti.

Le persone che vivono con malattie renali hanno la necessità di mantenere alta la qualità di vita, non hanno bisogno di trattamenti imposti e apparentemente punitivi, per questo devono sentirsi coinvolti e partecipi nelle fasi di prognosi e trattamento della loro malattia.

Campagna 2022

Il tema del 2022 è "Salute del rene per tutti".  In particolare, invita tutti noi a lavorare per colmare le lacune di conoscenza per una migliore cura dei reni e si concentrerà sugli sforzi per aumentare l' istruzione e la consapevolezza sulla salute dei reni e sulla riduzione del divario di conoscenze elevato a tutti i livelli nella cura dei reni.

Campagna 2021

Il tema del 2021 era "convivenza con la malattia renale". Ciò è stato fatto per aumentare sia l'educazione che la consapevolezza sulla gestione efficace dei sintomi, con l'obiettivo finale di incoraggiare la partecipazione alla vita sociale.

Dobbiamo lottare per promuovere la centralità del paziente nella ricerca, nella pratica e nelle politiche, rendendolo partecipe ad un approccio integrato alla malattia, soltanto cosi possiamo aumentare in loro la fiducia e il benessere necessario per vivere bene con una patologia renale.

]]>
Thu, 10 Mar 2022 09:03:31 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1258/1/giornata-mondiale-del-rene-10-marzo
Dalla vs. Battisti - A colpi di note https://www.mutualpass.it/post/1256/1/dalla-vs-battisti-a-colpi-di-note https://www.mutualpass.it/post/1256/1/dalla-vs-battisti-a-colpi-di-note]]> I due “Lucio” più famosi e geniali della storia della musica italiana, Dalla e Battisti rientrano di diritto nel gotha dei cantautori più influenti di sempre.

Stesso anno e mese di nascita, addirittura un giorno dopo l’altro, Dalla il 4 Marzo, Battisti il 5 del 1943, uno a Bologna, l’altro a Poggio Bustone in provincia di Rieti.

Due storie simili, due caratteri molto diversi, entrambi scoprono la musica fin da bambini e cominciano molto presto le loro straordinarie carriere che hanno rivoluzionato la storia della musica del bel paese, Battisti più riservato, Dalla più estroverso.

Di Battisti ricordiamo il celebre e fruttuoso sodalizio con il paroliere Mogol e il successivo ritiro dalle scene, di Dalla invece i testi brillanti e gli innumerevoli duetti con i più grandi artisti di fama nazionale e internazionale, addentrandosi con curiosità ed eclettismo nei più diversi generi musicali.

I due non riuscirono mai a collaborare nonostante la proposta di Dalla riguardo la condivisione di un progetto, in quel periodo Battisti era proiettato versa una nuova sperimentazione musicale che lo portò poi ad abbandonare le scene.

Tuttavia in comune hanno l’assoluta capacità di comporre canzoni in libertà, senza costrizioni e condizionamenti, canzoni che risultano ancora decisamente attuali.

 

Per celebrarli abbiamo immaginato una piccola sfida tra i due generi, brano su brano, nota su nota. Voi chi preferite?

 

5 - Com'è profondo il mare (Dalla) vs. Pensieri e Parole (Battisti)

    

 

4 - Caruso (Dalla) vs. Emozioni (Battisti)

    

 

3 - Piazza Grande (Dalla) vs. Mi ritorni in mente (Battisti)

    

 

2 - 4 marzo 1943 (Dalla) vs. I giardini di marzo (Battisti)

    

 

1 - L'anno che verrà (Dalla) vs. Il mio canto libero (Battisti)

    


Medika, la Card della Salute

]]>
Sat, 5 Mar 2022 09:32:54 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1256/1/dalla-vs-battisti-a-colpi-di-note
Giornata Mondiale delle Malattie Rare // 28 Febbraio https://www.mutualpass.it/post/1146/1/giornata-mondiale-delle-malattie-rare-28-febbraio- https://www.mutualpass.it/post/1146/1/giornata-mondiale-delle-malattie-rare-28-febbraio-]]> La Giornata Mondiale delle Malattie Rare si svolge l'ultimo giorno di febbraio di ogni anno. La data originariamente scelta nel 2008, è il 29 febbraio, una data "rara" che si verifica solo una volta ogni quattro anni.

L'obiettivo è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica, i responsabili politici, le autorità pubbliche, i rappresentanti dell'industria, i ricercatori, gli operatori sanitari e chiunque abbia un interesse vero sulle malattie rare e il loro impatto sulla vita dei pazienti.

Costruire la consapevolezza su questi disturbi è molto importante perché una persona su venti vivrà con una malattia rara ad un certo punto della propria vita, per molte di esse non esiste una cura e arrivare ad una diagnosi completa è difficile.

In tutto il mondo circa 300 milioni di persone possono essere colpite da una delle oltre 6000 malattie rare esistenti. L'80% delle malattie rare ha identificato origini genetiche mentre altre sono il risultato di infezioni (batteriche o virali), allergie e cause ambientali, o sono degenerative e proliferative. Il 50% delle malattie rare colpisce i bambini.

Le malattie rare sono caratterizzate da un'ampia varietà di disturbi e sintomi che variano non solo da malattia a malattia, ma anche dal paziente al paziente affetto dalla stessa malattia. Sintomi relativamente comuni possono nascondere malattie rare sottostanti che portano a diagnosi errate e ritardare il trattamento. 

La qualità della vita dei pazienti è influenzata dalla mancanza o dalla perdita di autonomia a causa degli aspetti cronici, progressivi, degenerativi e spesso pericolosi della malattia. Il fatto che spesso non esistano cure efficaci esistenti aumenta l'alto livello di dolore e sofferenza subita dai pazienti e dalle loro famiglie.

Da quando la Giornata delle Malattie Rare è stata istituita da EURORDIS e dal suo Consiglio delle Alleanze Nazionali nel 2008, migliaia di eventi hanno avuto luogo in tutto il mondo, raggiungendo centinaia di migliaia di persone e smuovendo l’interesse e le coscienza attorno ad un problema spesso dimenticato.


fonte: http://rarediseaseday.org

]]>
Mon, 28 Feb 2022 08:22:10 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1146/1/giornata-mondiale-delle-malattie-rare-28-febbraio-
Le 5 opere più belle di Renoir https://www.mutualpass.it/post/1254/1/le-5-opere-piu-belle-di-renoir https://www.mutualpass.it/post/1254/1/le-5-opere-piu-belle-di-renoir]]> Pierre Auguste Renoir nasce a Limoges, in Francia, il 25 febbraio 1841. Fin dalla giovane età manifestò una predisposizione al disegno. Nonostante la frequentazione ad alcuni corsi di apprendistato, la sua formazione artistica è comunque autodidatta, fatta di nottate intente a studiare Rubens e il Settecento francese. Ammesso all'Ecole des Beaux Arts segue i corsi di Emile Signal e Charles Gleyre, e conosce Claude Monet, Bazille e Sisley, dalla cui conoscenza nascerà poi il movimento impressionista. Nella primavera del 1864 Renoir e il gruppo si recano nella foresta di Fontainebleau per dipingere direttamente la natura, un metodo poi denominato appunto "en plein air", una vera rivoluzione per un epoca fatta di pittura al chiuso, negli studi.

Nasce così la la nuova corrente artistica chiamata "Impressionismo" che tanto scandalo suscitò nel 1874 quando alcuni quadri legati a questa avanguardia vennero esposti in un salone indipendente rispetto all'ufficiale "Salon". I dipinti di Renoir caratterizzati da scintillanti effetti di colore e dalla luminosità della pelle di giovani donne all'aperto, rifiutati dalla giuria accademica del tradizionale "Salon", erano però difficili da collocare sul mercato. Questo lo spinse a cercare sostentamento attraverso la commissione di alcuni ritratti. Tra il 1881 e il 1882 l'artista visita l'Algeria e l'Italia rimanendo colpito in particolar modo dalla pittura rinascimentale presente in così grande abbondanza nel Bel Paese. Lo studio degli antichi maestri avrà su di lui un'influenza retrospettiva fortissima, tanto da determinerà il suo progressivo allontanamento dallo stile degli impressionisti.

Intorno all'inizio del Novecento, dopo questa ennesima rivoluzione artistica, le sue condizioni di salute vanno peggiorando. In cerca di riposo ed aria salubre Renoir si trasferisce a Cagnes-sur-Mer in Costa azzurra dove continua a dipingere malgrado una fastidiosa artrite alle mani. Pierre-Auguste Renoir si spegne il 3 dicembre 1919 per complicazioni reumatiche, dopo aver terminato la sua ultima opera, "Le bagnanti", con il pennello legato alle mani.

 

Vi proponiamo le sue 5 opere più belle:

 

5) Sulla terrazza - Art Institute of Chicago

 

4) Le grenouillere - Nationalmuseum Stockholm

 

3) La Parisienne - National Museum Wales, Cardiff

 

2) Bal au moulin de la galette - Museo d'Orsay, Parigi

 

1) La colazione dei canottieri - Phillips Collection Washington

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 25 Feb 2022 10:02:32 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1254/1/le-5-opere-piu-belle-di-renoir
Le 6 canzoni più belle di Tiziano Ferro https://www.mutualpass.it/post/1296/1/le-6-canzoni-piu-belle-di-tiziano-ferro https://www.mutualpass.it/post/1296/1/le-6-canzoni-piu-belle-di-tiziano-ferro]]> Tiziano Ferro nasce a Latina il 21 febbraio 1980. Consegue brillantemente l'esame di maturità scientifica e frequenta due diverse facoltà universitarie: un anno di ingegneria e un altro di scienze della comunicazione.

Contemporaneamente, e con risultati migliori, comincia studi musicali su chitarra, batteria e pianoforte. A 16 anni entra nel coro gospel di Latina, che gli permette di affinare il proprio talento canoro.

Nel 1998 è selezionato tra i 12 finalisti dell’Accademia della Canzone di Sanremo, dove si fa notare dai produttori Alberto Salerno e Mara Maionchi. Grazie all’arrangiatore Michele Canova, il sound di Tiziano comincia a prendere forma.

Nel 2001 firma il contratto con la casa discografica EMI e nel luglio dello stesso anno pubblica il suo primo singolo, è l’inizio di una strepitosa carriera che lo vede protagonista delle scene nazionali ed internazionali, riuscendo a conquistare, tra i tanti riconoscimenti, i prestigiosi World Music Awards, Grammy Awards, MTV Europe Music Awards e Latin Music Awards.

È uno dei cantautori italiani che negli ultimi anni più di altri hanno saputo portare una ventata di freschezza e innovazione al panorama della musica leggera italiana, ma anche internazionale.

Nel giorno del suo compleanno, vogliamo festeggiarlo con i suoi 6 brani più belli scelti da noi!

 

6) Il regalo più grande - 2008

 

 

5) Accetto miracoli - 2019

 

 

4) Sere nere - 2003

 

 

3) Ti scatterò una foto - 2006

 

 

2) Non me lo so spiegare - 2004

 

6) Potremmo ritornare - 2016

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 21 Feb 2022 09:08:48 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1296/1/le-6-canzoni-piu-belle-di-tiziano-ferro
22 Febbraio - Giornata del Pensiero // Thinking Day https://www.mutualpass.it/post/1144/1/22-febbraio-giornata-del-pensiero-thinking-day https://www.mutualpass.it/post/1144/1/22-febbraio-giornata-del-pensiero-thinking-day]]> Il 22 febbraio di ogni anno, gli scout di tutto il mondo festeggiano la Giornata del Pensiero (Thinking Day), in concomitanza con l'anniversario della nascita dei fondatori dello Scautismo e del Guidismo/Scautismo femminile, Sir Robert Baden-Powell nel 1857 e Lady Olave Baden-Powell nel 1889. Questa data rappresenta per tutte le Guide e gli Scout di tutto il mondo l’occasione di riflettere sul Movimento di fratellanza internazionale ed agire per rafforzarlo e sostenerlo.

La Giornata Mondiale del Pensiero è la giornata in cui le Guide e gli Scout di tutto il mondo festeggiano l’amicizia internazionale e si impegnano a raccogliere fondi per realizzare progetti e programmi che coinvolgono 10 milioni di ragazze e giovani donne in tutto il mondo.

Grazie alle celebrazioni della Giornata Mondiale, si può cogliere l’occasione di esplorare i temi della diversità, dell’equità e dell’inclusione.

 

Il tema 2022

La Giornata Mondiale del Pensiero 2022 sarà dedicata al tema il Nostro Mondo, il Nostro Futuro Equo – Ambiente e uguaglianza di genere e darà il via a questo viaggio che analizzerà, nel prossimo triennio, come le ragazze e le donne siano colpite in modo sproporzionato dalle questioni ambientali e dai cambiamenti climatici.

Il collegamento con il nostro ambiente e il mondo naturale è stato un pilastro dello scoutismo da quando il Movimento è iniziato oltre un secolo fa. La legge dello scout afferma che "La guida e lo scout amano e rispettano la natura", e attraverso lo scoutismo, i giovani imparano a rispettare e apprezzare il mondo naturale e a viverci senza disturbarlo. Il cambiamento climatico e il degrado ambientale stanno minacciando il nostro mondo e il nostro futuro.

 

Il tema 2021

Si vuole pensare l’accoglienza come un legame, un intreccio di persone che portano ciascuna la propria identità e la propria cultura, che, includendosi a vicenda, possono essere la trama di un unico tessuto, solido e coloratissimo.

Il macramè è un pizzo intessuto con piccoli nodi differenti; nel medioevo il suo utilizzo si è diffuso nel mare Mediterraneo, dalle coste del Nord a quelle del Sud, da Est a Ovest. Il suo nome nasce da un intreccio di lingue e dialetti: il genovese, il siciliano, il turco e l’arabo. Nasceva dalle mani delle donne ed esprimeva la cultura del bello e della generosità. Spesso diventava un dono, affidato ai marinai, che solcavano le onde del Mediterraneo per approdare in terre lontane.

Il Mar Mediterraneo può tornare ad essere oggi uno spazio in cui le culture si intrecciano, le diversità si incontrano, si creano i legami tra le persone. Accogliere è un’arte, l’arte di creare legami ma è anche la capacità di saperli liberare, per lasciare a ciascuno la possibilità di seguire i propri sogni.

Per le Guide e gli Scout, sapere fare e usare i nodi è una competenza utile e necessaria per imparare a vivere bene nella natura. Ci sono altri legami di cui si può diventare esperti: sono le relazioni con gli altri. Disponibili all’ascolto, all’incontro, al confronto, è possibile a fare delle amicizie un pizzo macramè, tessendo intrecci umani di bellezza e libertà, che arricchiscono come persone e come popoli.

Tra i vari nodi da fare, il primo è quello al fazzolettone, per ricordare di compiere la Buona Azione quotidiana: tutte le BA che saranno il telaio che sostiene il tessuto dell’accoglienza.

L’augurio per la Giornata Mondiale del Pensiero è che tutti gli scout del mondo, fili colorati dello stesso splendido arazzo, possono farsi promotori della bellezza e della ricchezza dell’accoglienza e della diversità, perché molti altri fili colorati possano aggiungersi all’arazzo della fratellanza universale.


 

]]>
Mon, 21 Feb 2022 08:22:05 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1144/1/22-febbraio-giornata-del-pensiero-thinking-day
Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger // 18 febbraio 2022 https://www.mutualpass.it/post/1253/1/giornata-mondiale-della-sindrome-di-asperger-18-febbraio-2022 https://www.mutualpass.it/post/1253/1/giornata-mondiale-della-sindrome-di-asperger-18-febbraio-2022]]> Il 18 febbraio di ogni anno, in occasione della ricorrenza della nascita di Hans Asperger, è stata indetta la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger, un modo per sensibilizzare la comunità sulle problematiche legate a questa patologia.

Sebbene sia stata una neurologa russa a scrivere il primo resoconto del profilo di abilità che oggi chiamiamo Sindrome di Asperger, fu Hans Asperger il medico che per primo riconobbe i disturbi dello spettro dei disturbi autistici, grazie all’interesse nei confronti dei bambini che vedeva in ospedale a Vienna, che sembravano avere un certo numero di caratteristiche in comune.  

Inizialmente, su una base di quattro casi, descrisse una serie di caratteristiche che richiedevano una categoria diagnostica specifica, ed in seguito diagnosticò circa cento bambini con “psicopatia autistica”.

Una parte della sua personalità lo portava ad essere affascinato dal mondo naturale e dalle categorizzazioni dei fenomeni che osservava. Egli reputava che i bambini da lui visti avessero delle peculiarità non ben definite della personalità e dei disturbi particolari nell´interazione con gli altri, ma non esistevano descrizioni o diagnosi esistenti che potessero descrivere le loro caratteristiche.

Descrisse problemi nella comunicazione verbale e non verbale, con caratteristiche specifiche negli aspetti pragmatici del linguaggio. Hans notò pure alterazioni importanti nella comunicazione e nel controllo delle emozioni, così come la tendenza a razionalizzare i sentimenti. Notò come l´empatia non fosse così matura come ci si potesse aspettare considerando le capacità intellettuali dei bambini.

La loro comprensione sociale era limitata, avevano difficoltà a farsi degli amici e la tendenza a sentirsi infastiditi. Si riscontrava pure una preoccupazione egocentrica per un interesse o una tematica specifica che dominava i loro pensieri, ed i bambini necessitavano, per compiti di autonomia, maggior assistenza di quanto ci si potesse aspettare. Hans Asperger osservò un´importante goffaggine nell´andatura e nella coordinazione ed un´estrema sensibilità di alcuni bambini a suoni o gusti particolari.

Asperger riteneva che queste caratteristiche potevano essere identificate in bambini fra i due ed i tre anni, anche se per altri bambini le stesse erano più evidenti alcuni anni dopo. Notò inoltre che alcuni genitori, in particolare i padri, sembravano condividere alcune caratteristiche della personalità con i loro figli. Scrisse che il quadro descritto fosse dovuto più a cause genetiche o neurologiche invece che a fattori psicologici o ambientali. Rimarcò che alcuni bambini possedevano talenti specifici che potevano portarli ad avere un´occupazione lavorativa e che alcuni potevano sviluppare relazioni sociali durature.

Asperger morì prima che il suo modello di comportamento divenisse ampiamente riconosciuto, poiché i suoi scritti erano in lingua tedesca e per cui poco tradotti. La prima persona ad usare il termine "sindrome di Asperger", fu la ricercatrice britannica Lorna Wing. Infine, dai primi anni 1990, le sue scoperte iniziarono a guadagnare l´attenzione del mondo scientifico, e oggi, la sindrome di Asperger è riconosciuta come diagnosi in molti paesi del mondo.


Medika - La Card della Salute

 

]]>
Fri, 18 Feb 2022 09:15:30 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1253/1/giornata-mondiale-della-sindrome-di-asperger-18-febbraio-2022
Giornata Mondiale delle Cardiopatie Congenite // 14 febbraio https://www.mutualpass.it/post/1139/1/giornata-mondiale-delle-cardiopatie-congenite-14-febbraio https://www.mutualpass.it/post/1139/1/giornata-mondiale-delle-cardiopatie-congenite-14-febbraio]]> Il 14 febbraio di ogni anno si celebra la Giornata mondiale delle cardiopatie congenite. Le cardiopatie congenite sono malformazioni del cuore già presenti nel bambino alla nascita e principale causa di mortalità neonatale. Ogni anno circa 8 bambini su 1000 nascono affetti da cardiopatia congenita, con varie complessità e gravità.

Le cardiopatie possono essere diverse per genere ed entità: alcune sono così gravi da mettere a rischio la vita e la salute dei bambini già alla nascita o nella prima infanzia e quindi debbono essere trattate tempestivamente. Altre anomalie cardiache congenite sono meno gravi e non compromettono l’accrescimento dei bimbi. Conoscere in anticipo quali siano i neonati a rischio permette alle strutture preposte di organizzare interventi tempestivi e programmati.

Oggi, grazie allo sviluppo e al miglioramento di esami diagnostici, tecniche chirurgiche, anche le cardiopatie congenite considerate una volta gravi, hanno una prognosi migliore e le persone che ne sono affette riescono ad inserirsi nel mondo dello sport, del lavoro e degli affetti.

Quasi il 90% dei neonati con cardiopatie congenite raggiunge l’età adulta con una qualità della vita soddisfacente. Tale “popolazione” di pazienti, viene definita “popolazione GUCH”, acronimo di Grown-Up Congenital Heart, i quali costituiscono un gruppo che, nel nostro paese, cresce di circa 2.000 pazienti all’anno, superando persino il numero di cardiopatici congeniti in età pediatrica.


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 14 Feb 2022 09:39:50 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1139/1/giornata-mondiale-delle-cardiopatie-congenite-14-febbraio
Le 5 opere più belle di Francesco Hayez https://www.mutualpass.it/post/1250/1/le-5-opere-piu-belle-di-francesco-hayez https://www.mutualpass.it/post/1250/1/le-5-opere-piu-belle-di-francesco-hayez]]> Il 10 febbraio 1791 nasceva a Venezia Francesco Hayez. La famiglia, di umili origini, lo lascia in affidamento ad una zia benestante con cui crescerà. Fin da ragazzo, Francesco, manifestò uno straordinario talento artistico e frequento alcuni corsi pittorici all’Accademia delle Belle Arti. Comincia a dipingere grazie agli insegnamenti di Lattanzio Querena e agli studi di Tiziano.

Nel 1809 frequenta l’Accademia Nazionale di San Luca a Roma, dove conosce Francesco Podesti e Antonio Canova, le cui sculture esercitano una notevole suggestione nel giovane Francesco.

La sua attività pittorica comincia a farsi più intensa, spostandosi tra Roma, Napoli, Venezia e Milano. Qui presenta "Pietro Rossi prigioniero degli Scaligeri" all'Accademia Brera, opera ritenuta dagli esperti il manifesto del romanticismo storico e che gli permetterà di entrare in contatto con personalità come il conte Arese e Alessandro Manzoni.

Hayez riceve molti incarichi di rilievo, come quello di affrescare il Palazzo Reale di Milano. Nel 1850 diviene professore di pittura all’Accademia di Brera, non abbandonando la sua produzione: è in questo periodo che dipinge il celebre “Bacio”. Francesco Hayez muore il 21 dicembre 1882 a Milano.

Nel giorno della sua nascita vogliamo celebrarlo con la nostra classifica delle sue 5 opere più belle:

 

5) Rinaldo e Armida - Gallerie dell'Accademia di Venezia

 

 

4) Carlotta Chambert come Venere - Museo Nazionale di Trento

 

 

3) L'ultimo bacio di Romeo e Giulietta - Museo Villa Carlotta

 

 

2) Accusa Segreta - Musei Civici di Pavia

 

 

1) Il Bacio, Episodio della Giovinezza - Pinacoteca di Brera

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 10 Feb 2022 09:38:29 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1250/1/le-5-opere-piu-belle-di-francesco-hayez
Giornata Mondiale contro il Cancro // 4 Febbraio 2022 https://www.mutualpass.it/post/1249/1/giornata-mondiale-contro-il-cancro-4-febbraio-2022 https://www.mutualpass.it/post/1249/1/giornata-mondiale-contro-il-cancro-4-febbraio-2022]]> Il 4 Febbraio di ogni anno, si celebra la Giornata Mondiale contro il Cancro, il World Cancer Day, istituita nel 2000 a Parigi durante il Summit mondiale contro il cancro per il nuovo millennio.

Lo scopo è di promuovere la ricerca, prevenire il cancro, migliorare i servizi per i pazienti, sensibilizzare e mobilitare la comunità globale.

Nel 2020 10 milioni di persone sono morte di cancro in tutto il mondo. Più di un terzo dei casi di cancro può essere prevenuto. Un altro terzo può essere curato se rilevato precocemente e trattato correttamente. Implementando strategie appropriate alla prevenzione, alla diagnosi precoce e al trattamento, possiamo salvare fino a 3,7 milioni di vite ogni anno.

Oggi sappiamo di più sul cancro che in ogni altro tempo. Investendo in ricerca e innovazione, abbiamo assistito a straordinarie scoperte nel campo della medicina, della diagnostica e della conoscenza scientifica. Più sappiamo, più progressi possiamo fare per ridurre i fattori di rischio, aumentare la prevenzione e migliorare la diagnosi, il trattamento e la cura.

Negli ultimi anni, le Nazioni Unite, l'Organizzazione mondiale della sanità e altre agenzie hanno riconosciuto l'urgente necessità di un impegno globale per andare verso un mondo senza cancro.

Oggi più della metà delle morti per cancro (circa il 65%) si sta verificando nelle parti meno sviluppate del mondo. Anche se si vive in un paese a più alto reddito, esistono ancora disuguaglianze nelle comunità a basso reddito, indigene, immigrate, rifugiate e rurali. Un accesso paritario alla prevenzione del cancro, alla diagnosi, al trattamento e all'assistenza può salvare molte vite umane.

 

La campagna 2022-2024: Colmare il divario di cura

La campagna per il prossimo triennio vuole riconoscere il potere della conoscenza. Sappiamo che ognuno di noi ha la capacità di fare la differenza, grande o piccola che sia, e che insieme possiamo fare progressi reali nel ridurre l'impatto globale del cancro.

Nel 2022 la campagna riguarda la comprensione e il riconoscimento delle disuguaglianze nella cura del cancro in tutto il mondo. Si tratta di avere una mente aperta, sfidare i presupposti e guardare i fatti concreti:

- L'iniquità nella cura del cancro costa vite umane.

- Reddito, istruzione, posizione e discriminazione basata su etnia, genere, orientamento sessuale, età, disabilità e stile di vita sono solo alcuni dei fattori che possono influire negativamente sull'assistenza.

- Il divario colpisce tutti, compresi te e i tuoi cari.

- Queste barriere non sono scolpite nella pietra. Possono essere cambiate. 

Questo è l'anno per mettere in discussione lo status quo e contribuire a ridurre lo stigma; per ascoltare le prospettive delle persone che vivono con il cancro e delle loro comunità!

Solo così che possiamo iniziare a immaginare un modo migliore di fare le cose e costruire una visione più equa del futuro, un futuro in cui le persone vivano una vita più sana e abbiano un migliore accesso ai servizi sanitari e oncologici, indipendentemente da dove nascano e vivano.

 

La campagna 2019-2021: Io sono e sarò

Il 2019 segna il lancio della campagna "I Am and I Will" per il triennio 2019 - 2021. “Io Sono e Sarò” è un potenziamento dell'invito all'azione per l'impegno personale e rappresenta il potere delle azioni individuali intraprese ora per avere un impatto sul futuro. Una campagna pluriennale offre la possibilità di creare un impatto duraturo aumentando l'esposizione e l'impegno del pubblico, maggiori opportunità di costruire consapevolezza globale e azioni basate sull'impatto.

Chiunque tu sia, hai il potere di ridurre l'impatto del cancro per te, le persone che ami e per il mondo. È tempo di prendere un impegno personale.


Medika - La Card della Salute

]]>
Fri, 4 Feb 2022 09:07:11 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1249/1/giornata-mondiale-contro-il-cancro-4-febbraio-2022
6 canzoni famose che (forse) non sapevi fossero state a Sanremo https://www.mutualpass.it/post/1294/1/6-canzoni-famose-che-forse-non-sapevi-fossero-state-a-sanremo https://www.mutualpass.it/post/1294/1/6-canzoni-famose-che-forse-non-sapevi-fossero-state-a-sanremo]]> Il Festival di Sanremo è la gara canora per antonomasia, l'Ariston, di diritto, il tempio della musica italiana, fucina di nuovi talenti e solide certezze. Negli anni abbiamo visto un po’ di tutto: successi straordinari, canzoni improponibili, brani più o meno significativi ed interessanti. Tra le centinaia di canzoni, cantanti ed autori che negli anni si sono esibiti sul palco dell’Ariston, ce ne sono alcune che il festival ha bocciato e che la memoria spesso non riesce ad accostare al festival perché, negli anni successivi, sono stati straordinariamente premiati da classifiche, vendite e successo.

Brani divenuti leggendari ma che, durante la kermesse, sono stati poco apprezzati da critica e pubblico.

Ecco i 6 che abbiamo scelto!

 

Gianna - Rino Gaetano (1978)

Esordiente al festival, il cantautore di origini calabresi arrivò terzo alle spalle dei Matia Bazar con “E dirsi ciao” e ade Anna Oxa, con “Un’emozione da poco”, un brano che – proprio come “Gianna” – si sarebbe poi rivelato un successo straordinario.

 

Piazza Grande - Lucio Dalla (1972)

 Il cantautore bolognese arrivò ottavo nell’edizione che vide il successo di Nicola Di Bari con “I giorni dell'arcobaleno”. Nonostante questa delusione, il brano sarà in seguito uno più amati dai fan di Lucio Dalla, diventando una delle canzoni che maggiormente caratterizzarono il suo vastissimo repertorio.

 

Almeno tu nell'universo - Mia Martini (1989)

Scritta nel 1972 ma pubblicata molti anni a dopo, segnò il ritorno ai massimi livelli di Mia Martini dopo un lungo periodo. Si classificò al nono posto, a vincere il Festival di Sanremo 1989 furono Anna Oxa e Fausto Leali con “Ti lascerò. L'interpretazione valse alla cantante calabrese il premio della critica ma anche un notevole successo di vendite.

 

Donne - Zucchero (1985)

Nell’edizione del 1985, che vide la vittoria dei Ricchi e Poveri con “Se m’innamoro”, uno dei brani più celebri di Zucchero si classificò penultimo.

 

Un'avventura - Lucio Battisti (1969)

Scritto e composto da Lucio Battisti e Mogol, fu la canzone con cui Battisti esordì al Festival di Sanremo, classificandosi soltanto nono, a vincere furono Bobby Solo e Iva Zanicchi con “Zingara”. Nonostante la delusione, “Un’avventura” divenne in seguito uno dei brani più rappresentativi di Lucio Battisti.

 

Vita Spericolata - Vasco Rossi (1983)

La canzone icona del cantante emiliano, viene presentata a Sanremo nel 1983. Prima che il brano finisca, Vasco lascia il palco facendo capire a tutti che sta cantando in playback. Se lui arriva penultimo, la canzone diventerà una delle più famose nella storia musicale italiana.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 31 Jan 2022 08:55:02 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1294/1/6-canzoni-famose-che-forse-non-sapevi-fossero-state-a-sanremo
Il Test Patologia di Winnie Pooh https://www.mutualpass.it/post/1077/1/il-test-patologia-di-winnie-pooh https://www.mutualpass.it/post/1077/1/il-test-patologia-di-winnie-pooh]]> Che lo si ami o no, tutti conoscono la storia ed i personaggi di Winnie The Pooh, la fortunata saga inventata dallo scrittore inglese Alan A. Milne nel 1926 e divenuta celebre grazie alla Disney che ne ha realizzato numerosi cartoni animati a film.

Eppure non tutti sanno che il racconto così amato dai bambini nasconde delle curiosità interessanti, ogni personaggio delle avventure di Winnie The Pooh, infatti, rappresenta un disturbo mentale comune.

La ricerca, svolta da IDRlabs International e pubblicata sul Canadian Medical Association Journal, ha prodotto un vero e proprio test che permette di scoprire il proprio tipo di personalità collegandolo ad uno dei sette personaggi di Winnie the Pooh. Winnie rappresenta la Teoria dell’attaccamento (TDA), Pimpi l’Ansia, Tigro il disturbo dell’attenzione (ADHD), Tappo i Disturbo ossessivo compulsivo, Ro l’Autismo, Ih-Oh la Depressione e Christopher Robin la Schizofrenia.

E tu a quale personaggio assomigli? Scoprilo subito facendo il TEST

]]>
Fri, 28 Jan 2022 08:44:01 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1077/1/il-test-patologia-di-winnie-pooh
Giornata degli Abbracci // 21 gennaio https://www.mutualpass.it/post/1247/1/giornata-degli-abbracci-21-gennaio https://www.mutualpass.it/post/1247/1/giornata-degli-abbracci-21-gennaio]]> Nata negli Stati Uniti a metà degli anni ’80, la Giornata degli Abbracci è diventata recentemente un evento mondiale, festeggiato il 21 gennaio di ogni anno. La giornata nasce ed è stata fissata in questo periodo che è ritenuto il più triste dell'anno perché segue le feste natalizie con il loro lascito di nostalgia.

Il difficile periodo che stiamo vivendo ha fatto vacillare tutte le nostre certezze, ha cambiato le nostre abitudini, ci ha letteralmente allontanati, ha messo a dura prova la nostra esigenza di socializzare, la voglia di comunicare, di stare insieme ed abbracciarci.

Si, perché non abbiamo solo voglia di abbracciarci, ne abbiamo bisogno. Abbracci e coccole scaldano il cuore e sono un vero e proprio toccasana per la salute. Sembra, infatti, che aiutino ad alleviare lo stress e addirittura prevenire le infezioni.

A sostenerlo è lo studio scientifico “Hugs Help Protect Against Stress and Infection” condotto dagli esperti della Carnegie Mellon University negli Stati Uniti, pubblicato sulla rivista "Psychological Science": ha confermato che anche un solo scambio d'affetto è sufficiente per ridurre i sintomi di una malattia e più se ne fanno, maggiore è l'effetto.

I ricercatori hanno interrogato 400 persone sui loro conflitti personali e sul tipo di supporto che hanno ricevuto. Li hanno quindi esposti a un comune virus del raffreddore e li hanno messi in quarantena. I risultati hanno mostrato che le persone che si sentivano supportate da familiari e amici avevano meno probabilità di cadere vittima di infezioni a causa di situazioni di stress. E gli abbracci sono risultati responsabili di un terzo dell'effetto protettivo del sostegno sociale.

Coloro che hanno avvertito affetto intorno a loro e hanno ricevuto più abbracci, hanno sperimentato meno sintomi gravi di malattia, indipendentemente dalla quantità di stress a cui erano stati sottoposti. Per Sheldon Cohen, professore di Psicologia, "l'apparente effetto protettivo degli abbracci può essere dovuto al contatto fisico o al sentimento di sostegno e di intimità che si prova. In entrambi i casi, coloro che li ricevono sono un po' più protetti dal contagio".

E noi non vediamo l’ora che questo brutto periodo sia passato per tornare ad abbracciarci e stare bene, intanto, nel rispetto di tutte le normative anticovid, molti ospedali ed RSA si sono attrezzate creando le Stanze degli Abbracci, strutture dove, nella totale sicurezza, è possibile abbracciare i propri cari.


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 21 Jan 2022 09:37:06 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1247/1/giornata-degli-abbracci-21-gennaio
I 5 film più belli di Fellini https://www.mutualpass.it/post/1293/1/i-5-film-piu-belli-di-fellini https://www.mutualpass.it/post/1293/1/i-5-film-piu-belli-di-fellini]]> Il 20 gennaio 1920 nasce, a Rimini, il regista, sceneggiatore, fumettista, attore e scrittore Federico Fellini. La scuola non è la sua passione, quindi comincia a procurarsi i primi piccoli guadagni lavorando come caricaturista, per il cinema Fulgor prima e per alcuni giornali e riviste poi.

A cavallo tra gli anni 30 e 40, Fellini si trasferisce stabilmente a Roma dove frequenta il mondo dell'avanspettacolo e della radio e conosce, fra gli altri, Aldo Fabrizi, Erminio Macario e Marcello Marchesi. Alla radio incontra, nel 1943, anche Giulietta Masina che, nell'ottobre dello stesso anno, diventerà sua moglie.

Negli anni della guerra collabora alle sceneggiature di una serie di titoli di buona qualità e, successivamente, esordisce alla regia di un varietà nel 1951. L'anno successivo Fellini dirige il suo primo film da solo, "Lo sceicco bianco", e da lì la sua carriera nel cinema decollerà velocemente.

Tre dei suoi film conquistano l’oscar e uno gli viene conferito, nel 1993, alla carriera, qualche mese prima di morire, a Roma, a causa di un infarto, all’età di 73 anni.

 

Nel giorno dell’anniversario della sua nascita, vogliamo celebrarne il genio, attraverso i suoi 5 film più belli:

5) La strada, 1954

 

 

4) I vitelloni, 1953

 

 

3) Amarcord, 1973

 

 

2) 8 e mezzo, 1963

 

 

1) La dolce vita, 1960


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 20 Jan 2022 09:40:10 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1293/1/i-5-film-piu-belli-di-fellini
La Chiesa di S.Gregorio a Messina https://www.mutualpass.it/post/1292/1/la-chiesa-di-sgregorio-a-messina https://www.mutualpass.it/post/1292/1/la-chiesa-di-sgregorio-a-messina]]> La Messina popolana, chiassosa, ridanciana, misera era, prima del sisma del 1908, disseminata lungo la strada dei “Monasteri” (oggi “24 Maggio”). Stretta e tortuosa, vi erano concentrati chiese, conventi e monasteri che splendidi si ergevano quasi senza soluzione di continuità dalla sponda sinistra del torrente Portalegni (oggi via “T. Cannizzaro”) a quella destra del torrente Boccetta. Qui, non eleganti negozi, gioiellerie, dolcerie, calzolerie, sale per toeletta, cartolerie, bar, ristoranti, chincaglierie, alberghi, librerie, magazzini di confezioni e mode come nell’aristocratica strada Garibaldi o il Corso Cavour, ma, vicoletti e “chiassuoli” formicolanti di basse casette percorsi da venditori ambulanti che si trascinano stancamente “’bbaniannu,” con voce lamentosa e intrisa di araba nenia, le loro povere mercanzie, fedeli all’antico principio commerciale messinese che “a robba ‘bbanniata è menza vinnuta.”.

In alto, in posizione dominante, la splendida chiesa di San Gregorio consacrata solennemente il 7 marzo 1688 dall’arcivescovo Francisco Alvarez de Quiñones col monastero annesso. Era stata edificata nel 1588 su disegno di Andrea Calamech, a pianta di croce greca allungata e cupola sovrastante il transetto e poi riedificata la facciata nel 1743 a spese di suor Saveria Ruffo-Colonna che vi fece collocare lo stemma di famiglia sul finestrone sopra la porta d’ingresso.

Nel corso del ‘600 le pareti furono adornate da splendide ed elaborate tarsie marmoree policrome e nel 1703 Filippo Juvarra progettò le finestre e la parte alta dell’altare maggiore nel presbiterio realizzando, nel 1705, un sistema di coretti simmetrici e un coro sopraelevato all’ingresso. Il campanile dalla caratteristica forma spiraliforme, invece, fu realizzato nel 1717 su disegno di Paolo Filocamo, concluso in alto dalla tiara e dalle chiavi pontificie. L’interno era un tripudio di affreschi di Antonio e Paolo Filocamo del 1716.

Era una delle più belle chiese di Messina: danneggiata dal terremoto del 1908 ma non in maniera irreparabile, ne venne decretata, purtroppo, la demolizione. La facciata, recuperata, giace smembrata e inutilizzata nella spianata del Museo Regionale lato viale Annunziata.

Agli inizi del 2000, quando il dott. Silvano Arbuse era assessore comunale ai Lavori Pubblici, insieme al sottoscritto e al compianto storico Giovanni Molonia maturò l’idea di ricostruire la facciata della chiesa nello stesso sito dove sorgeva. L’anno prima lo stesso Arbuse e il gruppo di An al Comune avevano inserito un emendamento al piano triennale delle opere pubbliche in tal senso, con una spesa prevista di 3 miliardi di euro. Si diede mano al progetto, poi cambiò l’amministrazione e di tale ricostruzione non se ne parlò più.

Eppure, sarebbe stata una lodevole iniziativa di recupero di un importante brandello della storia di Messina. Oltretutto il sito dove ricostruirla era lo stesso di quello originario e avrebbe anche ridato decoro alla centralissima zona, oggi in via “dei Templari” a monte della “24 Maggio”, con l’abbattimento delle abitazioni baraccate.

Non è mai troppo tardi, volere e potere.

Quando Johan Wolfgang Goethe nella tarda sera di giovedì 10 maggio 1787 giunse a Messina, affacciato nei giorni successivi nella terrazza di San Gregorio col prospetto della chiesa alle sue spalle, contemplando ammirato il panorama con l’azzurro mare dello Stretto sul piazzale della chiesa di San Gregorio, compose i bellissimi versi della canzone di Mignon: “Conosci tu il paese, dove fioriscono i limoni, e in mezzo al cupo fogliame fiammeggiano gli aranci d’oro; dove lieve un zeffiro spira dal cielo azzurro, ed il mirto sta silenzioso, ed alto si leva l’alloro?”.


Nino Principato

]]>
Fri, 14 Jan 2022 09:16:22 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1292/1/la-chiesa-di-sgregorio-a-messina
I 5 film più belli di Hayao Miyazaki https://www.mutualpass.it/post/1291/1/i-5-film-piu-belli-di-hayao-miyazaki https://www.mutualpass.it/post/1291/1/i-5-film-piu-belli-di-hayao-miyazaki]]> Il 5 gennaio 1941, a Tokyo, nasceva Hayao Miyazaki, regista, sceneggiatore, animatore, fumettista e produttore cinematografico.

Miyazaki è divenuto l’esponente del genere d’animazione giapponese più conosciuto all’estero, anche grazie alla fondazione di Ghibli, lo studio cinematografico d'animazione oggi ritenuto uno dei più importanti del settore.

È considerato uno degli animatori più influenti della storia del cinema, oltre che tra i più grandi registi d’animazione, a lui, insieme ad altri colleghi, va il merito di aver sdoganato lo stereotipo del cartone animato giapponese come realtà dal basso valore artistico.

La sua fama internazionale si è accresciuta dopo le vittorie dell'Orso d'oro e del Premio Oscar per La città incantata, primo e finora unico cartone animato giapponese ad aggiudicarsi tali premi. Oltre che nel mondo del cinema e dell'animazione in generale, Miyazaki è apprezzato anche per la sua produzione fumettistica.

Vogliamo celebrarlo oggi attraverso i suoi 5 più bei film:

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 5 Jan 2022 08:44:00 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1291/1/i-5-film-piu-belli-di-hayao-miyazaki
Giovanni Pascoli e gli anni a Messina https://www.mutualpass.it/post/538/1/giovanni-pascoli-e-gli-anni-a-messina https://www.mutualpass.it/post/538/1/giovanni-pascoli-e-gli-anni-a-messina]]> "Lo Stretto è bello e l'aria è buona sebbene molto scirocchevole. Però umidità non ce n'è punta": queste le prime impressioni della sorella di Pascoli, la cara Mariù, in una lettera che invia alla sorella Ida a Santa Giustina, un paese vicino Ravenna. E il fratello Giovanni, di rimando, è entusiasta di trovarsi di fronte alla "...bella falce adunca, che taglia nell'azzurro il più bel porto del mondo...", tra "...il bel monte Peloro verde di limoni e Glauco di fichidindia e l'Aspromonte che, agli occasi, si colora d'inesprimibili tinte".

I due erano giunti a Messina nel gennaio del 1898, quando Giovanni Pascoli fu chiamato ad insegnare Letteratura presso l'Università, in tasca il decreto del ministro della Pubblica Istruzione Giovanni Codronchi Argeli che lo nominava professore ordinario "senza concorso" e per meriti straordinari, come previsto dall'art. 49 della legge Casati.

Il primo alloggio messinese che prendono a pigione è un appartamento al secondo piano di via Legnano, al numero civico 66. È un'abitazione con gran numero di stanze, al punto che solo poche di esse vengono occupate, però ci sono solo fornelli e manca il camino, particolare che non sfugge a Mariù che se ne lamenta nella lettera alla sorella Ida. La prima, entusiastica impressione di Messina, muta completamente in negativo: ad aggravarla anche la malattia di tifo contratta nel marzo dello stesso anno mangiando cozze a Ganzirri. Mariù è furibonda, preoccupatissima per la salute del fratello, e in un'altra lettera scrive: "...io odio Messina e il suo bel cielo, sempre nuvolo...e il suo bel mare, che vedo e il suo popolo...paghiamo carissima anche l'aria che puzza di concerie e di gas...bisogna cuocere tutto..."

E il Pascoli, costretto a letto per due settimane e poi gravemente ricaduto, scriverà a sua volta all'amico Luigi Pietrobono, il 19 settembre 1899: "Sa che il primo anno a Messina rischiò di essere l'ultimo? Avemmo tutti e due il tifo, e io ebbi una ricaduta, che dava poco a sperare". Ma dopo la guarigione del poeta, nel mese di giugno, Mariù torna nuovamente di buon umore ruconciliandosi con la città. Trascorse le vacanze estive a Castelvecchio di Barga nella sua "diletta bicocca", come amava definirla, Pascoli ritorna a Messina nel novembre del 1898, senza la sorella Mariù che lo raggiungerà poi in occasione delle festività natalizie. Lasciata la casa di via Legnano, va ad abitare in un appartamento di Palazzo Sturiale in piazza Risorgimento al numero civico 162.

La zona è quella di nuova espansione a sud di Messina e l'alloggio è "...moderno, abbastanza vasto, e soprattutto sicuro contro il terremoto...", scrive Pascoli, dimostrandosi anche buon profeta perché l'edificio, scampato al sisma del 1908, è ancora in piedi, nonostante il sacco edilizio che ha stravolto e annientato questa città. Il poeta ne è talmente entusiasta che nell'invitare la sorella "Mariuccina" a tornare a Messina, le fa sapere che la casa "è pulitissima" e decanta la "...bella vista...dalla cucina si vede il forte Gonzaga sui monti...dall'altra finestra il mare, su l'Aspromonte...". E, ancora, definisce lo studio "stupendo" ed occupandosi personalmente dell'arredamento della nuova casa, promette che essa diventerà "...il più bel l'alloggio di...tutta Messina". Palazzo Sturiale ha un portinaio d'eccezione, tale Giovanni Sgroi. Pascoli gli si affeziona, anche se lo definisce "...aborto di Polifemo: guercio, zoppo, piccolo..." e, dopo il terremoto del 1908, si ricorderà di lui e della sua grande bontà d'animo inviando gli una grossa somma di denaro e una lettera dove esprime l'augurio che "...la nostra Messina risorga più bella di prima...".

Nei momenti liberi, il poeta ama passeggiare per la città, in compagnia del collega Manara Valgimigli: sue mete preferite, la Palazzata, la Pescheria, la spiaggia di Maregrosso da dove ammira il "Fretum Siculum" e il mare, quel mare che "Se ci tuffi una mano, gocciola azzurro". E il contatto con i messinesi, come quella volta che gli si avvicinò una bimbetta, povera di stracci e col visino smunto, a chiedergli "Vossia mi dugna un sciuri": non elemosina, ma uno dei fiori che il poeta teneva in mano. 

Alla fine di giugno del 1902, Pascoli e Mariù partirono definitivamente da Messina. La notizia della terribile catastrofe del 1908 li sconvolge, li fa soffrire con autentico dolore di figli, e le parole più belle, il poeta le rivolge a questa sua cara citta: scrivendo all'avvocato Luigi Fulci dopo il terremoto del 1908 ("Lettera di Giovanni Pascoli a Luigi Fulci", in "Gazzetta di Messina e delle Calabrie", 9-10 luglio 1910), dirà "Io a Messina ci ho passato i cinque anni migliori, più operosi, più lieti, più raccolti, più raggianti di visioni, più sonanti d'armonie della mia vita", e, ancora, quasi presagendo il terribile sisma del 28 dicembre 1908, aveva scritto: "Tale potenza nascosta donde s'irradia la rovina e lo stritolio, ha annullato qui tanta storia, tanta bellezza, tanta grandezza. Ma ne è rimasta come l'orma nel cielo, come l'eco nel mare. Qui dove è quasi distrutta la storia, resta la poesia.".


Nino Principato

]]>
Fri, 31 Dec 2021 09:21:51 +0000 https://www.mutualpass.it/post/538/1/giovanni-pascoli-e-gli-anni-a-messina
Giornata Mondiale della Solidarietà // 20 dicembre https://www.mutualpass.it/post/1290/1/giornata-mondiale-della-solidarieta-20-dicembre https://www.mutualpass.it/post/1290/1/giornata-mondiale-della-solidarieta-20-dicembre]]> Il 20 dicembre si celebra la Giornata Mondiale della Solidarietà, un’occasione per celebrare la nostra unità nella diversità, per ricordare ai governi di rispettare i loro impegni nei confronti degli accordi internazionali, per sensibilizzare sull’importanza della solidarietà, per incoraggiare il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, compresa l’eliminazione della povertà.

L'Assemblea Generale, il 22 dicembre 2005, con la risoluzione 60/209, ha individuato nella solidarietà uno dei valori fondamentali e universali che dovrebbero essere alla base delle relazioni tra i popoli nel XXI secolo. Coloro che soffrono maggiormente o hanno meno benefici meritano aiuto da coloro che beneficiano di più. 

Di conseguenza, nel contesto della globalizzazione e della sfida della crescente disuguaglianza, è indispensabile rafforzare la solidarietà internazionale.

Il concetto di solidarietà ha definito il lavoro delle Nazioni Unite sin dalla nascita dell'Organizzazione. La creazione delle Nazioni Unite ha riunito i popoli e le nazioni del mondo per promuovere la pace, i diritti umani e lo sviluppo sociale ed economico.

È nello spirito di solidarietà che l'Organizzazione fa affidamento sulla “cooperazione per risolvere problemi internazionali anche di carattere economico, sociale, culturale o umanitario”.

Con la risoluzione 57/265 l'Assemblea Generale, il 20 dicembre 2002, ha istituito il Fondo mondiale di solidarietà, istituito nel febbraio 2003 come fondo fiduciario del  Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo . Il suo obiettivo è sradicare la povertà e promuovere lo sviluppo umano e sociale nei paesi in via di sviluppo, in particolare tra le fasce più povere della loro popolazione.


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 20 Dec 2021 09:09:52 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1290/1/giornata-mondiale-della-solidarieta-20-dicembre
Giornata Mondiale dei Diritti Umani // 10 dicembre https://www.mutualpass.it/post/1238/1/giornata-mondiale-dei-diritti-umani-10-dicembre https://www.mutualpass.it/post/1238/1/giornata-mondiale-dei-diritti-umani-10-dicembre]]> Il 10 Dicembre di ogni anno viene celebrata la Giornata Mondiale dei Diritti Umani.

La data scelta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ricorda l'approvazione, nel 1948, della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, un documento fondamentale che proclama i diritti inalienabili, che ognuno possiede in modo insito in quanto essere umano, indipendentemente da razza, colore, religione, sesso, lingua, opinione politica o di altro tipo, origine nazionale o sociale, proprietà, nascita o altra situazione.  È il documento più tradotto al mondo, disponibile in più di 500 lingue.

La Dichiarazione definisce valori universali e un livello comune da raggiungere per tutti i popoli e tutte le nazioni. Stabilisce pari dignità e valore ad ogni persona e, grazie ad essa, la dignità di milioni di persone è stata salvaguardata e sono state poste le fondamenta per un mondo più giusto. 

I diritti umani sono al centro degli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG), poiché in assenza di dignità umana non possiamo sperare di guidare lo sviluppo sostenibile.

Il tema 2021 della Giornata dei diritti umani è  UGUAGLIANZA - Ridurre le disuguaglianze, promuovere i diritti umani. L'articolo 1 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo afferma che "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti".

I principi di uguaglianza e non discriminazione sono al centro dei diritti umani, in linea con l' Agenda 2030 e con l'approccio delle Nazioni Unite definito nel documento Shared Framework on Leaving No One Behind: Equality and Non-Discrimination at the Heart of Sustainable Development. È necessario affrontare e trovare soluzioni per le forme di discriminazione radicate che hanno colpito le persone più vulnerabili nelle società, tra cui donne e ragazze, popolazioni indigene, persone di origine africana, persone LGBT, migranti e persone con disabilità.

L'uguaglianza, l'inclusione e la non discriminazione rappresentano il modo migliore per ridurre le disuguaglianze e riprendere il nostro percorso verso la realizzazione dell'Agenda 2030.

Il 10 dicembre è un'opportunità per riaffermare l'importanza dei diritti umani nella ricostruzione del mondo che vogliamo, la necessità di solidarietà globale, nonché la nostra interconnessione e umanità condivisa.


Daniele Di Bartolo

]]>
Fri, 10 Dec 2021 09:48:20 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1238/1/giornata-mondiale-dei-diritti-umani-10-dicembre
L’incredibile segreto del colonnato di San Pietro https://www.mutualpass.it/post/1237/1/l-incredibile-segreto-del-colonnato-di-san-pietro https://www.mutualpass.it/post/1237/1/l-incredibile-segreto-del-colonnato-di-san-pietro]]> Il 7 dicembre 1598, a Napoli, nasceva Giovan Lorenzo Bernini, noto come Gian Lorenzo Bernini, scultore, urbanista, architetto, pittore, scenografo e commediografo italiano.

Bernini è considerata la massima espressione della cultura figurativa barocca e le sue opere conobbero un successo clamoroso che domina tuttora la scena europea.

Innumerevoli sono i capolavori dell’artista partenopeo, tra i più famosi ricordiamo Apollo e Dafne, l’estasi di Santa Teresa, la Santa Bibiana, la Barcaccia di piazza di Spagna e la fontana di Tritone a Roma.

Quello che vogliamo raccontarvi oggi è forse, in assoluto, il più importante: il colonnato di Piazza San Pietro. Nel 1656, l’allora Papa Alessandro VII Chigi commissionava a Gian Lorenzo Bernini la realizzazione del grandioso porticato che delimita la piazza.

Secondo alcuni documenti dell’epoca sembrerebbe che il Papa non fosse molto soddisfatto dei progetti presentati da Bernini, tra l’altro costati “qualche migliaio di scudi”.

Gian Lorenzo riuscì a sorprendere il Papa, realizzando, dopo ben 11 anni di lavori, uno dei capolavori più belli dell’arte. Utilizzò una pianta ovale, con un duplice arco di cerchio a fiancheggiare uno spazio rettangolare, chiusa da due portici colonnati semicircolari a materializzare l’abbraccio della Chiesa ai fedeli, ma anche agli “eretici, per riunirli alla Chiesa e gl’Infedeli per illuminarli alla vera fede".

In tutto sono presenti 284 colonne di ordine dorico e ottantotto pilastri in travertino di Tivoli. Le colonne vengono disposte su quattro file con diametro man mano sempre in aumento partendo dalla prima fila fino alla quarta e ultima fila, alle cui sommità vi sono 162 statue di santi.

La finezza che rende l’opera una vera e propria prova di perfezione non solo artistica ma anche tecnica, sta in due dischi di pietra posti nella pavimentazione di piazza San Pietro con la scritta “centro del colonnato”, a segnare il fuoco dell’ellisse del colonnato. Il visitatore, posizionandosi su ognuno di loro, ha l’impressione che le quattro file di colonne siano in realtà una sola.


Daniele Di Bartolo 

]]>
Tue, 7 Dec 2021 08:57:58 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1237/1/l-incredibile-segreto-del-colonnato-di-san-pietro
Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità // 3 Dicembre https://www.mutualpass.it/post/1243/1/giornata-internazionale-delle-persone-con-disabilita-3-dicembre https://www.mutualpass.it/post/1243/1/giornata-internazionale-delle-persone-con-disabilita-3-dicembre]]> Il 3 dicembre di ogni anno si celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, proclamata nel 1992 con lo scopo di promuovere i diritti e il benessere dei disabili.

Le Nazioni Unite, dal 2006, hanno adottato la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, che ha ulteriormente promosso i diritti e il benessere delle persone con disabilità, ribadendo il principio di uguaglianza, inclusione e la necessità di garantire loro la piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

La Convenzione invita gli Stati ad adottare le misure necessarie per identificare ed eliminare tutti quegli ostacoli che limitano il rispetto di questi diritti imprescindibili e permettere di vivere in modo indipendente e di partecipare pienamente a tutti gli aspetti della vita e dello sviluppo.

Il tema scelto per la giornata 2021 è '"Leadership e partecipazione delle persone con disabilità verso un mondo post-COVID-19 inclusivo, accessibile e sostenibile".

Secondo il Rapporto mondiale dell'OMS sulla disabilità, il 15% della popolazione mondiale, più di 1 miliardo di persone, vive con disabilità. Di questi, si stima che circa 450 milioni vivano con una condizione mentale o neurologica e due terzi non cercheranno assistenza medica professionale, in gran parte a causa di discriminazione e abbandono.

Si stima che altri 69 milioni di individui subiscano lesioni cerebrali traumatiche ogni anno in tutto il mondo e un bambino su 160 viene identificato nello spettro dell'autismo.

Durante la pandemia di COVID-19, l'isolamento, la disconnessione, le routine interrotte e la riduzione dei servizi hanno avuto un grande impatto sulla vita e sul benessere mentale delle persone con disabilità in tutto il mondo. Diffondere la consapevolezza delle disabilità invisibili, così come di questi impatti potenzialmente dannosi per la salute mentale, è fondamentale poiché il mondo continua a combattere il virus.

Fondamentale è l’impegno delle istituzioni ma anche quello di ogni cittadino per permettere integrazione e pari dignità alle persone affette da disabilità.


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 3 Dec 2021 09:36:50 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1243/1/giornata-internazionale-delle-persone-con-disabilita-3-dicembre
Giornata Mondiale contro l’AIDS // 1 dicembre https://www.mutualpass.it/post/1242/1/giornata-mondiale-contro-l-aids-1-dicembre https://www.mutualpass.it/post/1242/1/giornata-mondiale-contro-l-aids-1-dicembre]]> Si celebra l’1 Dicembre, in tutto il mondo, la Giornata Mondiale contro l’AIDS. Fondata nel 1988 è stata la prima giornata mondiale della salute ed è diventata una delle principali ricorrenze, oltre che un’opportunità per sensibilizzare sul problema ed esprimere solidarietà alle persone affette da AIDS.

Nel mondo sono circa 36,7 milioni le persone che hanno contratto il virus e, nonostante la sindrome sia stata identificata nel 1984, oltre 35 milioni quelle morte a causa dell’AIDS una delle pandemie più distruttive della storia.

 

Il tema per il 2021

“Fine alle disuguaglianze. Fine dell'AIDS”. 

Con un'attenzione particolare alle persone rimaste indietro, l'OMS e i suoi partner stanno evidenziando le crescenti disuguaglianze nell'accesso ai servizi essenziali per l'HIV. 

Divisione, disparità e disprezzo per i diritti umani sono tra i fallimenti che hanno permesso all'HIV di diventare e rimanere una crisi sanitaria globale. Ora, il COVID-19 sta esacerbando le disuguaglianze e le interruzioni dei servizi, rendendo più difficile la vita di molte persone che convivono con l'HIV.

 

Il tema per il 2020

"Porre fine all'epidemia di HIV / AIDS : resilienza e impatto".

Molti sono i progressi scientifici fatti, soprattutto negli ultimi anni, e molte sono le leggi adottate per proteggere le persone affette dalla sindrome. Nonostante ciò, i decessi dovuti all’AIDS e alle malattie correlate, continuano ad essere molti, a causa dell’accesso scadente alle cure, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, e alla scarsa consapevolezza e prevenzione.

L’accesso alle terapie riduce la possibilità di trasmissione di circa il 97 e oggi, la vera sfida, è quella di garantirlo ai milioni di persone bisognose di cure.

 

La giornata mondiale contro l’AIDS rappresenta così un’importante occasione per promuovere prevenzione e assistenza, combattere i pregiudizi e sollecitare i governi e la società civile, ricordando di sostenere le persone che convivono con l'HIV tutto l'anno.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 1 Dec 2021 09:14:48 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1242/1/giornata-mondiale-contro-l-aids-1-dicembre
Le 5 opere più belle di Magritte https://www.mutualpass.it/post/1229/1/le-5-opere-piu-belle-di-magritte https://www.mutualpass.it/post/1229/1/le-5-opere-piu-belle-di-magritte]]> Renè Magritte nasce a Lessines, in Belgio, il 21 novembre 1898. L’infanzia è segnata da un episodio che lo condizionerà per tutta la vita, il suicidio della madre recuperata nel fiume Sambre con la camicia da notte avvolta sulla testa. Questo particolare rimane così impresso da essere ricorrenti in alcuni dipinti come gli amanti.

A 18 anni si iscrive all’accademia delle belle arti di Bruxelles, dove mette a frutto il suo interesse per la pittura. Nel 1919 espone la sua prima tela intitolata “Trois Femmes”.

Nel 1923 vende il suo primo dipinto, un ritratto della cantante Evelyn Brélin.

I suoi inizi da pittore si muovono dentro correnti cubiste e futuriste per svoltare, grazie alla scoperta delle opere di Giorgio De Chirico, verso il surrealismo. Nel 1925 dipingerà la prima opera surrealista "Le Jockey perdu".

Nel 1927 si tiene la sua prima mostra, a Bruxelles, dove espone 61 opere. Dal 1940 al 1947 sperimenta un nuovo stile pittorico, più “solare” per poi dedicarsi al vache, parodia del fauvismo.

Dopo un ultimo, lungo periodo di spostamenti, negli anni ‘60, tra Cannes, Montecatini e Milano, René Magritte muore il 15 agosto 1967 a Bruxelles nella sua casa di rue des Mimosas, dopo un breve periodo in ospedale.

Nel giorno della sua nascita vogliamo celebrarlo con la nostra classifica delle sue 5 opere più belle:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Sun, 21 Nov 2021 08:56:03 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1229/1/le-5-opere-piu-belle-di-magritte
Giornata dell’Infanzia // 20 Novembre https://www.mutualpass.it/post/1239/1/giornata-dell-infanzia-20-novembre https://www.mutualpass.it/post/1239/1/giornata-dell-infanzia-20-novembre]]> La Giornata Mondiale dell'Infanzia è stata istituita nel 1954 e viene celebrata il 20 novembre di ogni anno come giorno di fratellanza e comprensione tra i bambini in tutto il mondo, per promuovere l'unione internazionale e il miglioramento del loro benessere delle giovani generazioni.

La data scelta fu quella del 20 novembre, il giorno in cui l'Assemblea generale delle Nazioni Unite adottò la Dichiarazione dei diritti del fanciullo, nel 1959, e la Convenzione sui diritti del fanciullo, nel 1989.

La Convenzione è il trattato internazionale sui diritti umani più ampiamente riconosciuto e stabilisce una serie di diritti dei bambini, tra cui il diritto alla vita, alla salute, all’istruzione e al gioco, così come il diritto alla famiglia, alla protezione dalla violenza, alla non discriminazione e all’ascolto della loro opinione.

Secondo l’UNICEF, ogni anno milioni di bambini in tutto il mondo sono vittime di violenze. In ogni Paese, cultura e a ogni livello sociale i bambini subiscono varie forme di abuso, abbandono, sfruttamento e violenza.

Abusi che avvengono nelle case, nelle scuole, nelle istituzioni, al lavoro, nelle comunità, durante i conflitti armati e i disastri naturali. In molti paesi, le punizioni corporali e gli abusi sessuali sono ancora ancora pratiche di violenza contro i bambini legali e socialmente approvate.

Crescere subendo violenza e abusi condiziona pesantemente lo sviluppo, la dignità e l’integrità fisica e psicologica di un bambino.

La Giornata mondiale dell'infanzia offre a ciascuno di noi uno stimolo importante per sostenere, promuovere e celebrare i diritti dei bambini, traducendosi in dialoghi e azioni che costruiranno un mondo migliore per i bambini.


Medika, la Card della Salute

Illustrazione: Oriana Finanze

]]>
Sat, 20 Nov 2021 09:49:54 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1239/1/giornata-dell-infanzia-20-novembre
Giornata Internazionale degli Studenti // 17 novembre https://www.mutualpass.it/post/1289/1/giornata-internazionale-degli-studenti-17-novembre https://www.mutualpass.it/post/1289/1/giornata-internazionale-degli-studenti-17-novembre]]> Il 17 novembre di ogni anno si celebra la Giornata Internazionale degli Studenti, ricorrenza fondamentale per la difesa della libertà e dei valori d'inclusione che scuole e università devono garantire.

La data commemora l'anniversario dell'assalto nazista del 1939 all'Università di Praga dopo le manifestazioni contro l'occupazione tedesca della Cecoslovacchia. I soldati nazisti radunarono gli studenti, uccisero nove dei leader dei movimenti studenteschi e mandarono oltre 1.200 studenti nei campi di concentramento. Successivamente chiusero tutte le università e i college cechi.

Anche l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, il programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità, sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU, garantisce, tra i suoi obiettivi, un’istruzione di qualità.

L’Obiettivo 4, infatti, si propone di assicurare un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento continuo per tutti. L’obiettivo 4 non si limita all’istruzione primaria dei bambini, ma si concentra anche sul punto di contatto tra istruzione di base e formazione professionale. Pone inoltre l’accento sull’equità e sulla qualità dell’istruzione in un’ottica di apprendimento che si estenda lungo tutto l’arco della vita, due dimensioni trascurate dagli OSM.

Mira a garantire che tutti i bambini, i giovani e gli adulti, in particolar modo i più emarginati e vulnerabili, possano accedere a un’istruzione e a una formazione adeguate alle loro esigenze e al contesto in cui vivono. L’istruzione contribuisce infatti a creare un mondo più sicuro, sostenibile e interdipendente.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 17 Nov 2021 10:11:59 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1289/1/giornata-internazionale-degli-studenti-17-novembre
Giornata della Gentilezza // 13 Novembre https://www.mutualpass.it/post/1235/1/giornata-della-gentilezza-13-novembre https://www.mutualpass.it/post/1235/1/giornata-della-gentilezza-13-novembre]]> "Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile. Sempre." (Platone)

Il 13 novembre di ogni anno, dal 1997, si festeggia la Giornata Mondiale della Gentilezza, nata in Giappone per ricordare che la gentilezza ci aiuta a vivere meglio nella società, riduce l’ansia ed è contagiosa poiché viene dal cuore.

Essere gentili non costa nulla e fa stare meglio, ce lo ricorda il World Kindness Movment (Movimento Mondiale della Gentilezza), nato con lo scopo di incitare ogni cittadino a raggiungere il benessere comune proprio attraverso la Gentilezza.

Uno studio condotto nel 2011 dall’Università di Harvard mostra che otto settimane di esercizi finalizzati ad allenare la gentilezza hanno effetti positivi sulla salute di pazienti cardiopatici, "con un abbassamento della pressione sanguigna e un maggiore livello di benessere”, spiegano gli autori: “A sopravvivere e prosperare insomma non sarà il più forte, ma il più gentile”.

La frenetica quotidianità spesso ci fa perdere di vista la necessità di essere rispettosi verso gli altri e questa giornata ci aiuta a riflettere sulle opportunità e benefici nel trattare l’altro con gentilezza e amore. Dobbiamo ricordarlo ogni giorno ma oggi, in particolare, proponiamoci una semplice “Buona Azione” gentile che possa cominciare a far cambiare i nostri atteggiamenti e lavorare per una società più garbata.

E tu, che gesto di gentilezza hai in mente di fare oggi?


Medika, la Card della Salute

]]>
Sat, 13 Nov 2021 09:17:23 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1235/1/giornata-della-gentilezza-13-novembre