mutualpass.it Rss https://www.mutualpass.it/ MutualPass - La Card Salute è Benessere it-it Wed, 15 Mar 2023 08:18:16 +0000 Fri, 10 Oct 2014 00:00:00 +0000 http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Vida Feed 2.0 info@emovus.it (Emovus srls) info@emovus.it (Emovus srl) Mediacontent https://www.mutualpass.it/vida/foto/logo.png mutualpass.it Rss https://www.mutualpass.it/ Giornata del Fiocchetto Lilla // 15 marzo https://www.mutualpass.it/post/1338/1/giornata-del-fiocchetto-lilla-15-marzo https://www.mutualpass.it/post/1338/1/giornata-del-fiocchetto-lilla-15-marzo]]> Il 15 marzo di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Fiocchetto Lilla: una ricorrenza istituita in memoria di Giulia Tavilla, morta di bulimia ad un passo dal ricovero, che da 10 anni chiede una riflessione sulla problematica dei disturbi alimentari.

I disturbi alimentari, come l'anoressia, la bulimia e la binge eating disorder, sono disturbi del comportamento alimentare che possono avere conseguenze serie e durature sulla salute fisica e mentale.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, i disturbi alimentari colpiscono circa il 5% della popolazione mondiale, ma la cifra potrebbe essere molto più elevata a causa della difficoltà di diagnosticare questi disturbi. Le persone che soffrono di disturbi alimentari spesso hanno un'immagine distorta del proprio corpo e si sentono ossessionate dal cibo, il peso e la forma fisica.

Per aiutare le persone colpite da DCA (disturbi del comportamento alimentare), è importante che ci sia una maggiore consapevolezza e comprensione da parte della società, questa giornata è un'occasione per discutere e sensibilizzare sulla necessità di supporto e trattamento per coloro che ne soffrono.

La prevenzione e il trattamento dei disturbi alimentari sono essenziali per garantire una vita sana e felice. Se sei preoccupato per te stesso o per qualcuno che conosci, non esitare a chiedere aiuto. Ci sono molte risorse disponibili, come supporti psicologici e gruppi di auto-aiuto, per aiutare le persone a superare i disturbi alimentari e a riprendere il controllo della propria vita.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 15 Mar 2023 08:18:16 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1338/1/giornata-del-fiocchetto-lilla-15-marzo
Le 6 canzoni più belle di Ligabue https://www.mutualpass.it/post/1337/1/le-6-canzoni-piu-belle-di-ligabue https://www.mutualpass.it/post/1337/1/le-6-canzoni-piu-belle-di-ligabue]]> Il 13 marzo 1960 a Correggio, in Emilia-Romagna, nasce Luciano Ligabue, cantautore, scrittore e regista.

In gioventù lavora come operaio in un'officina meccanica prima di dedicarsi alla sua vera passione, la musica.

Inizia la sua carriera musicale negli anni '80 suonando in piccoli locali e pubblicando alcune canzoni autoprodotte. Nel 1990 pubblica il suo primo album "Ligabue", che ha un grande successo e lo rende uno dei più popolari artisti italiani degli anni '90. Negli anni successivi pubblica altri album di successo, tra cui "Buon compleanno Elvis" (1995), "Miss Mondo" (1997) e "Nome e cognome" (1999).

Oltre alla sua carriera musicale, Ligabue è anche un scrittore di successo e ha pubblicato diversi romanzi, tra cui "Fuori e dentro il Borgo" (2005) e "Gli indifferenti" (2008). Ha anche diretto due film, "Radiofreccia" (1998), che ha ottenuto un grande successo di pubblico e critica, e "Da zero a dieci" (2012).

Liga, come lo chiamano i fan, è anche molto impegnato in attività filantropiche e sociali, tra cui il sostegno ai bambini con disabilità e la lotta alla violenza contro le donne.

Con oltre 30 anni di carriera e milioni di dischi venduti, Luciano Ligabue è considerato uno dei più grandi e influenti artisti italiani della sua generazione e un vero icona della cultura popolare italiana.

La sua enorme discografia ci ha messi in difficoltà nello stilare questa piccola classifica dei suoi 6 brani più belli, e il vostro preferito qual è?

 

6) Ti sento

 

5) Urlando contro il cielo

 

4) Leggero

 

3) Ho messo via

 

2) Certe notti

 

1) Piccola stella senza cielo

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 13 Mar 2023 07:09:48 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1337/1/le-6-canzoni-piu-belle-di-ligabue
Sulle orme di San Nicandro https://www.mutualpass.it/post/1336/1/sulle-orme-di-san-nicandro https://www.mutualpass.it/post/1336/1/sulle-orme-di-san-nicandro]]> Sulle Orme di San Nicandro: i luoghi che videro la presenza, a Messina, di questo Santo eremita, vissuto nell’800.

San Licandro o San Nicandro? Questo è il problema!

La stragrande maggioranza dei messinesi chiama l’antico Casale a nord di Messina, oggi uno dei più densamente urbanizzati, San Licandro (ma anche negli atti di enti ed istituzioni pubbliche, oltre che nella toponomastica ufficiale e nelle cartografie, appare con questa errata denominazione).

Una brutta e volgare storpiatura dialettale dell’originario nome, San Nicandro appunto, che occorrerebbe una volta per tutte e per sempre finalmente correggere.

L’Abate e anacoreta Nicandro visse a Messina, nel sec. VIII-IX, in una grotta-eremo che, successivamente, fu trasformata in tempietto. L’Eremo fu fondato tra il 790 e l’800 dall’Abate Nicandro e da un primo nucleo di discepoli, Demetrio, Gregorio, Pietro, Elisabetta. Nel 1611 si rinvennero, al suo interno, cinque scheletri ritenuti di San Nicandro e compagni e traslati nel Monastero del SS. Salvatore dei Greci alla foce del torrente Annunziata (nel sito dove oggi sorge il Museo Regionale).

Probabilmente i fondatori del primitivo Eremo e della successiva Abbazia, furono martirizzati e morirono, tutti e cinque, il 19 settembre dell’anno 800. Così, infatti, è riportato nell’autorevole libro di Pietro Pompilio Rodotà dal titolo “Dell’origine, progresso e stato presente del Rito Greco in Italia” nella parte che tratta dei “Monaci greci nel catalogo de’Santi, che illustrarono la Sicilia”, stampato a Roma nel 1760.

Ma anche lo storico messinese Giuseppe Buonfiglio, oltre centocinquant’anni prima, nella sua “Messina Città Nobilissima” stampata a Venezia nel 1606, aveva precisato riportando il corretto nome di San Nicandro: “Vedesi in oltre ritornando verso Messina nel villaggio nominato dal titolo dell’Abbadia di San Nicandro posta in cima d’una collina…della regola di San Basilio di Greci […]”. Lo stesso farà il gesuita Placido Samperi che nella sua “Iconologia della gloriosa Vergine Maria…” stampata a Messina nel 1644 scriverà: “E verso la parte settentrionale v’è hoggi l’Abbadia, e villagio non lungi della Città, nomato di S. Nicandro.”.

Il santo Nicandro (dal greco “uomo che vince”) ha avuto in passato sia a Messina che a Fiumedinisi, dove esistono ancora oggi i ruderi di un suo monastero, un culto particolare e veniva festeggiato (oggi non più) il 19 settembre, giorno e mese della sua morte.

L’esperienza della vita ascetica era raccomandata dai grandi Padri della Chiesa e lo stesso San Basilio (329-379), estensore delle regole cui si ispirarono i monaci suoi seguaci e perciò, detti, basiliani, condusse vita anacoretica e contemplativa in perfetta solitudine.

Oggi, percorrendo in salita la strada che conduce a San Nicandro Alto, si nota sulla destra una costruzione abitativa che incorpora l’antico eremitaggio, passato in proprietà privata a seguito della legge di soppressione degli Ordini Religiosi, del 1866, con la quale lo Stato confiscò i beni ecclesiastici per venderli, appunto, ai privati.

Dell’antica struttura religiosa, raggiungibile tramite un suggestivo e antico sentiero lastricato in pietra, sopravvive la cupola del tardo Cinquecento che sovrasta e protegge la grotta di Nicandro, a testimoniare la oltre millenaria devozione che i messinesi ebbero per questo loro Santo.


Nino Principato

 

]]>
Wed, 22 Feb 2023 08:49:15 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1336/1/sulle-orme-di-san-nicandro
Quando Vasco Rossi partecipò a Sanremo... https://www.mutualpass.it/post/1335/1/quando-vasco-rossi-partecipo-a-sanremo https://www.mutualpass.it/post/1335/1/quando-vasco-rossi-partecipo-a-sanremo]]> Sanremo è appena cominciato e, tra le tante curiosità che spesso si perdono nel tempo, ci sono quelle legate alle partecipazioni di Vasco Rossi, uno dei rocker più amati nella storia della musica italiana, alla celebre kermesse musicale.

Ebbene si, il Blasco ha partecipato due volte a Sanremo, con risultati non proprio ottimi e performance ben fuori dal politically correct tipico della competizione ligure.

La prima volta risale al 1982, quando il rocker aveva già pubblicato quattro album, eppure cercava ancora la consacrazione a livello nazionale. Si presentò con uno di quei brani che oggi è diventato un grande classico, Vado al massimo. Di quell’esibizione si ricordano il cantato fuori tempo e l’abbandono del palco col microfono in tasca, una vera e propria ribellione alle regole della kermesse che volevano che i cantanti si esibissero in playback. Alla fine arrivò ultimo nella classifica della serata finale.

Ci riprovò l’anno successivo a quel “fallimento”, nel 1983,  presentandosi con uno dei suoi brani più importanti e iconici: Vita Spericolata. Questa volta arrivò penultimo, davanti a Pupo. Tuttavia Vasco ebbe la sua rivincita a livello discografico, col disco Bollicine, che conteneva il brano di Sanremo, ottenne infatti il suo primo disco d’oro.

 

Sanremo 1982 - Vado al Massimo

 

Sanremo 1983 - Vita Spericolata

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 7 Feb 2023 08:42:48 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1335/1/quando-vasco-rossi-partecipo-a-sanremo
Giornata Mondiale contro il Cancro // 4 Febbraio https://www.mutualpass.it/post/1249/1/giornata-mondiale-contro-il-cancro-4-febbraio- https://www.mutualpass.it/post/1249/1/giornata-mondiale-contro-il-cancro-4-febbraio-]]> Il 4 Febbraio di ogni anno, si celebra la Giornata Mondiale contro il Cancro, il World Cancer Day, istituita nel 2000 a Parigi durante il Summit mondiale contro il cancro per il nuovo millennio.

Lo scopo è di promuovere la ricerca, prevenire il cancro, migliorare i servizi per i pazienti, sensibilizzare e mobilitare la comunità globale.

Nel 2020 10 milioni di persone sono morte di cancro in tutto il mondo. Più di un terzo dei casi di cancro può essere prevenuto. Un altro terzo può essere curato se rilevato precocemente e trattato correttamente. Implementando strategie appropriate alla prevenzione, alla diagnosi precoce e al trattamento, possiamo salvare fino a 3,7 milioni di vite ogni anno.

Oggi sappiamo di più sul cancro che in ogni altro tempo. Investendo in ricerca e innovazione, abbiamo assistito a straordinarie scoperte nel campo della medicina, della diagnostica e della conoscenza scientifica. Più sappiamo, più progressi possiamo fare per ridurre i fattori di rischio, aumentare la prevenzione e migliorare la diagnosi, il trattamento e la cura.

Negli ultimi anni, le Nazioni Unite, l'Organizzazione mondiale della sanità e altre agenzie hanno riconosciuto l'urgente necessità di un impegno globale per andare verso un mondo senza cancro.

Oggi più della metà delle morti per cancro (circa il 65%) si sta verificando nelle parti meno sviluppate del mondo. Anche se si vive in un paese a più alto reddito, esistono ancora disuguaglianze nelle comunità a basso reddito, indigene, immigrate, rifugiate e rurali. Un accesso paritario alla prevenzione del cancro, alla diagnosi, al trattamento e all'assistenza può salvare molte vite umane.

 

La campagna 2022-2024: Colmare il divario di cura

La campagna per il prossimo triennio vuole riconoscere il potere della conoscenza. Sappiamo che ognuno di noi ha la capacità di fare la differenza, grande o piccola che sia, e che insieme possiamo fare progressi reali nel ridurre l'impatto globale del cancro.

 

2022: Realizzare il problema

Nel 2022 la campagna riguarda la comprensione e il riconoscimento delle disuguaglianze nella cura del cancro in tutto il mondo. Si tratta di avere una mente aperta, sfidare i presupposti e guardare i fatti concreti:

- L'iniquità nella cura del cancro costa vite umane.

- Reddito, istruzione, posizione e discriminazione basata su etnia, genere, orientamento sessuale, età, disabilità e stile di vita sono solo alcuni dei fattori che possono influire negativamente sull'assistenza.

- Il divario colpisce tutti, compresi te e i tuoi cari.

- Queste barriere non sono scolpite nella pietra. Possono essere cambiate. 

Questo è l'anno per mettere in discussione lo status quo e contribuire a ridurre lo stigma; per ascoltare le prospettive delle persone che vivono con il cancro e delle loro comunità!

Solo così che possiamo iniziare a immaginare un modo migliore di fare le cose e costruire una visione più equa del futuro, un futuro in cui le persone vivano una vita più sana e abbiano un migliore accesso ai servizi sanitari e oncologici, indipendentemente da dove nascano e vivano.

 

2023: Unire le nostre voci e agire

La campagna continua ed è il momento di unirsi in ogni parte del mondo, perché sappiamo che siamo più forti quando siamo uniti. Celebriamo i progressi nella lotta contro il cancro nelle molteplici forme e traiamo nuovo slancio per alimentare la nostra lotta per l'equità. Dobbiamo fare il massimo per spargere la voce e costruire alleanze più forti e nuove collaborazioni innovative. 

Le nostre azioni possono assumere innumerevoli forme: motiviamo le persone al servizio, sia dal punto di vista logistico, ad esempio aiutando il prossimo negli spostamenti per i trattamenti del cancro, sia dal punto di vista alimentare, fornendo assistenza e sostegno per una alimentazione coerente con le varie patologie.

 

 

La campagna 2019-2021: Io sono e sarò

Il 2019 segna il lancio della campagna "I Am and I Will" per il triennio 2019 - 2021. “Io Sono e Sarò” è un potenziamento dell'invito all'azione per l'impegno personale e rappresenta il potere delle azioni individuali intraprese ora per avere un impatto sul futuro. Una campagna pluriennale offre la possibilità di creare un impatto duraturo aumentando l'esposizione e l'impegno del pubblico, maggiori opportunità di costruire consapevolezza globale e azioni basate sull'impatto.

Chiunque tu sia, hai il potere di ridurre l'impatto del cancro per te, le persone che ami e per il mondo. È tempo di prendere un impegno personale.


Medika - La Card della Salute

]]>
Sat, 4 Feb 2023 09:07:11 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1249/1/giornata-mondiale-contro-il-cancro-4-febbraio-
Le 5 opere più belle di Edouard Manet https://www.mutualpass.it/post/1132/1/le-5-opere-piu-belle-di-edouard-manet https://www.mutualpass.it/post/1132/1/le-5-opere-piu-belle-di-edouard-manet]]> Il 23 gennaio 1832 nasce a Parigi, da famiglia benestante, Edouard Manet, artista eclettico e rivoluzionario, al contempo principale sostenitore e detrattore della corrente impressionista.  

La vena artistica di Manet si manifestò in giovane età, tuttavia, il padre, lo costrinse prima alla carriera universitaria e poi a quella militare. Entrambe le strade si rivelarono fallimentari e cosi, tornato a Parigi, il giovane Eduard riuscì a convincere la famiglia a intraprendere la carriera artistica. Dopo un breve periodo di studi presso il celebre ritrattista Thomas Couture, Manet aprì uno studio d’arte insieme all’artista Albert de Balleroy. Nel 1856 cominciò gli studi presso l’Accademie, dove stringe amicizie con i celebri artisti e intellettuali dell’epoca, Edgar Degas, Camille Pissarro, Claude Monet, Alfred Sisley, Pierre-Auguste Renoir, Paul Cézanne e il poeta Charles Baudelaire.

La morte del parte, avvenuta nel 1862, portò ad Edouard una cospicua eredità che gli permise di dedicarsi totalmente all’arte per tutta la vita. In questo periodo realizzò una delle sue opere più famose, "Le déjeuner sur l'herbe", che al tempo scatenò non poche polemiche perché ritenuta scandalosa.

Manet fu il primo artista dell’epoca ad uscire dagli studi per dipingere la realtà “en plain air” e rifiutare l’uso canonico della prospettiva e dei colori, diventando, di fatto, il primo degli impressionisti. Tuttavia manifestò un certo distacco e disinteresse dal movimento impressionista a cui non risparmiava anche aspre critiche. Nel 1879 l'artista è colpito da una grave malattia, l'atassia locomotoria, che lo avrebbe accompagnato fino alla morte avvenuta il 30 aprile 1883.

 

Vogliamo celebrare l'anniversario della sua nascita attraverso le 5 sue opere più belle:

 

5) La Ferrovia (1873) - National Gallery of Art, Washington

 

 

4) Olympia (1863) - Museo d'Orsay, Parigi

 

 

 3) Monet che dipinge sulla sua barca (1874) - Neue Pinakothek, Monaco di Baviera

 

 

 

 2) Colazione dell'erba (1863) - Museo d'Orsay, Parigi

 

 

1) Il bar delle Folies-Bergère (1881-82) - Courtauld Gallery, Londra

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 23 Jan 2023 10:18:18 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1132/1/le-5-opere-piu-belle-di-edouard-manet
I 6 film più belli con Kevin Costner https://www.mutualpass.it/post/1333/1/i-6-film-piu-belli-con-kevin-costner https://www.mutualpass.it/post/1333/1/i-6-film-piu-belli-con-kevin-costner]]> Il 18 gennaio 1955, in un piccolo centro nella contea di Los Angeles, nasce Kevin Costner.

Nel 1978 si sposa con una sua compagna di college, Cindy Silva, e avranno tre figlie. Il suo debutto al cinema avviene nel 1982, con "Chasing dreams", diretto da Sean Roche e Therese Conte; negli anni seguenti, l'attore ha modo di partecipare, tra l'altro, a uno spot della Apple Lisa, e - al cinema - a "Testament", "Silverado" e "Il vincitore".

A partire dalla seconda metà degli anni Ottanta, Kevin Costner viene chiamato anche dai big di Hollywood: Steven Spielberg lo vuole per "Storie incredibili", Brian De Palma per "The untouchables - Gli intoccabili"; e Tony Scott per "Revenge, vendetta".

Nel 1990 arriva la sua prima esperienza come regista, che lo consacra a livello mondiale: Kevin Costner, infatti, dirige "Balla coi lupi", vincitore del Premio Oscar come miglior film e per la migliore regia. Gli anni novanta sono un susseguirsi di successi come "Robin Hood - Principe dei ladri", "Guardia del corpo", “JFK” e Waterworld.

Negli anni 2000 si dedica sia alla commedia, con “Vizi di famiglia”, che ai thriller, con “Dragonfly”. Si dedica anche alla musica, pubblicando nel 2010 un album, "Turn it on", e alla televisione, partecipando alla miniserie "Hatfields & McCoys".

Per l'occasione abbiamo provato a stilare la classifica dei suoi 6 film più belli:

6) JFK - 1991

 

 

5) Robin Hood -1991

 

 

4) Thirteen Days - 2000

 

 

3) Gli intoccabili -1987

 

 

2) Guardia del Corpo - 1992

 

 

1) Balla coi lupi -1990

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 18 Jan 2023 08:03:08 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1333/1/i-6-film-piu-belli-con-kevin-costner
L’ottava meraviglia del mondo https://www.mutualpass.it/post/1332/1/l-ottava-meraviglia-del-mondo https://www.mutualpass.it/post/1332/1/l-ottava-meraviglia-del-mondo]]> Nel 1948 l’ing. Arturo Danusso progettava i due piloni sulla sponda sicula e su quella calabra di quello che sarebbe stato l’elettrodotto più lungo del mondo. I lavori ebbero inizio il 22 ottobre 1952 quando venne affondato, a Torre Faro, il primo cassone della base. Proseguirono, quindi, in mezzo a mille difficoltà ma alla fine il risultato fu quello di aver realizzato, come la definirono i giornali dell’epoca, l’”ottava meraviglia del mondo” che, nel 1957, si aggiudicò il prestigioso premio ANIAI (una sorta di Premio Nobel per la tecnologia).

Queste, cronologicamente, alcune delle tappe più significative della titanica opera:

• 27 gennaio 1953: inizio ufficiale dei lavori alla presenza dei ministri Aldisio e Restivo;

• 25 ottobre 1953: sono ultimati i basamenti in cemento armato che costituiscono le fondamenta dei due piloni;

• 26 febbraio 1954: inizio montaggio primo traliccio metallico;

• 2 ottobre 1954: i due piloni sono ultimati;

• 21 luglio 1955: il ministro della Difesa ordina la chiusura del traffico marittimo nello Stretto, fino al 2 agosto, per la tesatura dei cavi dell’elettrodotto;

• 3 agosto 1955: si rompono due cavi e uno di essi trancia di netto la testa di un operaio. Momenti di grande panico a Torre Faro;

• 24 agosto 1955: riprende la tesatura dei cavi;

• 20 settembre 1955: si sfracella al suolo un operaio precipitato da una torre di ancoraggio dopo un volo di 25 metri;

• 22 settembre 1955: nuovamente ultimata la tesatura dei quattro cavi;

• 19 novembre 1955: viene effettuato il collaudo, il cosiddetto “battesimo internazionale”, con esiti positivi;

• 27 dicembre 1955: prova ufficiale dell’elettrodotto;

• 28 dicembre 1955: alle ore 16,30, l’elettrodotto entra in funzione;

• 16 maggio 1956: in occasione della celebrazione del decennale dell’autonomia regionale, il presidente della Regione Siciliana, on. Alessi, presenzia alla cerimonia per la posa della prima pietra della nuova zona industriale, all’inaugurazione ufficiale dell’elettrodotto e al battesimo dell’aliscafo “Freccia del Sole”.

Realizzato dalla SGES (Società Generale Elettrica della Sicilia), l’elettrodotto costò quasi 2 miliardi di lire e impegnò 200 mila giornate lavorative. I piloni, alti 232 metri, quasi quanto la Torre Eiffel, ed in grado di resistere alle sollecitazioni provocate da un vento di 150 km/h o dal terremoto (scosse del 10 grado della scala Mercalli), sono raggiungibili alla sommità mediante 1114 gradini, oltre ai 50 delle fondazioni. La stazione di ammaraggio a Torre Faro, con le due imponenti torri, venne progettata dall’ing. Riccardo Morandi.

Da un’idea lanciata dal Prof. Arch. Marcello Sèstito nel 1990, e cioè la possibilità di un attraversamento con funivia tra le due sponde del canale, nella sua concretezza si è potuta finalmente esplicitare attraverso la tesi di laurea che il prof. Sèstito ha proposto, in qualità di relatore, al laureando in Architettura Luigi Marco Sturniolo, “che ha portato a compimento l’idea originaria definendola, attraverso un lungo percorso progettuale, con risultati coerenti e compiuti.”. 

E grande rispetto, grande stima e grande riconoscenza per gli operai-spider man che vi hanno lavorato, che hanno creato questa meraviglia e che vi hanno sacrificato, alcuni, anche la propria vita.


Nino Principato

]]>
Wed, 11 Jan 2023 08:06:24 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1332/1/l-ottava-meraviglia-del-mondo
Le 5 opere più belle di Renato Guttuso https://www.mutualpass.it/post/1123/1/le-5-opere-piu-belle-di-renato-guttuso https://www.mutualpass.it/post/1123/1/le-5-opere-piu-belle-di-renato-guttuso]]> Renato Guttuso nasce a Bagheria il 26 dicembre 1911, tuttavia i genitori, per contrasti con l'amministrazione comunale di Bagheria dovuti alle loro idee liberali, scelgono di denunciare la nascita a Palermo il 2 gennaio 1912.

Il talento di Guttuso è precoce e a tredici anni inizia a firmare i propri quadri, a diciassette allestisce la sua prima mostra a Palermo. I primi quadri raffigurano i suoi contadini siciliani e compaesani; tra i suoi quadri celebri vi sono "Fuga dall'Etna" del 1937, e "Vucciria", che celebra il popolare mercato di Palermo.

La sua pittura figurativa i temi del mondo contadino e rurale, temi sociali e soggetti dichiaratamente politici. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale Guttuso dipinge una serie di quadri dal titolo "Gott mit Uns" - "Dio è con noi" - motto che raffigura inciso sulle fibbie dei soldati nazisti. Il suo messaggio polemico e antinazista affiora con prepotenza.

Nel dopoguerra segue stilisticamente il primo periodo di Pablo Picasso, il cosiddetto "periodo blu". Nel 1946 fonda il "Fronte Nuovo delle Arti", insieme a Birolli, Vedova, Morlotti e Turcato. Alla fine degli anni '60 si sposta a Parigi dove esegue dei quadri che riflettono la situazione europea e francese.

Dal 1969 in poi si stabilisce a Roma, nella strada dei pittori, via Margutta: sua compagna è Marta Marzotto, splendida contessa ex mondina ed ex modella. In questo periodo realizza una serie di quadri autobiografici, tra i quali spicca uno dei suoi migliori lavori, la "Strega Malinconica", datato 1982.

Dopo la morte della moglie Guttuso si riavvicina alla fede cristiana, di cui aveva comunque sempre condiviso a modo suo i valori umani e di pietà per gli oppressi. Morirà dopo poco la compagna, il 18 gennaio 1987 a Roma

 

Vi proponiamo 5 delle opere più belle di Guttuso scelte da noi:

 

5 -  Telefoni. L'incomunicabilità, 1980 - Collezione privata

 

 

4 -  Fucilazione a Roma, 1940 - Collezione privata

 

 

3 -  La Stalla, 1951 - Collezione privata

 

 

2 -  Fuga dall'Etna, 1940 - Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma

 

 

1 -  Vucciria, 1974 - Palazzo Steri, Palermo


Fonti biografiche: https://biografieonline.it/

 

]]>
Mon, 2 Jan 2023 08:07:47 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1123/1/le-5-opere-piu-belle-di-renato-guttuso
Rosa Donato: una grande Eroina Messinese! https://www.mutualpass.it/post/1331/1/rosa-donato-una-grande-eroina-messinese https://www.mutualpass.it/post/1331/1/rosa-donato-una-grande-eroina-messinese]]> Capita spesso di transitare per via XXIV Maggio e accanto al monastero di Santa Eustochia Smeralda Calafato leggere, su una targa di marmo, “Scalinata Rosa Donato”. E allora sorge spontanea la domanda: chi era costei e cosa fece di tanto importante per meritarsi questa intestazione?

Rosa era figlia di un umile “cuciniere” e nacque a Messina nel 1808. Sposò un altrettanto umile stalliere, un certo Donato, di cui rimase ben presto vedova e allora, per tirare avanti, si adattò a svolgere lavori ancora più umili, “povera donna del volgo…” che faceva anche la “tosatrice di cani” con un “…cuore per audacia e abnegazione sublime”, scriveva di lei il contemporaneo Giuseppe La Farina.

Non aveva alcuna cultura, tantomeno politica, eppure scrive di lei Francesco Guardione (Messina 1847-1940) che era dotata di “un sacro affetto verso la patria della quale sperava nella sua redenzione”.

L’occasione le venne offerta nel 1848-49 quando, scrive Michela D’Angelo: “…partecipò attivamente alla rivoluzione siciliana contro il governo borbonico, prima a Messina e poi a Palermo, dopo la riconquista borbonica della città dello Stretto. A Messina - continua Michela D’Angelo - in particolare, dal gennaio al settembre del 1848 fu protagonista di numerosi scontri armati con le truppe borboniche conquistandosi il titolo di “artigliera del popolo”: nelle cronache e nell’iconografia dell’epoca è raffigurata nell’atto di caricare un cannone in piazza Duomo per sparare contro le truppe regie.”.

Rosa era riuscita, infatti, a impadronirsi di un piccolo cannone dei borbonici e con esso si aggirava per la città, insieme ad Antonio Lanzetta, puntava e sparava!

La “cannoniera del popolo”, come già era stata soprannominata, l’1 febbraio del 1848 partecipava da protagonista negli scontri nel quartiere San Francesco e a quelli successivi, tanto da meritarsi la promozione sul campo a caporale. Precisa il Guardione che “…tirò a mitraglia nelle strade contro il comune nemico, vegliò nelle lunghe e fredde notti d’inverno sul suo pezzo” compiendo “prodigi di valore”.

All’inizio di settembre - scrive ancora Michela D’Angelo - quando Messina veniva messa a ferro e a fuoco dai soldati borbonici sbarcati nella zona sud…Rosa Donato partecipava all’estrema difesa della città e, dando fuoco a un cassone di munizioni, faceva saltare in aria i soldati che stavano per conquistare il quartiere dei Pizzillari. Fingendosi morta nell’esplosione, riusciva a salvarsi e, durante la notte, insieme con Lanzetta e altri rivoluzionari messinesi poteva lasciare la città per continuare a combattere a Palermo, dove la rivoluzione era ancora in atto. Qui le veniva dato il comando di due pezzi di artiglieria e per il suo comportamento era elogiata con un pubblico encomio dal governo rivoluzionario sul “Giornale Officiale” del 20 novembre 1848”.

A maggio del 1849 Palermo viene riconquistata dai borbonici e Rosa torna a Messina dove è arrestata, torturata e incarcerata nelle segrete della Cittadella per 15 mesi.

Uscita di prigione, vive di elemosina davanti all’Università e come ricordava un altro patriota messinese, Raffaele Villari (1831-1908), gli universitari “…raccoglievano religiosamente fra loro un gruzzolo di monete e lo porgevano a Rosa che baciava quelle monete e la mano che gliele porgeva; ma qualche volta il porgitore disse a Rosa: è la tua mano che dovrebbe essere baciata e non la mia, che ancora non à brandita un’arma in difesa della patria.”.

Scrisse ancora di lei Giuseppe La Farina: “Sotto luridi cenci aveva cuore per audacia ed abnegazione sublime: schivò sempre nonché i compensi, le lodi; non mostravasi nei trionfi e nei perigli era prima.

Morì poverissima l’8 novembre 1867, a 59 anni, dopo aver stentatamente vissuto con un magro sussidio concessole dal Comune di Messina.

Di lei rimane uno splendido mezzobusto scolpito da Vincenzo Gugliandolo nel 1893 dov’è raffigurata accanto al fusto del suo inseparabile cannone, oggi custodito nella sede centrale del Banco di Sicilia-UniCredit in via Garibaldi.

Donne e uomini messinesi, siate orgogliose/i di Lei!


Nino Principato

]]>
Wed, 7 Dec 2022 08:06:47 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1331/1/rosa-donato-una-grande-eroina-messinese
San Nicola e la leggenda di Babbo Natale https://www.mutualpass.it/post/1111/1/san-nicola-e-la-leggenda-di-babbo-natale https://www.mutualpass.it/post/1111/1/san-nicola-e-la-leggenda-di-babbo-natale]]> Oggi, 6 dicembre, si festeggia al ricorrenza cristiana di San Nicola, uno dei santi più venerati al mondo, che unisce cattolici e ortodossi.

Nel 1087 una spedizione navale partita da Bari verso Myra, città natale di San Nicola divenuta nel frattempo musulmana, si impadronì delle spoglie del Santo, che nel 1089 vennero definitivamente poste nella cripta della Basilica eretta in suo onore.
San Nicola, ha ispirato la figura di Babbo Natale, probabilmente per un episodio della vita del Santo che, prima dell’ordinazione episcopale, incontrò una famiglia benestante caduta in miseria. Il padre, vergognandosi della loro situazione di povertà, voleva avviare le figlie alla prostituzione.

Nicola allora donò all’uomo, facendole scivolare dentro la finestra, tre palle d’oro, che permisero alla famiglia di ristabilire delle condizioni economiche adeguate e risparmiare alle figlie il terribile dramma della prostituzione.

Questa vicenda ha affiancato la figura di San Nicola a quella del vecchio porta doni, diventando così il Santa Claus dei paesi anglosassoni e il Nikolaus dei tedeschi. Per ogni popolo ha assunto sembianze diverse pur conservandone le caratteristiche fondamentali, come il difendere i più deboli e chi subisce ingiustizie.

Il suo emblema è il bastone pastorale, simbolo dell'episcopato, e tre sacchetti di monete, o anche tre palle d'oro, queste in relazione alla leggenda sopracitata.

Nei primi decenni del 1800 San Nicolaus, da cui poi derivò il nome Santa Claus, grazie a una poesia di Clement Clarke Moore diventò il Babbo Natale che tutti conosciamo.

La rappresentazione classica di San Nicola lo vuole vestito originariamente di verde, tuttavia, una delle sue rappresentazioni più famose è quella legata alla pubblicità della Coca Cola dove appare rubicondo, di rosso vestito e con la barba bianca, che viaggia nel cielo su una slitta trainata dalle renne.

La tradizione di San Nicola che porta regali ai bambini, con consuetudini e tradizioni differenti, è ormai festeggiata in ogni parte del mondo.


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 6 Dec 2022 08:21:11 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1111/1/san-nicola-e-la-leggenda-di-babbo-natale
Le 5 ville più belle di Andrea Palladio https://www.mutualpass.it/post/1233/1/le-5-ville-piu-belle-di-andrea-palladio https://www.mutualpass.it/post/1233/1/le-5-ville-piu-belle-di-andrea-palladio]]> Il 30 novembre 1508 nasceva a Padova il celeberrimo architetto Andrea Palladio.

Di umili origini, Andrea, fin da giovanissimo comincia l’apprendistato come scalpellino presso Bartolomeo Cavazza. Il trasferimento della famiglia a Vicenza lo porta a conoscere alcuni degli scultori e costruttori più importanti dell’epoca. Nel 1535 l’incontro con Giangiorgio Trissino dal Vello d’Oro influenzerà molto la sua carriera futura.

Nel 1537 realizza la villa di Geromalo Godi a Lonedo di Lugo di Vicenza e da li comincia la costruzione di una lunga serie di meravigliose ville in tutto il Veneto.

Nel 1554 intraprende un viaggio a Roma, in compagnia di Marco Thiene e di Giovanni Battista Maganza, allo scopo di preparare la prima edizione del trattato "De architectura" di Vitruvio con traduzione. Rientrato in Veneto, dedica la propria opera alla costruzione di opere religiose a Venezia.

Nel 1570 pubblica il trattato intitolato "I quattro libri dell'architettura", che illustra gran parte delle sue creazioni ed è il più famoso trattato di architettura rinascimentale, considerato anticipatore dello stile dell'architettura neoclassica, in grado di influenzare tutta l’architettura dei secoli successivi. Nel 1574 si occupa delle Sale di Palazzo Ducale a Venezia ed esegue alcuni studi per la facciata della Basilica di San Petronio a Bologna.

A Vicenza realizza la sua ultima, maestosa costruzione: il Teatro Olimpico. All'interno di uno spazio chiuso vengono riportati i motivi del teatro classico romano, mentre le prospettive profonde oltre i portali esaltano un concetto di dinamismo spaziale molto moderno. Il 19 agosto del 1580 Andrea Palladio muore all'età di 72 anni, in condizioni economiche non buone e per cause mai ben accertate.

Nell’anniversario della sua nascita vogliamo celebrarlo con le 5 ville più belle da lui progettate:

 

5) Villa Caldogno - Caldogno (VI)

 

 

4) Villa Foscari "La Malcontenta" - Mira (VE)

 

 

3) Villa Pisani - Stra (PD)

 

 

2) Villa Barbaro - Maser (TV)

 

 

1) Villa Almerico Capra "La Rotonda" (Vicenza)

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 30 Nov 2022 08:03:55 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1233/1/le-5-ville-piu-belle-di-andrea-palladio
Caravaggio: L’adorazione dei pastori e la "lissa" https://www.mutualpass.it/post/1330/1/caravaggio-l-adorazione-dei-pastori-e-la-lissa https://www.mutualpass.it/post/1330/1/caravaggio-l-adorazione-dei-pastori-e-la-lissa]]>
“Michel, Angel voi siete, e siete uguale
di chi fu al mondo tale,
ch’a ciascun fu magiore,
e co’l nome, e con l’opre lui sembrate.
Se tal in sì verdi anni vi mostrate
che fiè in età matura?
Da voi le gran maestre Arte, e Natura,
vinte si resteranno,
con vostro eterno honor, lor grave danno”.
 

Michele, in uno dei suoi rari momenti di pausa, rilegge sorridendo il sonetto che l’amico ed estimatore Marzio Milesi gli indirizzò nel 1600, quando aveva appena ricevuto la commissione dei due quadri per la cappella Contarelli in Santa Maria del Popolo a Roma. Milesi, giurista romano e uno dei primi e più ferventi ammiratori della pittura del bergamasco, aveva già composto un entusiastico florilegio poetico dal titolo “Selva per le historie di S. Mattheo dipinte da Michel Angiol da Caravaggio” e avrebbe continuato a scriverne, di appassionati sonetti ed entusiastiche poesie a Michele dedicate, fino al 1610.

Fa caldo nella sua bottega, i pochi vicini di casa in San Leo, con i quali parla, gli hanno detto che mai si era visto un luglio così abbruciato, a Messina, Una calura che ciacca ciaramiti e avvampa gli intonaci bianchi di calce delle case.

Sta lavorando al grande telero dei Cappuccini, quell’”Adorazione dei pastori” che forse, visto il tema del soggetto adatto alla festa e all’allegria, darà un po' di pace e serenità a questo suo animo esacerbato dall’ossessione per la morte.

Il dipinto misura circa dieci palmi di larghezza e quattordici di altezza, composto da quattro porzioni di una tela a trama regolare di ottima qualità. Com’è suo costume, Michele ha riempito la superficie di linee incise, nel braccio di San Giuseppe, nel profilo della spalla e del braccio nudo di uno dei pastori, nelle gambe e nel gomito appoggiato della Madonna, nella spalla del Bambino e nel manto di San Giuseppe, vicino al collo. Anche questa volta usa modelli viventi.

I colori che va stendendo sulla tela sono pochi, le pennellate frenetiche e vibranti come stilettate: il rosso vinoso della tunica della Vergine e del mantello del pastore più vicino a lei, e, l’arancione impolverato del manto di San Giuseppe, convogliano l’attenzione verso il centro del dipinto, fulcro della composizione. E, via via, il giallo di Napoli per le pagliuzze di fieno che sono saette, il grigio sfumato per l’asino e il bue, le terre brune e la biacca, il bianco puro sapientemente steso a spirali per dare luce e tornitezza agli incarnati delle parti anatomiche scoperte.

Alla fine di luglio il dipinto è ultimato.

È un umilissimo presepio siciliano, quello che Caravaggio ha dipinto, dove ritrovare nella Madonna col Bambino stesi a terra l’iconografia bizantina della “Madonna dell’umiltà”. Ancora una composizione in diagonale e ancora la luce che rivela ed esalta, ancora la verità di ciò che si vede e ancora la realtà contemporanea.

Un triangolo d’amore è il gruppo Madonna-Bambino, su cui incombono le figure dei pastori e di San Giuseppe, ma, a ben vedere, è un amore che succhia alimento dal dolore, dolore per un neonato pargoletto cui l’istinto materno presagisce il destino di una morte straziante per mano degli uomini; e a ben vedere, la Madonna altri non è che una madre nell’atto di proteggere il proprio figlio; e a ben vedere, i pastori non esprimono letizia per questa nascita divina che cambierà il mondo: sono statue di un presepe e nei loro sguardi c’è sofferta partecipazione, c’è apprensione, c’è lissa, struggente malinconia per un piccolo essere indifeso destinato a portare la pesante croce che riscatterà l’umanità dal peccato.

Sarà stata la visione di qualche incisione popolare che gli stampasanti messinesi diffondono in periodo natalizio, col santo Bambinello raffigurato dormiente con accanto chiodi, corona di spine, croce, lancia e tenaglia, simboli della Passione, a prefigurare la sua immolazione per la redenzione del mondo; saranno stati gli oscuri presagi di morte che gravano sull’anima del pittore; saranno state le funeree riflessioni dei Cappuccini, Michele esprime una Natività dalla serenità apparente, in realtà un’atmosfera di tensione dolente che pervade tutto il dipinto, che nella letizia dell’evento c’è già il presentimento della morte.

Quanta distanza dal “Riposo nella fuga in Egitto” di dieci anni prima con gli stessi personaggi, il Bambino, Maria e San Giuseppe. Ma lì un paesaggio di sfondo aperto sui colori della campagna, qui un nero fondale di assi e tavole di legno sconnesse; lì San Giuseppe che sorregge uno spartito musicale riprendente alcuni versetti del Cantico dei Cantici, sottoforma di un mottetto composto da un musicista franco-fiammingo, Noel Bauldewijn, qui nessuna melodia accompagna l’evento, nessun Gloria in excelsis Deo, piuttosto un lacerante silenzio. Una “natura morta” posata sullo strame della stalla – un tovagliolo bianco, una bruna pagnotta, una nera pialla da falegname dentro un canestro – non ha allegorie cui alludere, se non all’essenza di poveri oggetti di umile quotidianità.

Per Michele è finito, e definitivamente, il tempo ormai lontano dei turgidi canestri di frutta nel “Fanciullo”, nel “Bacco”, nella “Cena in Emmaus”, “nature morte” ridondanti di fichi, uve, melagrane, pomi, tutti frutti evocati dal Cantico dei Cantici con forte valenza simbolica, specialmente se accostati al fanciullo-Cristo che li porta nella canestra della Grazia. O al bacco androgino maschio e femmina insieme, bianco e nero, positivo e negativo, alfa e omega, perché è dall’unione dei contrari che si raggiunge la perfetta armonia.

Ed è finito anche il tempo del filone comico-morale affrontato nel “Ragazzo morso da un ramarro”, nella “Buona ventura”, nei “Bari”, cui non era stata forse estranea la lettura del “Puer et scorpius” del cremonese Gabriele Falerno, pubblicata a Roma nel 1563 nella raccolta “Fabulae centum”.

Fino alla “Canestra di frutta”, soggetto a sé, raffinatezza grafica da trompe l’oeil, provocazione estrema di un pittore controcorrente che non fa differenza fra un essere umano e un oggetto: non più l’uomo del Rinascimento al centro dell’Universo, ma l’Universo centro di tutte le cose.

Frutti in una canestra, pomi dalla superficie bacata, foglie che stanno avvizzendo, acini d’uva dall’acido odore di marcio, vanità delle cose, decomposizione, putredine, vanitas vanitatum…

Dietro la vita, sta sempre in agguato la morte.


Nino Principato 

]]>
Tue, 15 Nov 2022 09:10:33 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1330/1/caravaggio-l-adorazione-dei-pastori-e-la-lissa
Giornata Mondiale del Diabete // 14 novembre https://www.mutualpass.it/post/1329/1/giornata-mondiale-del-diabete-14-novembre https://www.mutualpass.it/post/1329/1/giornata-mondiale-del-diabete-14-novembre]]> Il 14 novembre di ogni anno, dal 1991, si celebra la Giornata Mondiale del Diabete, in risposta alle crescenti preoccupazioni sulla dilagante minaccia per la salute rappresentata dal diabete.

La data scelta vuole ricordare la nascita di Sir Frederick Banting, che scoprì l'insulina insieme a Charles Best nel 1922.

 

L'emblema della campagna

Dal 2007, la Risoluzione Onu ha approvato come simbolo della campagna un cerchio blu, che simboleggia l'unità della comunità globale in risposta all'epidemia di diabete.

 

Cos'è il Diabete?

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia) e dovuta a un’alterata quantità o funzione dell’insulina, l’ormone, prodotto dal pancreas, che consente al glucosio l’ingresso nelle cellule e il suo conseguente utilizzo come fonte energetica.

Vi sono due diverse tipologie di diabete: il diabete di tipo 1, che affligge tra il 3% e il 5% dei diabetici, e il diabete di tipo 2, più comune, che riguarda più del 90% dei pazienti con diabete.

Il diabete di tipo 1 tende a insorgere in particolar modo durante l’infanzia e in età adolescenziale ed è causato da un’assenza totale di insulina, provocata dalla distruzione delle cellule beta del pancreas dovuta alla comparsa di autoanticorpi.

Il diabete tipo 2 tende invece a presentarsi dopo i 30-40 anni d’età. Diversi meccanismi sono implicati nella genesi di questa patologia metabolica, ma classicamente il difetto iniziale è rappresentato da una insulino-resistenza, ossia una ridotta azione dell’insulina a livello degli organi bersaglio che porta da un lato a un eccesso della produzione epatica di glucosio e dall’altro a una sua ridotta utilizzazione da parte dei muscoli.

Le conseguenze di un diabete non curato colpiscono diversi distretti. Danni più o meno gravi, tra gli altri, sono osservabili nell’occhio (retinopatia), nel rene (nefropatia), nei nervi (neuropatia), nelle arterie (vasculopatia) e nel cuore (cardiopatia).

 

Il tema 2022

Il tema della Giornata mondiale del diabete 2021-23 è l'accesso alla cura del diabete. Milioni di persone con diabete in tutto il mondo non hanno accesso a cure adeguate per gestire la loro condizione ed evitare complicazioni, non si può più aspettare.

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 14 Nov 2022 07:37:46 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1329/1/giornata-mondiale-del-diabete-14-novembre
Le 6 Colonne Sonore più belle di Ennio Morricone https://www.mutualpass.it/post/1328/1/le-6-colonne-sonore-piu-belle-di-ennio-morricone https://www.mutualpass.it/post/1328/1/le-6-colonne-sonore-piu-belle-di-ennio-morricone]]> Il 10 novembre 1928 nasceva a Roma l’indimenticabile Ennio Morricone, compositore, musicista, direttore d’orchestra e arrangiatore.

La sua attività di compositore comincia da giovanissimo e, in particolare, dal 1955 trova quella che riconoscerà come la sua vera strada, iniziando ad arrangiare musiche per il cinema.

Nel corso della sua straordinaria carriera scrive le musiche per più di 500 film e serie TV, oltre che opere di musica contemporanea. La sua carriera include un’ampia gamma di generi compositivi, che fanno di lui uno dei più versatili, prolifici e influenti compositori di colonne sonore di tutti i tempi. Le sue musiche sono state usate in più di 60 film vincitori di premi.

Dal 1946 a oggi compone più di 100 brani classici, ma ciò che gli da la fama mondiale come compositore, sono le musiche prodotte per il genere del western all’italiana.

Dagli anni settanta Morricone diventa un nome di rilievo anche nel cinema hollywoodiano, ricevendo, nel 2007, il premio Oscar onorario alla carriera per i suoi contributi magnifici all’arte. Vince anche tre Grammy Awards, quattro Golden Globes, sei BAFTA, dieci David di Donatello, undici Nastri d’Argento, due European Film Awards, un Leone d’Oro alla carriera e un Polar Music Prize. Il 26 febbraio 2016, gli viene la stella numero 2574 nella celebre Hollywood Walk of Fame.

Vogliamo ricordarlo con la classifica delle 6 colonne sonore più belle:

 

6) La leggenda del pianista sull'oceano

 

 

5) C'era una volta in America

 

 

4) Il buono, il brutto e il cattivo

 

 

3) The hateful eight

 

 

2) Mission

 

 

1) Nuovo cinema paradiso

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 10 Nov 2022 08:21:25 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1328/1/le-6-colonne-sonore-piu-belle-di-ennio-morricone
Le 8 opere più belle esposte al MoMa https://www.mutualpass.it/post/881/1/le-8-opere-piu-belle-esposte-al-moma https://www.mutualpass.it/post/881/1/le-8-opere-piu-belle-esposte-al-moma]]> Il 7 Novembre del 1929 apriva i battenti, in un modesto edificio al 730 di Fifth Avenue, a New York, il Museum of Modern Art, conosciuto oggi con l’acronimo MoMa

La mostra inaugurale era composta da otto stampe e un disegno. Oggi, a navant'anni dalla sua apertura, ospita più di 150.000 opere di ogni genere, dalle sculture alle fotografie, possiede 22.000 pellicole e 4.000.000 fermi immagine.  La sede attuale è stata spostata in Midtown Manhattan, in un edificio ben più prestigioso di quello iniziale. 

 

Vogliamo proporvi le 8 opere più belle esposte oggi al Museum of Modern Art:

 

8 - La Zingara Addormentata / Henri Rousseau (olio su tela 129,5×200,7 cm - 1897)

 

7 - La Danza I / Henri Matisse (olio su tela 2,6 m x 3,91 m - 1909)

 

6 – Forme uniche della continuità nello spazio / Umberto Boccioni (bronzo 1,11 m x 88 cm – 1913)

 

5 - Broadway Boogie Woogie / Piet Mondrian (olio su tela 1,27 m x 1,27 m – 1942/43)

 

4 - Campbell’s Soup Cans / Andy Warhol ( polimero sintetico su tela 32 * 51x41cm – 1962)

 

3 - Les Demoiselles d’Avignon / Picasso ( olio su tela 243,9 x 233,7cm – 1907)

 

2 – La persistenza della memoria / Salvador Dalì (olio su tela 24x33cm – 1931)

 

1 – Notte Stellata / Vincent Van Gogh (olio su tela 72x92cm – 1889)

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 7 Nov 2022 09:22:51 +0000 https://www.mutualpass.it/post/881/1/le-8-opere-piu-belle-esposte-al-moma
Giornata Mondiale della Poliomielite // 24 ottobre https://www.mutualpass.it/post/1327/1/giornata-mondiale-della-poliomielite-24-ottobre https://www.mutualpass.it/post/1327/1/giornata-mondiale-della-poliomielite-24-ottobre]]> Il 24 ottobre si celebra la Giornata mondiale della Poliomielite, una malattia eradicata in molte parti del mondo ma che, recentemente, sta tornando a far parlare di sè per alcuni nuovi focolai che si sono ripresentati.

La poliomielite, è una patologia infettiva, acuta, molto contagiosa, determinata da un virus (poliovirus) che colpisce il sistema nervoso colpendo le cellule neurali e inducendo una paralisi (paralisi flaccida acuta) che, nei casi più gravi, può divenire totale.

Il virus della poliomielite ha una scarsa sopravvivenza nell’ambiente esterno, non è veicolato da animali e non vi sono portatori cronici. L'uomo rappresenta la sola riserva animale di poliovirus pertanto, quelli presenti nell'ambiente, sono diretta conseguenza di infezioni recenti per la polio della comunità umana.

Queste condizioni, grazie alla scoperta di vaccini efficaci, frutto del lavoro dei ricercatori Salk e Sabin, rendono possibile la sua eradicazione. L’infezione colpiva soprattutto i bambini nella prima infanzia causando paralisi e talvolta anche la morte. Nel 1988 i paesi in cui la malattia era endemica erano 125, e i casi che si verificavano ogni anno erano stimati oltre 350.000. I progressi realizzati dal 1988 ad oggi, grazie al Programma Global Polio Eradication Initiative e alle strategie indicate dall’OMS, sono evidenti.

Ben cinque Regioni dell’OMS, Americhe, Pacifico occidentale, Europa, Sud-est Asiatico e Africa sono state dichiarate “polio-free.

L'Italia è stata ufficialmente certificata "polio-free" il 21 giugno 2002, anche se l'ultimo caso che si è manifestato nel nostro paese risale al 1982. Purtroppo il traguardo dell’eradicazione definitiva del poliovirus non è stato ancora raggiunto e la poliomielite continua ad essere endemica in alcune nazioni, come Pakistan e Afghanistan, e la persistente circolazione di poliovirus, pur se in zone limitate, pone a rischio di reintroduzione del virus in tutti i Paesi, anche quelli “polio-free”.

Nel 2022 in alcuni Paesi si sono verificati occasionalmente focolai della malattia, persino lo stato di New York ha diramato un’allerta sanitaria. In tali casi, la malattia non viene provocata dal virus selvaggio, ma dai cosiddetti poliovirus vaccino-derivati, ovvero forme mutate del virus vivo attenuato presente nel vaccino orale di Sabin.

Il livello di copertura vaccinale considerato necessario per impedire un ritorno della malattia è del 95%. In Italia 95% è stato superato per due anni consecutivi, il 2018 e il 2019 grazie alla legge sull’obbligo vaccinale in età pediatrica che è stato introdotto proprio in quegli anni. A causa della pandemia, che ha portato ad una generale riduzione dell’attività sanitaria, nel 2020 si è scesi al 94%, è necessario dunque recuperare.


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 24 Oct 2022 05:34:22 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1327/1/giornata-mondiale-della-poliomielite-24-ottobre
Un ponte lungo secoli https://www.mutualpass.it/post/1326/1/un-ponte-lungo-secoli https://www.mutualpass.it/post/1326/1/un-ponte-lungo-secoli]]> Storia del collegamento stabile fra Sicilia e Calabria nello Stretto di Messina

L’idea di collegare in modo stabile la Sicilia al continente ha origini antichissime. I primi progetti risalgono all’epoca dei Romani che riuscirono a far transitare le truppe su un ponte di barche e botti costruito nel luglio del 250 a.C., voluto dal console Lucio Cecilio Metello durante la prima guerra punica, per trasbordare dalla Sicilia 104 elefanti catturati ai cartaginesi nella vittoriosa battaglia di Palermo contro Asdrubale venuto dall’Africa in soccorso di Annibale.

Nella Gazzetta di Messina del 26 agosto 1865 si parla già della realizzazione del ponte sullo Stretto! Ma è del 1870 il primo progetto di “Attraversamento stabile” dello Stretto di Messina, una galleria sottomarina che partiva da Taormina per giungere ad Azzarello, in Calabria. La galleria, lunga ben 8.500 metri, era stata progettata da un giovane ingegnere, Carlo Navone, esperto in ingegneria ferroviaria e in particolare in gallerie. La previsione di spesa era di 35 milioni e mezzo di lire e per un tempo di realizzazione stimato in circa quattro anni. 

Il Consiglio Comunale di Scaletta Zanclea non era da meno e così, a metà Ottocento, pubblica un progetto di tunnel sottomarino attraversabile pure da carrozze con cavalli!

Intanto la fantasia degli illustratori si sbizzarrisce e il ponte viene realizzato in…cartoline e copertine di giornali. Si distingue il curioso ponte col ciclope Polifemo.

È del 1957 il “Ponte Omerico” dell'arch. Armando Brasini (1869-1965), una sorta di “Colosso di Rodi” o di “Faro Alessandrino”, una sorta di “Ottava meraviglia del mondo”.

E finalmente si arriva al primo, vero concorso di idee internazionale, bandito dall’Anas il 28 maggio 1969. Il primo premio fu assegnato ai progetti dell’ing. Sergio Musmeci e arch. Ludovico Quaroni (esteticamente il più bello ed elegante di tutti, si componeva di una struttura “filiforme” dal rigoroso design, di contenuto impatto visivo sull’ambiente), dell’ing. Guido Lambertini, del Gruppo arch. Eugenio Montuori e al “Ponte di Archimede” del Gruppo Alan Barnett Grant, un tunnel subalveo che era composto, in sostanza, di tre enormi tubi accorpati insieme in unica struttura, agganciati al fondale mediante cavi d’acciaio e sfruttanti il famoso principio di Archimede.

Di tutti questi progetti non se ne farà nulla e così il 17 dicembre 1971, con una legge dello Stato, il Parlamento affidò ad una società interamente pubblica ed appositamente costituita, la realizzazione del collegamento stabile tra Sicilia e Calabria. Nel 1981, 10 anni dopo, si costituì apposita società che si denominò “Stretto di Messina s.p.a.” cui seguì la convenzione con l’Anas e le Ferrovie dello Stato. Il 31 dicembre 1992 la società “Stretto di Messina” consegna il progetto di massima definitivo di un ponte sospeso ad unica campata e il 21 dicembre 2001 il C.I.P.E., con propria delibera, definisce l’opera “infrastruttura strategica”.

Il 27 novembre 2003 viene firmato l’accordo di programma tra il Ministero delle Infrastrutture, il Ministero dell’Economia, la Regione Calabria, la Regione Sicilia, Rete Ferroviaria Italiana, Anas e “Società Stretto di Messina” per la definizione degli impegni tecnici e finanziari dei firmatari.

La “Gazzetta Ufficiale Italiana” e la “Gazzetta Ufficiale Europea”, il 15-16 aprile 2004, pubblicano il bando di gara per la selezione del General Contractor al quale affidare la progettazione definitiva e la realizzazione dell’opera. Azionisti della “Stretto di Messina s.p.a.” sono “Rete Ferroviaria Italiana s.p.a.”; “Fintecna s.p.a.”; “Anas s.p.a.”, Regione Calabria e Regione Sicilia.

Il 15 aprile 2013, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, preso atto che non interviene, come prescritto, la stipula dell’atto aggiuntivo al contratto vigente fra la “Società Stretto di Messina S.p.A.” e il contraente generale nel termine perentorio del 1° marzo 2013, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, la “Società Stretto di Messina S.p.A.” viene posta in liquidazione. Cessano conseguentemente dalle rispettive cariche tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione.

Il ponte sullo Stretto di Messina rimane una chimera ma per fortuna ci ha pensato Paperon de Paperoni: lui, a realizzare il ponte, ci è veramente riuscito!


Nino Principato

]]>
Fri, 21 Oct 2022 08:06:37 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1326/1/un-ponte-lungo-secoli
Giornata Mondiale dell’Osteoporosi // 20 ottobre https://www.mutualpass.it/post/1325/1/giornata-mondiale-dell-osteoporosi-20-ottobre https://www.mutualpass.it/post/1325/1/giornata-mondiale-dell-osteoporosi-20-ottobre]]> Il 20 ottobre si celebra la Giornata Mondiale dell'Osteoporosi (World Osteoporosis Day - WOD), una campagna annuale dedicata alla sensibilizzazione globale sulla prevenzione, la diagnosi e il trattamento dell'osteoporosi e delle malattie muscoloscheletriche correlate.

L'obiettivo è quello di inserire la salute delle ossa e la prevenzione delle fratture nell'agenda sanitaria mondiale.

 

Cos’è l’osteoporosi?

Osteoporosi significa letteralmente "osso poroso". È una condizione in cui le ossa si assottigliano e perdono forza, poiché diventano meno dense e la loro qualità si riduce. Questo può portare alla rottura, che provoca dolore e disabilità. La rottura delle ossa dovuta all'osteoporosi può cambiare la vita, con un grave impatto sulla sua qualità, sulla mobilità e sull'indipendenza. L'osteoporosi è spesso chiamata "malattia silenziosa" perché la maggior parte delle persone non sa di esserne affetta finché non si rompe un osso in seguito a una caduta o a un urto di lieve entità (la cosiddetta frattura da fragilità).

 

L’incidenza

In tutto il mondo, milioni di persone ad alto rischio di fratture non sono consapevoli dei rischi che corrono. Una donna su tre e un uomo su cinque di età pari o superiore a 50 anni subiranno una frattura da fragilità dovuta all'osteoporosi nel corso della loro vita.

In base alla definizione di osteoporosi dell'OMS, si stima che circa 500 milioni di uomini e donne in tutto il mondo possano essere affetti da osteoporosi.

 

Il tema 2022

Uno stile di vita sano è fondamentale per avere ossa forti, riducendo notevolmente il rischio di fratture nel corso della propria vita. Per questo motivo la campagna 2022 esorterà il pubblico e i pazienti a "farsi avanti per la salute delle ossa", perché la prevenzione può davvero salvare la vita!

È importante che chi è a rischio di osteoporosi e, di conseguenza, di fratture, abbia accesso tempestivo alle cure, per la diagnosi e il trattamento, compresa l’assistenza post-frattura.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 20 Oct 2022 07:08:40 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1325/1/giornata-mondiale-dell-osteoporosi-20-ottobre
5 Curiosità sulla cravatta // 18 ottobre - Cravatta day https://www.mutualpass.it/post/1324/1/5-curiosita-sulla-cravatta-18-ottobre-cravatta-day https://www.mutualpass.it/post/1324/1/5-curiosita-sulla-cravatta-18-ottobre-cravatta-day]]> Il 18 ottobre di ogni anno si festeggia la Giornata Internazionale della Cravatta, accessorio cardine e simbolo dell’eleganza, sia maschile che femminile. Porta con sè molte curiosità che probabilmente non sono note a tutti, abbiamo scelto le cinque più significative ed interessanti.

L’usanza di annodare un fazzoletto attorno al collo è molto antica, già gli Egizi, i guerrieri dello Xian in Cina e gli ufficiali dell’antica Roma usavano indossare qualcosa di molto simile alla cravatta.

 

1) Le prime cravatte moderne

Le origini della cravatta odierna risalgono alla Guerra dei trent'anni, quando i mercenari croati in servizio in Francia, indossando i loro tradizionali foulard annodati, suscitarono l'interesse dei francesi e, causa la differenza di pronuncia tra la parola croata per "croati", hrvati, con la corrispondente francese croates, quel foulard prese il nome di cravate.

 

2) La cravatta più costosa

La cravatta più costosa del mondo è la Suashish, creata dallo Studio Satya Paul Design al prezzo di quasi 200 mila euro. È realizzata in pura seta di altissima qualità ed impreziosita con 150 grammi d’oro e 271 diamanti.

 

3) Un’infinità di nodi

Il matematico svedese Mikael Vejdemo-Johansson, grazie a teorie e modelli matematici, ha elaborato circa 177147 nodi diversi per la cravatta, realizzando anche un generatore online di nodi random, realizzato in base alle sue regole.

 

4) La cravatta più grande

Gli appassionati dell’Academia Cravatica croata, nel 2003, realizzarono una gigantesca cravatta rossa, per rendere omaggio al simbolo dell’identità nazionale del Paese, l’arena romana di Pola, attorno alla quale era avvolta.

 

5) Un accessorio da re

Nel 1661 il Re Luigi XIV istituì la carica di “cravattaio del re”, un gentiluomo scelto per aiutare il sovrano ad annodarsi la cravatta nel migliore dei modi.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 18 Oct 2022 05:42:20 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1324/1/5-curiosita-sulla-cravatta-18-ottobre-cravatta-day
Train your Brain Day // 13 ottobre https://www.mutualpass.it/post/1323/1/train-your-brain-day-13-ottobre https://www.mutualpass.it/post/1323/1/train-your-brain-day-13-ottobre]]> Il 13 ottobre è il “Train your brain day”, la Giornata pensata per allenare la mente, favorire le capacità cognitive, aiutando a prevenire la demenza. Recenti studi dimostrano che imparare nuove attività e svolgere nuovi compiti stimolano la crescita dell’attività cerebrale.

Anche lavare i denti utilizzando l’altra mano, esercitarsi con piccole azioni ad occhi chiusi (sempre in sicurezza), usare più il tatto che la vista per identificare alcuni oggetti e mettersi alla prova in giochi di logica, rompicapi e indovinelli sono ottimi modi per tenere il nostro cervello “in forma”.

 

Attività creative

In quest’ottica, le attività creative giocano un ruolo importantissimo, che sia dipingere, cucinare una ricetta nuova, cimentarsi nella scrittura, aprono la strada a nuovi circuiti, migliorando l’attenzione.

 

Il ruolo dell'udito

Secondo molte ricerche, uno dei problemi principali del declino cognitivo è dovuto a problemi d’udito. Per questo è importantissimo proteggere le nostre orecchie dai rumori eccessivi, come ascoltare musica ad alto volume.

 

L'alimentazione sana

Un altro step fondamentale è assicurarsi una dieta sana ed equilibrata, secondo il Rush University Medical Center di Chicago, l’alimentazione controllata riduce sostanzialmente il rischio di sviluppare malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.

 

Stile di vita

Infine l’insonnia, il fumo, lo smog, la solitudine e la sedentarietà, sono tutti nemici della salute del nostro cervello, è importante seguire uno stile di vita sano, con il giusto equilibro di sonno-veglia, una vita sociale partecipativa e una forma fisica attiva.

 

Il nostro consiglio

Per mantenervi in allenamento, vi consigliamo i divertentissimi giochi di logica e rompicapi che abbiamo in raccolta nella nostra rubrica “MutualBrain”! 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 13 Oct 2022 08:57:14 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1323/1/train-your-brain-day-13-ottobre
Giornata Mondiale della Salute Mentale // 10 Ottobre https://www.mutualpass.it/post/1081/1/giornata-mondiale-della-salute-mentale-10-ottobre https://www.mutualpass.it/post/1081/1/giornata-mondiale-della-salute-mentale-10-ottobre]]> Dal 1992, il 10 Ottobre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Salute Mentale (World Mental Health Day) con l'obiettivo generale di sensibilizzare le problematiche relative alla salute mentale e mobilitare gli sforzi a sostegno del benessere psicologico. La Giornata offre l'opportunità, a tutti gli operatori che lavorano nell’ambito della salute mentale, di parlare del loro lavoro e di cosa è necessario fare per rendere la cura della benessere psichico una realtà per le persone in tutto il mondo.

Il Tema 2022

Il tema scelto per il 2022 è  Rendere la salute mentale e il benessere per tutti una priorità globale. Molti aspetti della salute mentale sono stati messi in discussione; e già prima della pandemia, nel 2019, si stima che una persona su otto nel mondo convivesse con un disturbo mentale. Allo stesso tempo, i servizi, le competenze e i finanziamenti disponibili per la cura della salute mentale continuano a scarseggiare e sono molto al di sotto di quanto necessario, soprattutto nei paesi a reddito medio e basso.

Stigma e discriminazione continuano a essere una barriera all'inclusione sociale e all'accesso alle cure adeguate. La pandemia di COVID-19 ha creato una crisi globale per la salute mentale, alimentando stress a breve e lungo termine e minando la salute mentale di milioni di persone. Le stime prospettano l'aumento sia dei disturbi d'ansia che di quelli depressivi a oltre il 25% durante il primo anno della pandemia. Allo stesso tempo, i servizi di salute mentale sono stati spesso interrotti e il divario terapeutico per le condizioni di salute mentale si è ampliato.

La campagna di quest'anno ci spinge a fare il massimo per garantire che la salute e il benessere mentale diventino una Priorità Globale per tutti.

Il Tema 2021

Il tema scelto per il 2021 è Salute mentale in un mondo diseguale. Il mondo è sempre più polarizzato, con i ricchi che diventano più ricchi e il numero di persone che vivono in povertà ancora troppo alto. Il 2020 ha evidenziato le disuguaglianze dovute a razza ed etnia, orientamento sessuale e identità di genere e la mancanza di rispetto dei diritti umani in molti paesi, anche per le persone che vivono con problemi di salute mentale. Tali disuguaglianze hanno un impatto sulla salute mentale delle persone.

Questo tema, scelto per il 2021, evidenzierà che l'accesso ai servizi di salute mentale rimane disuguale,tra il 75% e il 95% delle persone con disturbi mentali nei paesi a basso e medio reddito non possono accedere affatto ai servizi di salute mentale e l'accesso in paesi ad alto reddito non è molto meglio. La mancanza di investimenti nella salute mentale sproporzionati rispetto al budget sanitario complessivo contribuisce al divario nel trattamento della salute mentale.  

Molte persone con una malattia mentale non ricevono il trattamento a cui hanno diritto e meritano e insieme alle loro famiglie e ai loro accompagnatori continuano a subire lo stigma e la discriminazione. La pandemia di COVID 19 ha ulteriormente evidenziato gli effetti della disuguaglianza sui Sistemi Sanitari e nessuna nazione, per quanto ricca, è completamente preparata per questo. 

Questa campagna ci offre l'opportunità di riunirci e agire insieme per evidenziare come affrontare la disuguaglianza per garantire che le persone possano godere di una buona salute mentale.

 

Il Tema 2020

Il tema scelto per il 2020 è Muoviti per la salute mentale: investiamo. 

La nostra vita quotidiana è cambiata notevolmente a causa della pandemia di COVID-19. Gli ultimi mesi hanno portato molte sfide: per gli operatori sanitari, fornire assistenza in circostanze difficili, andare al lavoro con la paura di portare a casa il COVID-19; per gli studenti, che si adattano a seguire le lezioni da casa, per i lavoratori i cui mezzi di sussistenza sono minacciati; per il vasto numero di persone colpite dalla povertà o in contesti umanitari fragili con una protezione estremamente limitata da COVID-19; e per le persone con problemi di salute mentale, molte delle quali sperimentano un isolamento sociale ancora maggiore di prima. 

Per questo, per la Giornata mondiale della salute mentale di quest'anno, l'OMS chiede un massiccio aumento degli investimenti nella salute mentale insieme alle organizzazioni partner United for Global Mental Health e alla World Federation for Mental Health. 

 

Il Tema 2019

Il tema scelto per il 2019 è la prevenzione del suicidio e il ruolo che tutti possono svolgere per prevenirlo. L’obiettivo è fare in modo che le persone parlino di un argomento che tende ad essere un tabù, conoscere le molte idee errate e prevenute aiuterà la comunità a conoscere i fattori di rischio in modo che possano identificarli e imparare ad affrontarli.

Circa 800.000 persone muoiono ogni anno togliendosi la vita in tutto il mondo e molti altri tentano il suicidio. In Italia il tasso di mortalità per suicidio è in diminuzione negli anni ed è pari a meno di 6 ogni 100.000 residenti. La media europea è pari quasi a 11 per 100.000. Per ogni suicidio ci sono più di 20 tentativi di suicidio. I disturbi mentali, come depressione e problemi legati al’abuso di alcol, sono fortemente collegati al suicidio, ma ci sono anche molti suicidi che sono scatenati da momenti di crisi e avvengono in maniera impulsiva.

Secondo l’OMS ci sono varie misure in grado di prevenire il suicidio: limitare l’accesso ai mezzi di suicidio, quali armi, farmaci e pesticidi; affrontare negli edifici scolastici questa tematica; introdurre delle politiche informative serie sui rischi dell’alcol; informazione responsabile da parte dei media su questo tema delicato; curare le persone affette da disturbi mentali, dolore cronico e le persone che fanno abuso di sostanze; formare operatori sanitari nella gestione del comportamento suicidario; assistere le persone che hanno tentato il suicidio attraverso un costante follow-up; aiutare i giovani a far fronte alle pressioni della vita.

Questa Giornata mondiale della salute mentale continua la campagna #40secondi, avviata lo scorso 10 settembre, in occasione della Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio, per sensibilizzare sull'impatto del suicidio nel mondo e sul ruolo che ciascuno di noi può svolgere per prevenirlo. Ogni 40 secondi qualcuno muore per suicidio in tutto il mondo.


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 10 Oct 2022 09:37:52 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1081/1/giornata-mondiale-della-salute-mentale-10-ottobre
I Benefici del Sorriso // 7 ottobre - Giornata del Sorriso https://www.mutualpass.it/post/1322/1/i-benefici-del-sorriso-7-ottobre-giornata-del-sorriso https://www.mutualpass.it/post/1322/1/i-benefici-del-sorriso-7-ottobre-giornata-del-sorriso]]> Il primo venerdì di ottobre di ogni anno si festeggia la Giornata Mondiale del Sorriso, World Smile Day, da un’idea dell’artista Harvey Ball, creatore del famoso simbolo “smile”.

Basiamo tutta la nostra attività sulla Salute e sui modi per preservarla, curarla e recuperarla e il sorriso è uno dei modi naturali migliori per prendersi cura di se stessi. Il celebre medico statunitense Patch Adams, padre della clownterapia, ci ricorda sempre che “la Salute si basa sulla felicità”, perchè umorismo e divertimento contrubuiscono in modo determinante sulla guarigione fisica e mentale del paziente.

Secondo molti studi, la cosiddetta "Terapia del Sorriso" non solo aiuta i malati a vivere meglio la loro patologia, ma apporta anche notevoli benefici a livello di respirazione, ossigenazione, circolazione, nonché di riduzione dello stress e degli stati ansiogeni.

Sorridere, inoltre, migliora la circolazione del sangue, aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, tiene il cervello allenato, contrasta ansia e depressione e contribuisce alla salute del sistema immunitario. Ma soprattutto, migliora il rapporto con gli altri e con se stessi, influenzando positivamente le relazioni a livello privato e, soprattutto, lavorativo.

Ridere fa davvero vivere meglio e rappresenta la più semplice ed economica via per il benessere, sia fisico o mentale, nella vita come nel lavoro.


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 7 Oct 2022 07:06:10 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1322/1/i-benefici-del-sorriso-7-ottobre-giornata-del-sorriso
Settimana dello Spazio // 4-10 ottobre https://www.mutualpass.it/post/1321/1/settimana-dello-spazio-4-10-ottobre https://www.mutualpass.it/post/1321/1/settimana-dello-spazio-4-10-ottobre]]> La World Space Week è una celebrazione internazionale della scienza e della tecnologia e vuole sottolineare il loro contributo al miglioramento della condizione umana. 

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato nel 1999 che la Settimana Mondiale dello Spazio si terrà ogni anno dal 4 al 10 ottobre, per commemorare due eventi: Il lancio del primo satellite terrestre creato dall'uomo, lo Sputnik 1, il 4 ottobre 1957 e la firma del trattato sui principi che regolano le attività degli Stati nell’esplorazione negli usi pacifici dello spazio extraatmosferico, inclusa la Luna e altri corpi celesti, il 10 ottobre 1967.

Il tema della settimana 2022 è “Sostenibilità e Spazio”.

La sostenibilità nello spazio si riferisce al modo in cui l'umanità usa lo spazio, in particolare, l'area orbitale che circonda la Terra, essa stessa una risorsa limitata. 

Ci sono quasi 7000 satelliti elencati come attualmente in orbita dalle Nazioni Unite. Per assicurare la sostenibilità delle future attività spaziali, dobbiamo garantire che i detriti spaziali possano essere ripuliti e non rappresentino una minaccia per le missioni future. 

Lo Spazio, inoltre, può essere utile alla sostenibilità della Terra, aiutando ad avere un pianeta più pulito, più equo e più sicuro. Ad esempio contribuendo alla misurazione del cambiamento climatico, all'identificazione dell'inquinamento terrestre e marittimo e al sostegno all'agricoltura nei paesi in via di sviluppo.

65 dei 169 obiettivi che fanno parte dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, beneficiano direttamente dei satelliti di osservazione della Terra e delle relative tecnologie.


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 4 Oct 2022 08:13:30 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1321/1/settimana-dello-spazio-4-10-ottobre
Le 5 più belle opere di di Caravaggio https://www.mutualpass.it/post/1320/1/le-5-piu-belle-opere-di-di-caravaggio https://www.mutualpass.it/post/1320/1/le-5-piu-belle-opere-di-di-caravaggio]]> Il 29 settembre 1571, a Milano, nasceva Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio. La sua vocazione artistica si manifestò molto presto, poiché già nel 1584 entrava come allievo nella bottega del pittore bergamasco Simone Peterzano, allievo di Tiziano.

Dopo anni di apprendistato, iniziò a farsi conoscere firmando i primi lavori nel 1592 e trovando protezione a Roma. Il suo stile risultava scandaloso per l’epoca ma i committenti non gli mancarono mai.

Tuttavia, il suo carattere sanguigno gli causò non pochi problemi, finì più volte in carcere fino al più grave episodio, nel maggio 1606, quando uccise un uomo a Roma, a Campo Marzio, durante una partita di pallacorda e, per questo, venne condannato a morte per decapitazione.

Lasciò la città e cominciò una vita da fuggiasco, in cui si alternavano successi e sventure, fino a quando, nel 1610, giunse la notizia che il papa stesse per graziarlo e rientrò di nascosto nello Stato della Chiesa. Qui però trovò subito la morte, colpito dalla febbre, a soli 38 anni.

Michelangelo Merisi fu probabilmente il più grande maestro della pittura moderna per quanto riguarda la gestione delle luci e delle ombre. I suoi dipinti hanno lasciato un segno indelebile nella storia della pittura.

Con non poche difficoltà, data la bellezza e la quantità di opere prodotte, abbiamo provato ad elencare le 5 più belle opere di Caravaggio.

 

5 - Decollazione di San Giovanni Battista

 

 

4 - Canestro di frutta

 

 

3 - Bacco

 

 

2 - La conversione di San Paolo

 

 

1 - Vocazione di San Matteo

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 29 Sep 2022 08:07:40 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1320/1/le-5-piu-belle-opere-di-di-caravaggio
Giornata Mondiale del Turismo // 27 settembre https://www.mutualpass.it/post/1319/1/giornata-mondiale-del-turismo-27-settembre https://www.mutualpass.it/post/1319/1/giornata-mondiale-del-turismo-27-settembre]]> L’assemblea generale delle Nazioni Unite, nel settembre 1979, ha designato il 27 settembre come Giornata Mondiale del Turismo, per celebrare l’impatto del settore turistico sullo sviluppo sociale, politico, culturale ed economico dei popoli.

 

Il tema 2022

Il tema del 2022 è “Ripensare il turismo”, per riflettere, dopo la pandemia, sulla direzione che sta prendendo il settore del turismo e sui nuovi modi e le nuove strategie per rilanciarlo.

Gli arrivi di turisti internazionali all'inizio del 2022 sono stati il ​​doppio del livello registrato nel 2021. In alcune regioni, gli arrivi sono già ai livelli pre-pandemia, o addirittura superiori. La revoca delle restanti restrizioni di viaggio, insieme alla crescente fiducia dei viaggiatori, saranno importanti motori per la ripresa del settore, portando speranza e opportunità a molti milioni di persone in tutto il mondo.

Nel maggio 2022 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha tenuto per la prima volta un dibattito speciale sul turismo, illustrandone la rilevanza storica e mettendo al centro il tema dell'impatto del turismo sul pianeta e le opportunità di una crescita più sostenibile, anche nel settore turistico.

 

Turismo Sostenibile

Perché, se da una parte il turismo è fonte inestimabile di ricchezza e di opportunità, dall’altra può essere causa di fenomeni di degrado per l’ambiente, quali distruzione di habitat naturali e perdita di biodiversità. Per questo, è importante adottare e promuovere tutte le forme di turismo sostenibile: un modo di viaggiare in grado di rispettare e preservare l’ambiente circostante e il benessere delle popolazioni ospitanti.

Viaggiare in modo sostenibile è una scelta responsabile da un punto di vista individuale e sociale.

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 27 Sep 2022 07:51:49 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1319/1/giornata-mondiale-del-turismo-27-settembre
Giornata Mondiale della Narcolessia // 22 settembre https://www.mutualpass.it/post/1318/1/giornata-mondiale-della-narcolessia-22-settembre https://www.mutualpass.it/post/1318/1/giornata-mondiale-della-narcolessia-22-settembre]]> Il 22 settembre si celebra la Giornata Mondiale della Narcolessia, con lo scopo di sensibilizzare su una patologia poco conosciuta e debilitante che affigge circa 3 milioni di persone nel mondo.

 

Cos'è?

La narcolessia è una malattia neurologica caratterizzata da eccessiva sonnolenza diurna, irresistibile e improcrastinabile impulso ad addormentarsi ripetutamente durante la giornata.

Questa patologia, inoltre, può causare perdita del tono muscolare, in presenza di emozioni incontrollate o allucinazioni simili a sogni ad occhi aperti, che in alcuni casi si sovrappongono alla realtà e interagiscono con essa.

Può portare anche episodi di paralisi del sonno, il corpo del soggetto che ne soffre, subito prima di addormentarsi o subito dopo il risveglio, risulta completamente paralizzato pur essendo cosciente.

 

La diagnosi

La diagnosi avviene tramite una serie di accertamenti strumentali, come il monitoraggio della respirazione notturna, test genetici per cercare il gene della narcolessia e il polisonnogramma e lo studio del sonno, oltre al test delle latenze multiple di addormentamento diurno (MSLT).

A causa del costante senso di stanchezza i pazienti affetti da narcolessia sviluppano difficoltà a scuola, al lavoro, in casa e nella vita sociale in grado di impattare significativamente sulla qualità di vita.

 

Cura

Ad oggi non esiste nessuna cura per la narcolessia, quindi l'obiettivo che si pone il trattamento della malattia è quello di controllarne i sintomi.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 22 Sep 2022 17:18:48 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1318/1/giornata-mondiale-della-narcolessia-22-settembre
Giornata Mondiale della Fisioterapia // 8 settembre https://www.mutualpass.it/post/1208/1/giornata-mondiale-della-fisioterapia-8-settembre https://www.mutualpass.it/post/1208/1/giornata-mondiale-della-fisioterapia-8-settembre]]> Istituita nel 1996, su iniziativa della WCPT (World Confederation for Physical therapy), la Giornata Mondiale della Fisioterapia, celebrata l'8 Settembre di ogni anno, segna l'unità e la solidarietà della comunità globale della terapia fisica. L’obiettivo è quello di riconoscere il lavoro che i fisioterapisti svolgono per i pazienti e più in generale per la comunità. Anche in Italia è l’occasione per sensibilizzare i cittadini sui benefici e sull’importanza del ruolo del fisioterapista.

Usando la Giornata mondiale della terapia fisica come focus, WCPT mira a supportare le organizzazioni nei loro sforzi per promuovere la professione e far progredire la loro esperienza, con risultati sempre più importanti.

 

2022

Il tema della Giornata del 2022 si concentrerà sul ruolo di fisioterapisti nella prevenzione dell'osteoartrosi e nella gestione delle persone affette da osteoartrosi.

L'osteoartrosi è un problema globale, una patologia cronica che causa danni alla cartilagine e ai tessuti circostanti. Può interessare qualsiasi articolazione, più comunemente le ginocchia, le anche e le mani. Può iniziare con una lieve o importante lesione dall'articolazione e, nelle fasi iniziali, il corpo umano ha le risorse per riparare questi cambiamenti. Col progredire della malattia, il sistema di riparazione del corpo umano non riesce a tenere il passo ed i tessuti articolari iniziano a danneggiarsi.

Non sono ancora chiaramente note le cause di questa patologia, tra i fattori di rischio ci sono il sovrappeso, una storia clinica di lesioni articolari e genetica. L'osteoartrosi è una delle principali cause di disabilità.

L'esercizio fisico è il trattamento principale dell'osteoartrosi, quindi il fisioterapista svolge un ruolo fondamentale nella scelta dei migliori esercizi, insegnando come migliorare i movimenti dell'articolazione e la deambulazione per rinforzare i muscoli.

 

2021

Il tema della Giornata del 2021 si concentrerà sulla riabilitazione dal Long COVID e il ruolo dei fisioterapisti nel trattamento e nella gestione delle persone affette da Long COVID. La fisioterapia può svolgere un ruolo importante nella riabilitazione di persone che hanno contratto gravemente il COVID-19. Questi corrono il rischio di incontrare (gravi) limitazioni fisiche, emotive, e cognitive e hanno bisogno di una specifica riabilitazione per riprendersi dagli effetti della ventilazione assistita, dell’immobilizzazione prolungata e del riposo a letto.

Potrebbero soffrire di: Funzione polmonare compromessa, grave debolezza muscolare, rigidità articolare, stanchezza, mobilità limitata e capacità di svolgere le attività quotidiane, delirio e altri disturbi cognitivi, difficoltà a deglutire e comunicare, disturbi della salute mentale e bisogni di supporto psicosociale

Il fisioterapista può aiutare a: Mobilitazione precoce e rimettersi in movimento, esercizi semplici, tornare alle attività della vita quotidiana, recupero polmonare, gestire l'affanno, far fronte alla fatica, trovare l'equilibrio tra essere attivi e riposarsi.


Medika, la Card della Salute, conta, tra i propri convenzionati, alcuni tra i migliori professionisti del settore:

New Delta s.r.l. Centro di Fisiokinesiterapia

KineCenter Centro medico di riabilitazione funzionale

Dott. Davide Milone Fisiatra

Studio Fisiokinesis Fisioterapia, Osteopatia, Chinesiologia

]]>
Thu, 8 Sep 2022 08:10:05 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1208/1/giornata-mondiale-della-fisioterapia-8-settembre
5 curiosità su Freddie Mercury https://www.mutualpass.it/post/1317/1/5-curiosita-su-freddie-mercury- https://www.mutualpass.it/post/1317/1/5-curiosita-su-freddie-mercury-]]> Il 5 settembre 1946, a Stone Town, in Tanzania, nasceva Freddie Mercury, al secolo Farrokh Bulsara. Ricordato per il suo talento vocale (la voce più bella che la musica rock abbia avuto) e per l'esuberante personalità sul palco, è considerato uno dei più celebri e influenti artisti nella storia del rock e riconosciuto come uno dei migliori frontman di sempre.

La leggenda di Freddie vive ancora da oltre 40 anni, il cantante che, si dice, avesse un’estensione vocale di quattro ottave, nonostante la sua prematura morte, continua ad entusiasmare ed incuriosire i fan di tutto il mondo e di ogni generazione. Sono molti i miti nati attorno ad una figura cosi carismatica, molti falsi, alcuni veri.

Vogliamo proporvi 5 curiosità che forse non conoscevate, su Freddie Mercury:

 

1 - Farrokh Bulsara, prima di scegliere Freddie Mercury come nome d’arte, si è esibito con lo pseudonimo Larry Lurex, un progetto musicale dall'ingegnere capo dei Trident Studios Robin Geoffrey Cable. Il nome è un gioco di parole sul nome d'arte del cantante Gary Glitter . L’unico singolo che pubblicato con questo nome è stato un fiasco.

 

2- Prima di diventare cantante Freddie Mercury conseguì un diploma in arte e design all’Ealing Art College. Il logo dei Queen, infatti, fu disegnato proprio da lui, l’immagine unisce i segni zodiacali di tutti i componenti della band: i due leoni sono i segni di John Deacon e Roger Taylor, il granchio è Brian May, un cancro, mentre le due fate rappresentano la vergine, il segno di Mercury. La Q e la corona riprendono il nome della band Queen  e una fenice sovrasta e protegge tutto.

 

3- Tra i vari lavori che Freddie fece prima di diventare una star, c’è quello all’aereoporto di Heathrow, a Londra. Caricava e scaricava bagagli per la compagnia aerea British Airways.

 

4- L’eccentricità di Freddie Mercury è sempre stata nota. Tra le tante originalità che aveva in casa, spiccava la testiera del suo letto, una vera tastiera di pianoforte che usava per non perdere tempo e provare immediatamente le note che gli venivano in mente a letto.

 

5- Freddie adorata i gatti, ne aveva la casa piena. Ognuno aveva la propria stanza e riceveva un regalo per Natale. Mentre si trovava in tour, molto spesso chiamava casa chiedendo di parlare al telefono con loro, cosi che non sentissero la sua mancanza. Nella sua ultima apparizione nel video del singolo These Are the Days of Our Lives indossava un gilet colorato gilet in cui l’amico Donald McKenzie aveva dipinto a mano i suoi gatti

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 5 Sep 2022 08:10:32 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1317/1/5-curiosita-su-freddie-mercury-
10 idee per festeggiare la Giornata del Cane https://www.mutualpass.it/post/1316/1/10-idee-per-festeggiare-la-giornata-del-cane https://www.mutualpass.it/post/1316/1/10-idee-per-festeggiare-la-giornata-del-cane]]> Il 26 agosto di ogni anno, si festeggia la Giornata Mondiale del Cane, da un’idea di Colleen Paige, esperta di animali domestici che, per la celebrazione, scelse proprio il giorno in cui ha adottato il suo primo cane all’età di 10 anni.

La ricorrenza è ormai famosa in tutto il mondo e, proprio questa estate in cui i canili sono ritornati pieni zeppi di cani abbandonati dopo il boom di adozioni durante il lockdown del 2020, i principali obiettivi sono la sensibilizzazione contro l’abbandono e la promozione dell’adozione di animali senza famiglia.

 

Gli obiettivi della giornata:

- riconoscere che i cani devono essere salvati

- riconoscere che i cani ci portano conforto, ci proteggono e salvano vite

- scoraggiare le persone dall'acquistare cani da negozi di animali che supportano allevatori e allevatori di cuccioli non etici

- incoraggiare l'adozione di cani bisognosi da rifugi o centri di soccorso locali

- salvare i cani dagli abusi

 

10 modi per festeggiare la Giornata Mondiale del Cane:

1. Adotta un cane dal tuo rifugio locale.

Di gran lunga una delle cose più belle che puoi fare è trovare un cane bisognoso e fornirgli una casa sicura, amorevole e per sempre. Saranno i tuoi amici per la vita e avrai contribuito a ridurre parte della sofferenza vissuta da milioni di cani in tutto il mondo. Assicurati solo di essere pronto per fare il grande passo e informati su tutte le responsabilità e i fattori da considerare prima di adottare un cane.

 

2. Fai volontariato presso il tuo rifugio locale.

Se non puoi adottare un cane, un altro ottimo modo per sostenere i cani nella tua comunità è fare volontariato in un rifugio locale.

 

3. Dona a organizzazioni per il benessere degli animali.

Non hai tempo per fare volontariato? Ci sono altri modi per aiutare i cani bisognosi. Ad esempio, potresti donare denaro a un'organizzazione di soccorso o benessere degli animali. Inoltre, i rifugi hanno spesso bisogno di coperte, cibo per cani e giocattoli.

 

4. Porta fuori il tuo cane.

Se hai già un cane, chiediti: cosa ama di più il mio cane? Visitare i loro amici al parco dei cani? Nuotare nel lago? Qualunque cosa sia, regala al tuo cane la sua attività preferita.

 

5.  Proteggi la sicurezza del tuo cane con un localizzatore GPS .

Mentre ti godi la tua giornata fuori, con l'aiuto di un localizzatore GPS per cani , saprai sempre dove si trova il tuo amico peloso e ti assicurerai che non si metta mai in pericolo.

 

6. Prenditi cura della salute del tuo cane.

Sostieni la salute fisica e il benessere del tuo cane impegnandosi insieme in qualche attività fisica moderata e divertente. Fai una lunga passeggiata, corri, fai un'escursione, gioca insieme, vai al parco dei cani o nuota con lui.

 

7. Compra al tuo cane con un nuovo giocattolo.

A proposito di attività divertenti, quale cane non ama un nuovo giocattolo scintillante con cui giocare e su cui scatenare la propria energia?

 

8. Insegna al tuo cane qualcosa di nuovo.

Non importa quanti anni ha il tuo cane, non è mai troppo tardi per imparare qualcosa di nuovo - infatti, coinvolgere il tuo cane in attività mentalmente stimolanti può aiutare a prevenire la demenza del cane e aggiungere a una vita lunga e sana.

 

9.  Scatta qualche foto al tuo cane.

Perchè non mostrare il tuo amico peloso al mondo, facendo foto professionali di te e del tuo cane

 

10. Organizza una festa per la Giornata Internazionale del Cane e invita tutti i tuoi amici e i loro cani.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 26 Aug 2022 09:20:15 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1316/1/10-idee-per-festeggiare-la-giornata-del-cane
I 5 film più belli di Tim Burton https://www.mutualpass.it/post/1315/1/i-5-film-piu-belli-di-tim-burton https://www.mutualpass.it/post/1315/1/i-5-film-piu-belli-di-tim-burton]]> Il 25 agosto 1958, a Burbank, in California, nasce Timothy William Burton, regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, scrittore, animatore e disegnatore, paladino del fantastico e della diversità.

Il padre è un ex giocatore di baseball di seconda serie e la madre gestisce un negozio di souvenir. Nel 1976 Tim entra alla "Cal Arts" (California Institute of the arts) grazie ad una borsa di studio ed inizia ad occuparsi di Character Animation. In quella scuola Tim incontra il regista Henry Seleck con il quale stabilisce fin da subito un sodalizio artistico.

Uscito dalla scuola inizia a collaborare con la Disney, ma i suoi lavori non vengono presi in considerazione. Nel 1982 lascia la Disney e gli vengono assegnati 60.000 dollari per la realizzazione di un cortometraggio che passa come test sulla tecnica della stop motion. Il risultato è "Vincent", che gli vale diversi premi.

Da qui in poi è un susseguirsi di lungometraggi e film straordinari, molti dei quali entrati a far parte dell’immaginario collettivo di ognuno di noi. La collaborazione con Johnny Depp, il primo batman con Jack Nicholson, i personaggi animati, sono solo alcuni dei capolavori di Tim Buron, che è riuscito a crearsi una nicchia tutta sua, fatta di parabole gentili e malinconiche, di universi personalissimi e visionari, spesso immersi in atmosfere horror, con uno stile sofisticato e assolutamente inconfondibile, partendo dalla diversità, per renderci tutti uguali.

Ecco la classifica dei 5 film più belli di Tim Burton:

5) Dumbo

 

4) Sweeney Todd

 

3) La Fabbrica di Cioccolato

 

2) La Sposa Cadavere

 

 

1) Batman

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 26 Aug 2022 07:49:01 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1315/1/i-5-film-piu-belli-di-tim-burton
Le 5 canzoni più belle di Alex Britti https://www.mutualpass.it/post/1272/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-alex-britti https://www.mutualpass.it/post/1272/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-alex-britti]]> Il 23 agosto 1968 nasce a Roma il cantautore Alex Britti.

Fonda il suo primo gruppo all’età di 17 anni, esibendosi in alcuni locali romani. Il suo primo album, intitolato “Alex Britti”, risale al 1992 e non ebbe molto successo. Negli anni successivi partecipa ai Concerti del Primo Maggio e nel frattempo realizza alcune colonne sonore per il cinema.

Il successo arriva grazie al singolo “Solo una volta”, vero tormentone estivo del 1998 che scala le classifiche con oltre 70mila copie vendute. Nel 1999 sale sul palco dell'Ariston al Festival di Sanremo, proponendo il brano "Oggi sono io", che gli permette di trionfare nella categoria delle Nuove Proposte.

Il suo successo prosegue e si consacra con la pubblicazione del terzo disco “La Vasca” nel 2000. Colleziona un settimo, un secondo ed un terzo posto nei festival di Sanremo 2001, 2003 e 2006.

Durante l’estate 2006 gira l’italia con Edoardo Bennato in un memorabile Tour congiunto. Nel 2009 pubblica il disco “23” e nel 2012 dà vita al progetto progetto "Mo better blues", una serie di quattro concerti strumentali in cui suona al fianco di Marco Guidolotti (clarinetto e sax baritono), Daniele Sorrentino (basso elettrico e contrabbasso), Roberto Pistolesi (batteria), Julian O. Mazariello (pianoforte) e il suo amico Stefano Di Battista (sax alto).

Nel 2015 è esce l’album “In nome dell’amore” – vol.1 e nel 2017 “In nome dell’amore” – vol.2

Nel 2018 Alex decide di affrontare una nuova esperienza accettando l’offerta di mettersi a disposizione del talent show “Amici” in qualità di professore.

Vogliamo festeggiare il suo compleanno proponendovi la classifica delle sue 5 canzoni più belle:

 

5 - Piove (2009)

 

 

4 - Mi Piaci (1998)

 

 

3 - Solo Una Volta (1998)

 

 

2 - Una Su Un Milione (2000)

 

 

1 - Oggi Sono Io (1998)

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 23 Aug 2022 09:24:21 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1272/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-alex-britti
Giornata Mondiale della Fotografia // 19 Agosto https://www.mutualpass.it/post/1314/1/giornata-mondiale-della-fotografia-19-agosto https://www.mutualpass.it/post/1314/1/giornata-mondiale-della-fotografia-19-agosto]]> Il 19 agosto di ogni anno si festeggia la Giornata Mondiale della Fotografia, un modo per celebrare l'importanza delle macchine fotografiche e della fotografia nelle nostre vite.

La data scelta vuole celebrare questo giorno che, nel 1839, sancì l’acquisto del brevetto del processo dagherrotipo, il primo processo fotografico per lo sviluppo delle immagini, da parte del governo francese, che lo rilasciò al mondo gratuitamente.

Era l’inizio della storia della fotografia, uno strumento che permette di catturare la realtà, di conservare attimi ed emozioni.

L'idea di istituire una giornata per celebrare questa potente invenzione è del fotografo australiano Korske Ara, che ha spiegato: "La fotografia è un’invenzione che ha cambiato radicalmente il modo in cui vediamo quello che ci circonda: possiamo visitare posti lontani senza muoverci, condividere e (ri)vivere emozioni e momenti importanti anche a distanza. Prima tutto questo non era possibile”.

L’invenzione della lastra fotografica rappresenta un passo fondamentale anche nella storia della medicina, infatti, grazie alle evoluzioni tecnologiche del dagherrotipo, fu possibile sviluppare la diagnostica per immagini in ambito radiografico. Nel 1896, il fisico tedesco Wilhelm Conrad Röntgen, capì che inserendo un oggetto tra l’emettitore dei raggi X, chiamati così in quanto al tempo sconosciuti, e una lastra fotografica era possibile fissare le immagini ottenute, e conservarle nel tempo.


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 19 Aug 2022 08:04:22 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1314/1/giornata-mondiale-della-fotografia-19-agosto
Le 5 canzoni più belle di Mika https://www.mutualpass.it/post/1275/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-mika https://www.mutualpass.it/post/1275/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-mika]]> Michael Holbrook Penniman Jr., in arte Mika nasce il 18 agosto del 1983 a Beirut, in Libano.

Nei suoi primi mesi di vita, la famiglia si trasferisce prima a Parigi e successivamente a Londra, a causa della guerra civile in corso nel loro paese. Pur dovendo fare i conti con la dislessia, Mika sin da giovanissimo comincia a comporre canzoni pubblicandone su MySpace.

Nel 2006 un discografico lo nota e gli propone il suo primo contratto che lo portò ad incidere il suo primo singolo, “Grace Kelly” e l’album “Life in a cartoon motion”, che riscuote subito grande successo.

Nel 2007 viene invitato al festival di Sanremo come ospite e lo stesso anno conquista quattro World Music Awards, due nomination agli MTV Music Awards e un Vodafone Life Award.

Gli anni seguenti sono pieni di successi e pubblicazioni, Mika si aggiudica un Brit Award, due Capitol Awards e un NRJ Music Award, pubblica il suo secondo album e compone alcune canzoni per il cinema.

Nel 2012 Mika è ospite all'edizione italiana di "X Factor", cantando "Underwater" e ricoprendo, per l'occasione, il ruolo di eccezionale quinto giudice. Nel 2013 partecipa al programma, insieme a Simona Ventura, Elio e Morgan, come giudice di "X Factor 8", diventando il primo giudice straniero del talent in Italia.

Nel 2017 torna a Sanremo come ospite con una cover omaggio a George Michael. Ad Ottobre 2019 pubblica il suo quinto album in studio dal titolo “My Name Is Michael Holbrook

Nel giorno del suo compleanno vogliamo festeggiarlo con la nostra classifica dei suoi 5 brani più belli:

 

5) Happy Ending (2007)

 

 

4) We Are Golden (2009)

 

 

3) Last Party (2015)

 

 

2) Grace Kelly

 

 

1) Stardust

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 18 Aug 2022 08:55:40 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1275/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-mika
I 5 film più belli di James Cameron https://www.mutualpass.it/post/1313/1/i-5-film-piu-belli-di-james-cameron https://www.mutualpass.it/post/1313/1/i-5-film-piu-belli-di-james-cameron]]> Il 16 agosto 1956 nasce a Kapuskasing, in Canada, James Francis Cameron. Si appassiona fin da piccolo alla fantascienza e, al momento della scelta del corso di studi universitari, si orienta sulla fisica. Dopo la laurea alla State University di Fullerton decide però di perseguire la sua passione per il cinema.

Nel 1978 viene assunto alla New World Films dove si occupa della direzione degli effetti speciali. Esordisce alla regia con "Piraña Paura", nel 1981, e poi, la prima consacrazione, nel 1984, con "Terminator", film che lancia Arnold Schwarzenegger.

Da quel momento è un successo dopo l’altro, Aliens, True Lies, Strange Days, fino a Titanic, costato 200 milioni di dollari e che ha fruttato ben 11 premi Oscar.

Dopo il grandissimo successo di "Titanic", si dedica a documentari come "Aliens of the Deep", che gli consente di sperimentare le riprese con le camere digitali 3D. Così, grazie a questa nuova tecnologia, nel 2009 progetta un nuovo colossal: "Avatar”, che gli vale la vittoria di due Golden Globe come miglior film e miglior regista.

Abbiamo provato a stilare la classifica dei suoi #5 film più belli:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 16 Aug 2022 06:51:28 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1313/1/i-5-film-piu-belli-di-james-cameron
La Vara attraverso i secoli https://www.mutualpass.it/post/1053/1/la-vara-attraverso-i-secoli https://www.mutualpass.it/post/1053/1/la-vara-attraverso-i-secoli]]> La Vara è la trasposizione plastica dell'assunzione della Vergine Maria al cielo. Secondo la "Legenda aurea" di Jacopo da Varagine (1228 ca. - 1298), che si fonda su scritti apocrifi cristiani del III e IV secolo, la Madonna fu rapita in cielo dopo la sua morte in anima e corpo. Gli apostoli, che la vegliavano, videro apparire Cristo insieme all'arcangelo Michele con in mano l'anima della Madre. Una scena, questa, che ebbe notevole diffusione nell'iconografia bizantina con la denominazione di "Dormitio Virginis". Da questo episodio ha origine la Vara di Messina il cui primo accenno si ha in conseguenza dell'arrivo in città dell'imperatore Carlo V, il 21 ottobre 1535 reduce dalla vittoria di Tunisi contro i turchi, quando la Vara viene fatta uscire fuori tempo in suo onore. 

Si legge infatti, alla data 19 settembre 1535 negli atti del notaio del Senato Salesio Mannamo: "darsi compimento alla machina della Vara". Per l'occasione, i personaggi che interpretavano Cristo e l'Anima di Maria nella parte terminale, furono sostituiti da altrettanti raffiguranti Carlo V che nella mano destra sosteneva una vittoria alata. La Vara sarà poi descritta da Francesco Maurolico nel 1562 che, con ogni probabilità, fu l'ideatore dell'apparato scenico-teologico mentre il pittore, scultore e architetto Polidoro Caldara da Caravaggio, ne fu il progettista.

L'enorme carro votivo (alto metri 13,50 e pesante 3000 chili) rappresenta in sostanza la sceneggiatura dell'Assunzione dell'Anima della Vergine in cielo mediante un complesso apparato sviluppato a piramide e mosso da diverse figurazioni, sul tema del teatro edificante delle rappresentazioni sacre che ebbero grande diffusione dal Medio Evo in poi. Partendo dalla piattaforma del "cippo", sulla quale è rappresentata la "Dormitio Virginis" (morte della Vergine) la cui Bara era contornata da dodici apostoli (fino agli anni 70 bambini e bambine seduti su seggiolini e giranti attorno), salendo, sono raffigurati i "Sette cieli " (il Paradiso) che l'anima della Madonna attraversa nella sua ascensione. 

Quindi, in aderenza alla concezione tolemaica dell'Universo - la Terra al centro e il Sole, la Luna e gli altri pianeti, rotanti intorno ad essa - il Sole e la Luna girano sorreggendo, nei rispettivi raggi più lunghi, fanciullini vestiti da angioletti (un tempo erano quattro, a simboleggiare le virtù teologali) e, al culmine, la figura di Cristo che con la mano destra porge l'"Alma Maria" (l' Anima della Vergine) all' Empireo, dove c'è la beatitudine e la diretta visione di Dio.

Alla fine del '500 la Vara era così famosa da valicare i confini dello Stretto: Gioseppe Carnevale, dottore in legge, nel 1591 la definiva, infatti: "Maravigliosa festività...per l'altezza, e grandezza sua; e anco per l'ammirabile arteficio, e magistero: si tiene che sia, la più bella, e pomposa cosa del Mondo". Nel '600 e nel '700, essendo la Vara composta interamente da personaggi viventi, ad ogni fermata si svolgeva un dialogo in dialetto messinese tra l'Anima della Vergine e Cristo suo Figlio. Tutti i più importanti personaggi, re, principi, viceré, letterati e pittori di grande fama, italiani e stranieri, viaggiatori, facevano a gara a vederla: Patrick Brydone (1770), Jean Laurent Houel (1776), Richard De Saint - Non (1785), Johann Heinrich Bartels (1786), W. H. Smith (1824), Alexander Dumas, per citarne solo alcuni. 

A causa delle vibrate proteste di intellettuali ed organi di stampa, nel 1866 tutti i bambini viventi compresi il Cristo e l' Alma Maria, furono sostituiti da figure in legno e cartapesta. Dopo la pausa forzata dal sisma del 1908, la processione riprese nel 1926. Oggi, a trascinare la Vara mediante lunghe gomene, è il popolo messinese, con l'azione congiunta di "capicorda", "vogatori", "timonieri" e "comandante": al grido di "Viva Maria!" si ripete così, ogni anno, una storia di fede lunga cinquecento anni.


Nino Principato

]]>
Mon, 15 Aug 2022 09:13:35 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1053/1/la-vara-attraverso-i-secoli
Perchè le triglie hanno i baffi? https://www.mutualpass.it/post/1312/1/perche-le-triglie-hanno-i-baffi https://www.mutualpass.it/post/1312/1/perche-le-triglie-hanno-i-baffi]]> La Triglia appartiene alla Classe “Actinopterygii” (Pesci dalle pinne raggiate), Famiglia Mullidae, di cui nei nostri mari sono presenti due sole specie: la Triglia di scoglio, Mullus  surmuletus, Linneo 1758 e la Triglia di fango, Mullus barbatus , Linneo 1758.

Si tratta di animali di modeste dimensioni che conducono vita gregaria, eccezionalmente possono raggiungere i 40 centimetri di lunghezza, il corpo è allungato e compresso lateralmente, testa grossa, occhi grandi e mascella superiore leggermente pronunciata in avanti.

Nella Mitologia Greca questo pesce era sacro ad Ecate, “Dea della magia”. La triglia di fango vive sui fondi fangosi sino alla profondità di circa 300 metri mentre la Triglia di Scoglio vive su fondali rocciosi e sabbiosi ricchi di organismi vegetali. La loro caratteristica principale è costituita dalla presenza, nella parte inferiore della mandibola, di due “Barbigli tattili”, organi sensoriali, somiglianti a due grossi “Baffi” che vengono utilizzati per localizzare nei sedimenti dei fondali, piccoli crostacei, molluschi e vermi di cui generalmente si nutrono.

A Messina le Triglie sono conosciute col nome dialettale di “Sparacalaci”, “Trigghia” o “Bbabbuni”. Le Triglie di scoglio possiamo osservarle facilmente lungo il nostro litorale, sui bassi fondali e realizzare delle bellissime fotografie e filmati.


Ignazio Rao

]]>
Thu, 11 Aug 2022 08:57:42 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1312/1/perche-le-triglie-hanno-i-baffi
I 6 film più belli con Dustin Hoffman https://www.mutualpass.it/post/1311/1/i-6-film-piu-belli-con-dustin-hoffman https://www.mutualpass.it/post/1311/1/i-6-film-piu-belli-con-dustin-hoffman]]> L'8 agosto 1937, a Los Angeles, nasce Dustin Hoffman. Da giovane, viste le sue inclinazioni, decide di intraprendere lo studio dell'arte drammatica. Entro un anno, al "Pasadena Community Playhouse", diventa studente modello e appassionato attore principiante.

Successivamente si trasferisce a New York per approfondire gli studi di recitazione seguendo i corsi del rinomato insegnante Lee Strasberg. Inizialmente svolge una lunga gavetta off-Broadway, finchè, frequentando l'ambiente, arriva la grande occasione, un titolo-simbolo del teatro del novecento: "Aspettando Godot" di Samuel Beckett.

Da quel momento è un susseguirsi di successi, premi, ruoli e interpretazioni magistrali che rimangono tuttora nella mente e nel cuore di ogni appassionato di cinema.

Apprezzato sia dal pubblico che dalla critica per i panni di "antieroe" che spesso interpreta, ha sempre avuto rapporti conflittuali con registi e colleghi che lo descrivono come un tipo troppo burbero e severo, molto preciso e professionale.

A proposito dei personaggi che sceglie ha affermato: "I non-eroi sono assai più sfumati, più complessi, più umani. I buoni al cento per cento non sembrano neanche delle persone. Forse quando recito una parte faccio vedere cose che non voglio neppure ammettere con me stesso".

A fianco di questi ruoli impegnativi Dustin Hoffman non ha mai disdegnato anche quello più frivoli come quelli sostenuti in "Sono affari di famiglia”, "Dick Tracy" e "Hook - Capitan Uncino".

Dustin ha ottenuto due premi oscar, per Kramer contro Kramer e Rain Man e ancora oggi, continua, nonostante la sua età, a regalarci grandi momenti di cinema, la sua ultima interpretazione è nel film “L’uomo del labirinto”, del 2019.

Vogliamo celebrarlo attraverso i suoi 6 film più belli:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 8 Aug 2022 06:55:13 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1311/1/i-6-film-piu-belli-con-dustin-hoffman
I 5 film più belli di Stanley Kubrick https://www.mutualpass.it/post/1310/1/i-5-film-piu-belli-di-stanley-kubrick https://www.mutualpass.it/post/1310/1/i-5-film-piu-belli-di-stanley-kubrick]]> Stanley Kubrick nasce a New York, nel quartiere del Bronx, il 26 luglio 1928 da genitori di origine austriaca. L’amore per il cinema inizia quando, appena tredicenne, riceve in regalo dal padre una macchina fotografica ingombrante e poco maneggevole. Stimolato da quel regalo, comincia a scattare e sviluppare da autodidatta.

Celebre è l’immagine che mostra un edicolante triste per la morte del presidente Roosevelt, che gli permetterà di essere assunto dalla rivista “Look”.

Durante un servizio fotografico sul pugile Walter Cartier nasce l’idea di seguire il pugile passo passo fino alla gara, nascerà così il corto “Il giorno del combattimento”, primo vero passo sulla strada che lo renderà immortale.

Da quel momento, materializzata l’idea di diventare un cineasta, ha origine una carriera fatta di pellicole che nella maggior parte dei casi si riveleranno pietre miliari nella storia del cinema. Si occupa non solo di regia ma anche di fotografia, montaggio, soggetto, sceneggiatura e produzione, dimostrando sin da subito una grande capacità di controllare tutte le fasi del processo creativo.

La sua vita diventa sempre più appartata e lontana dalla mondanità, gli interventi pubblici sono sempre più rari, nascono vere leggende sulle sue manie.

Di anno in anno anche i suoi film si fanno via via sempre più rari, fino a un periodo di attesa che sfiorerà, per l'ultima pellicola, i dodici anni. Malgrado il successo riscosso negli anni, non è mai stato insignito di un Premio Oscar come miglior regista o sceneggiatore. I suoi film vinsero solo Oscar "tecnici"

Questo straordinario ed irripetibile genio del cinema muore il 7 marzo del 1999 stroncato da un'infarto poco dopo la fine del missaggio di "Eyes Wide Shut".

 

Vogliamo celebrare questo grande ed immortale artista, attraverso i suoi 5 film più belli:

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika - la Card della Salute

]]>
Tue, 26 Jul 2022 08:41:34 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1310/1/i-5-film-piu-belli-di-stanley-kubrick
Le 5 opere più belle di Frida Kahlo https://www.mutualpass.it/post/1309/1/le-5-opere-piu-belle-di-frida-kahlo https://www.mutualpass.it/post/1309/1/le-5-opere-piu-belle-di-frida-kahlo]]> Il 6 luglio 1907, a Coyoacan, in Messico, da una famiglia di origini ungheresi, nasceva la grande artista Frida Kahlo. Da adulta cambierà il nome originario, Frieda, in Frida, per contestare la politica nazista della Germania.

Frida Kahlo è la pittrice messicana più famosa ed acclamata di tutti i tempi, diventata famosa anche per la sua vita sfortunata e travagliata.  Alla nascita Frida è affetta da spina bifida, una malformazione congenita della colonna vertebrale; fin dall'adolescenza manifesta talento artistico ed uno spirito indipendente e passionale, riluttante verso ogni convenzione sociale.

Nei suoi dipinti raffigura molto spesso gli aspetti drammatici della sua vita, il maggiore dei quali è il grave incidente di cui rimane vittima nel 1925 mentre viaggia su un autobus e a causa del quale riporta la frattura del bacino. Nonostante questo incidente abbia influisca in modo determinante sulla sua salute per il resto della vita, Frida si dedica con passione alla pittura, dipingendo spesso anche immobilizzata a letto.

Dopo che le viene rimosso il gesso, Frida Kahlo recupera la capacità di camminare, nonostante i forti dolori che sopporterà e che la accompagneranno per tutti gli anni a venire.

Nel 1929 sposa il pittore Diego Rivera, colpito molto positivamente dallo stile moderno di Frida. I due decidono di vivere in due case separate collegate da un ponte, in modo da avere ognuno i propri spazi "artistici".

Tre importanti esposizioni le sono dedicate nel 1938 a New York, nel 1939 a Parigi e nel 1953 a Città del Messico. L'anno successivo a quest'ultima mostra, il 13 luglio 1954, Frida Kahlo muore nella sua città natale. Otto giorni prima di morire, espresse tutto il proprio amore per la vita, nel dipinto “Viva la Vida”, una natura morta che rappresenta angurie succose, rosse e appetitose, un grido di colore, il desiderio infinito di gioia di vivere. 

La vita e le opere di Frida Kahlo esercitano un grandissimo fascino artistico e un forte impatto emotivo. Per alcuni questa artista coraggiosa sarà ricordata nei tempi come la più grande pittrice del Novecento.

Vogliamo celebrarla attraverso le sue 5 opere più belle:

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 13 Jul 2022 08:26:20 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1309/1/le-5-opere-piu-belle-di-frida-kahlo
Il Cioccolato fa bene alla Salute? // World Chocolate Day https://www.mutualpass.it/post/1308/1/il-cioccolato-fa-bene-alla-salute-world-chocolate-day https://www.mutualpass.it/post/1308/1/il-cioccolato-fa-bene-alla-salute-world-chocolate-day]]> Il 7 luglio se ne festeggia una giornata mondiale, i maya lo chiamavano kakaw uhanal, letteralmente “il cibo degli dei”, una delizia che da sempre incontra i gusti di quasi ogni essere umano, il cioccolato è una delle leccornie più amate, ci fa sognare, ci fa viaggiare, libera i nostri istinti primordiali.  Ma quello che ci chiediamo sempre è “fa bene o male alla salute?

La risposta a questa domanda non è semplice né banale, il cioccolato è un alimento altamente energetico e gli effetti sulla salute dipendono dalla sua composizione. Perchè il cioccolato sia benefico per la salute, occorre che sia fondente e che il suo consumo sia moderato, l’elemento che fa bene, infatti, è il cacao derivato dalle fave.

Vediamo quali sono i principali benefici del cacao sul nostro corpo:

 

1 - Umore

Il cioccolato, contribuendo alla secrezione della serotonina, l’ormone del benessere per antonomasia, fa bene all’umore. Inoltre al suo interno troviamo anche anandamide e la teobromina, che possono avere un effetto euforizzante.

 

2 - Flora batterica

Il cioccolato influenza la composizione della flora batterica, cioè l’insieme dei microrganismi che vivono nell’intestino, formando il microbioma umano.

 

3 - Sistema Immunitario

Il cacao è in grado di modulare in modo positivo il sistema immunitario, grazie al suo effetto antiinfiammatorio: se inserito in dosi controllate nell’alimentazione, influisce positivamente sulle infiammazione croniche.

 

4 - Sistema Cardiocircolatorio

Il cioccolato è ricco di antiossidanti, come i flavonoidi e la teobromina, che sono un valido alleato per proteggere i vasi, e avere quindi un effetto positivo sull’apparato cardiovascolare e sulla pressione arteriosa. A livello quantitativo, questo effetto protettivo è dimostrato se si assumono tra i 20 e i 50 gr. al giorno. Attenzione però, perché un eccesso di cioccolato, a causa dell'effetto stimolante, è controindicato in caso di complicazioni cardiache legate al ritmo e alla frequenza dei battiti.

 

5 - Salute dentale

Il cioccolato può diventare un valido alleato per la salute dentale: Il cacao amaro, infatti, contiene antibatterici naturali che impediscono l’intaccamento dello smalto dentale e ostacolano la trasformazione degli zuccheri in acidi.

 

6 - Insulino-resistenza

Il cacao protegge anche dalla steatosi epatica e ha un ruolo importante nell’insulino-resistenza in soggetti sovrappeso.

 

Il cioccolato fondente fa bene, sì, ma deve essere almeno al 70% e ben dosato, un quantitativo corretto si dovrebbe aggirare intorno ai 30-40 grammi al giorno, ma la quantità dipende dalla forma fisica e dalla salute in generale del singolo individuo. 


Medika, la Card della Salute

]]>
Thu, 7 Jul 2022 08:19:46 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1308/1/il-cioccolato-fa-bene-alla-salute-world-chocolate-day
Le 9 opere più belle sui baci // 6 Luglio - Giornata del Bacio https://www.mutualpass.it/post/1196/1/le-9-opere-piu-belle-sui-baci-6-luglio-giornata-del-bacio- https://www.mutualpass.it/post/1196/1/le-9-opere-piu-belle-sui-baci-6-luglio-giornata-del-bacio-]]> Il 6 luglio di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale del Bacio, festa nata in Gran Bretagna nel 1990, ma presto diffusa in tutto il mondo con l’obiettivo di ricordare, con una giornata ad esso dedicata, quanto può essere importante un bacio.

Aiuta a mantenere viva la coppia e rende più forte l'amicizia, ma non solo, un bacio ha effetti benefici per il nostro organismo.

Con un bacio appassionato di 10 secondi condividiamo circa 80 milioni di batteri, secondo gli esperti della Netherlands Organisation for Applied Scientific Research, ma tutto questo non fa male, anzi rinforza le nostre difese immunitarie.

E se non bastasse, sappiate che i baci possono essere efficaci per calmarci, ridurre l'ansia e farci sentire meno stressati perché diminuiscono il cortisolo, l'ormone dello stress, e aumentano invece i livelli di serotonina, l'ormone del buonumore.

In più, quando le labbra si uniscono in un bacio, i vasi sanguigni si dilatano, favorendo il flusso del sangue e portando un abbassamento della pressione. Baciarsi poi allena i muscoli facciali. Secondo uno studio inglese, richiede il coordinamento di 146 muscoli, tra cui 34 facciali e 112 posturali.

La 'ricetta' per una relazione in salute, secondo un sondaggio britannico di qualche anno fa, prevede 5 baci al giorno. Per chi vuole recuperare il tempo perduto, si può partire già da oggi. 

Il bacio è stato anche fonte di ispirazione per moltissimi artisti e oggi vogliamo proporvi la nostra classifica dei 9 dipinti più belli che hanno come tema proprio il bacio!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

]]>
Wed, 6 Jul 2022 10:01:09 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1196/1/le-9-opere-piu-belle-sui-baci-6-luglio-giornata-del-bacio-
Le 5 canzoni più belle di Edoardo Vianello https://www.mutualpass.it/post/1307/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-edoardo-vianello https://www.mutualpass.it/post/1307/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-edoardo-vianello]]> Il 24 giugno 1938 nasceva a Roma Edoardo Vianello, figlio del poeta futurista veneto Alberto Vianello, cugino dell’attore Raimondo Vianello.

Nato e cresciuto nel quartiere romano di San Giovanni, fin da bambino inizia a suonare la fisarmonica prima, e la chitarra in alcune orchestre, dopo, esibendosi come musicista in alcuni della città.

Il 22 aprile 1956 debutta come cantante in pubblico, in occasione di uno spettacolo allestito dagli alunni dell’Istituto di ragioneria al Teatro Olimpico di Roma.

La prima partecipazione televisiva di rilievo è Studio Uno, il celebre show con Mina, Don Lurio e le Gemelle Kessler, dove il 4 novembre 1961 lancia quello che sarà il suo primo grande successo, "Il capello". Nell’estate del 1962 Pinne fucile ed occhiali e Guarda come dondolo lo consacrano definitivamente. Nell’estate successiva ottiene altri due grandi successi discografici personali con "Abbronzatissima" e "I Watussi".

Oltre mezzo secolo di carriera e una lunga schiera di tormentoni estivi al top delle classifiche della musica leggera italiana non hanno scalfito l'immagine di Edoardo Vianello, che continua a cantare dal vivo le sue canzoni con grande entusiasmo anche in età matura.

ogliamo festeggiare l'anniversario della sua nascita con le sue 5 canzoni più belle scelte da noi:

 

5 - Sul cucuzzolo (1963)

 

 

4 - I watussi (1963)

 

 

3 - Guarda come dondolo (1962)

 

 

2 - Abbronzatissima (1963)

 

 

1 - Pinne, fucile ed occhiali (1962)

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Fri, 24 Jun 2022 05:05:17 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1307/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-edoardo-vianello
Giornata Mondiale della SLA // 21 giugno https://www.mutualpass.it/post/1306/1/giornata-mondiale-della-sla-21-giugno https://www.mutualpass.it/post/1306/1/giornata-mondiale-della-sla-21-giugno]]> Ogni anno, il 21 giugno, si celebra la Giornata mondiale di sensibilizzazione sulla SLA, la Sclerosi Laterale Amiotrofica, una malattia che colpisce nel mondo circa 450.000 persone.

La SLA è una malattia neurodegenerativa progressiva dell’età adulta, determinata dalla perdita dei motoneuroni spinali, bulbari e corticali, che conduce alla paralisi dei muscoli volontari fino a coinvolgere anche quelli respiratori.

Fu scoperta per la prima volta nel 1869 dal neurologo francese Jean-Martin Charcot, ma ottenne l’attenzione internazionale nel 1939, quando fu colpito il giocatore di baseball Lou Gehrig.

La SLA colpisce solitamente persone di età compresa tra i 40 ei 70 anni, e si stima che in Italia siano presenti più di 6.000 persone affette da questa patologia.

Nella maggior parte dei casi nei pazienti con SLA le capacità cognitive e sensoriali rimangono intatte. L’aspettativa di vita dopo la diagnosi è mediamente di 3-5 anni, anche se il suo decorso presenta diverse manifestazioni in ogni paziente che ne è affetto. Circa il 20% vive cinque anni o più; circa il 10% più di dieci anni. La sopravvivenza negli ultimi anni è aumentata considerevolmente, grazie ai miglioramenti nella gestione clinica, nella presa in carico e per la diffusione di supporti tecnologici.


Medika, la Card della Salute

]]>
Tue, 21 Jun 2022 17:22:55 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1306/1/giornata-mondiale-della-sla-21-giugno
Giornata Mondiale del Vento // 15 giugno https://www.mutualpass.it/post/1305/1/giornata-mondiale-del-vento-15-giugno https://www.mutualpass.it/post/1305/1/giornata-mondiale-del-vento-15-giugno]]> La Giornata Mondiale del Vento è un evento che si svolge ogni anno il 15 giugno. È un giorno per scoprire l'energia eolica, la sua potenza e le possibilità che offre per rimodellare i nostri sistemi energetici, decarbonizzare le nostre economie e stimolare l'occupazione e la crescita.

Oggi, l'energia eolica è una tecnologia matura e uno dei settori industriali in più rapida crescita al mondo con oltre 100 miliardi di dollari investiti.

Nella sola Unione Europea, l'industria eolica ha installato più del gas e del carbone messi insieme lo scorso anno con una capacità cumulativa sufficiente a soddisfare il 15% del consumo di elettricità, equivalente ad alimentare 87 milioni di famiglie.

Nel nostro Paese, ci sono 800 parchi che provvedono al fabbisogno di 17 milioni di persone, facendo risparmiare 20 milioni di barili di petrolio. Inoltre il comparto conta circa ottomila occupati diretti e 19mila nell’indotto.

Nel settembre 2015, l’Italia insieme ad altri 193 Paesi membri dell’Onu ha sottoscritto l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Tra gli obiettivi da raggiungere entro i prossimi 10 anni c’è la transizione verso forme di energia pulite e sostenibili. Tra queste gioca un ruolo molto importante l’eolico che in Italia può contare su buoni numeri.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 15 Jun 2022 07:14:09 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1305/1/giornata-mondiale-del-vento-15-giugno
Gli 8 film più belli con Johnny Depp https://www.mutualpass.it/post/1304/1/gli-8-film-piu-belli-con-johnny-depp https://www.mutualpass.it/post/1304/1/gli-8-film-piu-belli-con-johnny-depp]]> Ultimo di quattro figli, Johnny Christopher Depp III, nasce nel Kentucky, il 9 giugno 1963. Nella sua infanzia i Depp vivono in 20 città diverse, fino a stabilirsi in Florida nel 1970. Fin da piccolo Johnny coltiva la passione per la musica e suona in varie garage band. Suona con una band chiamata The Kids, con cui va a Los Angeles in cerca di successo.

Si mantiene con una serie di lavoretti finché non conosce Nicolas Cage, che gli consiglia di tentare la via del cinema. Il debutto avviene nel 1984 con l'horror Nightmare, dove è vittima di Freddy Krueger in uno dei suoi omicidi più spettacolari.

Nel 1986 ha un ruolo in Platoon e l'anno successivo inizia l'avventura tv con la serie 21 Jump Street, dove per tre anni è il popolarissimo agente Tom Hanson. Nel 1990 è protagonista arriva Edward mani di forbice, che lo proietta sulla ribalta internazionale e vede l'inizio della sua collaborazione con Tim Burton.

Negli anni Novanta sono in pochi, ad Hollywood, a tenere il ritmo creativo di Depp con progetti molto interessanti come Dead Man, Donnie Brasco e il cult Paura e delirio a Las Vegas.

Anche negli anni 2000 Depp è attivissimo: è protagonista di Chocolat, Blow e La vera storia di Jack lo squartatore. Nel 2003 arriva il ruolo che segna una nuova fase nella sua carriera: la saga Pirati dei Caraibi e il personaggio del pirata Jack Sparrow, diventa protagonista di un blockbuster che lo rende popolarissimo presso le giovani generazioni.

Per questo film riceve perfino la sua prima nomination all’Oscar, e la seconda, l’anno successivo, con Neverland. Collabora altre 5 volte con Tim Burton: in La fabbrica del cioccolato, Alice in Wonderland, col doppiaggio dello stop motion La sposa cadavere, in Dark Shadows e nel musical Sweeney Todd, ottenendo la sua terza nomination all’Oscar.

Interpreta poi Transcendence di Wally Pfister, appare in Tusk di Kevin Smith, è il lupo del musical Disney Into The Woods e il bizzarro mercante d’arte/detective/lord inglese Mortdecai nel film onomimo di David Koepp.

Vogliamo celebrare il suo grande talento con gli 8 più bei film da lui interpretati:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Medika, la Card della Salute

 

 

]]>
Thu, 9 Jun 2022 07:57:44 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1304/1/gli-8-film-piu-belli-con-johnny-depp
Giornata Mondiale degli Oceani // 8 giugno https://www.mutualpass.it/post/1303/1/giornata-mondiale-degli-oceani-8-giugno https://www.mutualpass.it/post/1303/1/giornata-mondiale-degli-oceani-8-giugno]]> L’8 giugno di ogni anno, dal 1992, a seguito della Conferenza delle Nazioni Unite sull'ambiente e lo sviluppo, le Nazioni Unite celebrano la Giornata mondiale degli oceani.

In questo giorno, abbiamo tutti l'opportunità di aumentare la consapevolezza globale dei benefici che l'umanità trae dagli oceani e avere contezza della nostra responsabilità, individuale e collettiva, di utilizzare le sue risorse in modo sostenibile. Le generazioni future dipenderanno anche dagli oceani per il loro sostentamento.

La società civile, i centri scientifici, gli istituti di ricerca, le ONG, le imprese del settore privato e finanziario, le comunità e i governi di tutto il mondo mobilitano milioni di persone nell’organizzazione di eventi locali e globali.

Insieme alle Nazioni Unite e ai nostri partner, celebriamo tutto ciò che l'oceano ci regala ogni giorno: dall'ossigeno che respiriamo all'ispirazione che nei secoli ha mosso i nostri poeti e artisti.

Il tema del 2022 è “Rivitalizzazione: azione collettiva per l'Oceano". Esso collega e sostiene tutti noi, eppure la sua salute è a un punto di svolta. Così come il benessere di tutto ciò che ne dipende, dobbiamo lavorare insieme per creare un nuovo equilibrio che non esaurisca più la sua generosità ma ripristini la sua vitalità.


Medika, la Card della Salute

]]>
Wed, 8 Jun 2022 06:48:44 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1303/1/giornata-mondiale-degli-oceani-8-giugno
Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla // 30 Maggio https://www.mutualpass.it/post/1018/1/giornata-mondiale-della-sclerosi-multipla-30-maggio https://www.mutualpass.it/post/1018/1/giornata-mondiale-della-sclerosi-multipla-30-maggio]]> Il 30 Maggio di ogni anno si celebra la giornata mondiale dedicata alla Sclerosi Multipla. Si stima che quasi tre milioni di persone al mondo soffrano di questa patologia, soltanto in Italia i casi sarebbero oltre 120 mila. Nonostante ciò, la sclerosi multipla è una di quelle malattie di cui non si parla mai abbastanza.

 

Cos'è la Sclerosi Multipla?

La sclerosi multipla è una patologia appartenente al gruppo delle malattie autoimmuni, ovvero quelle malattie che sono caratterizzate da un comportamento anomalo del sistema immunitario. Il sistema immunitario ha l’incarico di proteggere il nostro corpo dalle infiltrazioni da parte di organismi esterni pericolosi, ma nel caso delle malattie autoimmuni esso classifica come potenzialmente pericolose parti del nostro stesso corpo, attaccandole.

Le parti soggette all’attacco degli anticorpi nel caso della sclerosi multipla sono le guaine mieliniche che circondano gli assoni, utilizzati dai neuroni per scambiarsi le informazioni sottoforma di impulsi elettrici. Dovendo trasmettere segnali elettrici ad alta velocità, gli assoni sono isolati per gran parte della loro lunghezza da una guaina formata da una sostanza chiamata mielina, la quale permette agli impulsi di viaggiare ad una velocità di 100 m/s. Il severo danneggiamento di questa guaina provocato dalla malattia riduce la velocità di trasporto dell’impulso di circa 20 volte, provocando nel paziente i sintomi caratteristici della malattia.

Il nome deriva appunto dalle cicatrici che si vengono a formare nella materia bianca del midollo spinale e del cervello (dette sclerosi, placche o lesioni). La sclerosi multipla può presentarsi a qualsiasi età, si stima però che la fascia più a rischio sia quella dai 20 ai 40 anni, con circa il doppio delle donne colpite rispetto agli uomini.

 

Quali sono i sintomi?

A seconda della gravità della condizione, la sclerosi multipla può presentare sintomi differenti. I più comuni sono disturbi vescicali e/o intestinali, eccessivo affaticamento, problemi relativi alla vista e alla sensibilità (ridotta sensibilità al caldo, al freddo, al dolore), disturbi del linguaggio e della coordinazione, disfunzioni sessuali e depressione. I sintomi meno comuni variano dall’epilessia alla cefalea, dai disturbi all’udito ai disturbi della respirazione, dai problemi vascolari alla disfagia (problemi nel deglutire). Questi sintomi possono essere presenti in forma lieve o no, per un periodo di tempo più o meno prolungato e in diverse fasi o in un unico lungo decorso.

Si distinguono principalmente quattro diverse forme della malattia, le quali possono presentarsi con sintomi lievi, moderati o gravi:

- Sclerosi multipla a decorso recidivante-remittente (SM-RR): comprende inizialmente circa l’85% dei casi, questa fase è caratterizzata da periodi acuti e periodi di remissione.

- Sclerosi multipla secondariamente progressiva (SM-SP): la forma di tipo recidivante può successivamente evolversi in una forma progressiva (questo avviene in circa il 50% dei casi), la quale non presenta momenti di remissione ma un lento e costante peggioramento alternato a fasi senza progressione.

- Sclerosi multipla primariamente progressiva (SM-PP): circa il 15% dei pazienti sviluppa questa forma. I sintomi progrediscono regolarmente fin dalla prima comparsa, questa forma non presenta ricadute ma un costante peggioramento dei sintomi alternato a fasi di stabilità.

- Sclerosi multipla progressivo-recidivante (SM-RP): questa forma è caratterizzata da un esordio progressivo alternato a fasi recidive a cui possono seguire o meno riprese.

 

Quali le cause?

Il perché dell’insorgenza della sclerosi multipla è un argomento ancora fortemente discusso. La SM è considerata una patologia multifattoriale, ovvero una patologia per il cui sviluppo è necessaria una combinazione di diversi fattori. Questo spiega la difficoltà nella progressione delle ricerche e dunque la difficoltà nel trovare una cura definitiva per questa malattia. Si pensa che vi sia una componente genetica, una infettiva e una ambientale. La sclerosi multipla non è considerata una malattia ereditaria, nonostante i parenti stretti di persone affette da SM siano esposti ad un rischio maggiore di soffrirne. Si ritiene, però, che l’appartenenza ad un gruppo etnico rispetto ad un altro aumenti le probabilità di sviluppare la malattia. Inoltre, la presenza di alcune alterazioni a livello genetico ne favorirebbe allo stesso modo l’insorgenza.

 

Qual è il trattamento?

Come già accennato, non esiste ancora un trattamento definitivo per la sclerosi multipla. Data la natura della malattia, caratterizzata da remissioni spontanee, è inoltre difficile stabilire quali tra le cure sperimentali siano efficaci. Nonostante ciò, esistono farmaci capaci di influenzarne positivamente il decorso e alleviarne i sintomi.

 

Cosa possiamo fare?

La ricerca nei confronti della SM è un campo in continua evoluzione, vengono effettuati studi e sperimentate nuove terapie ogni anno e i risultati, anche se non risolutivi, sono incoraggianti.  Ciò che possiamo fare noi è cercare di far parlare di questa malattia quanto più possibile, informare l’opinione pubblica e sostenere le associazioni che si occupano della ricerca. Ciascuno di noi, nel proprio piccolo, può aiutare. Rendiamo visibile l’invisibile.

 


Medika, la Card della Salute

]]>
Sun, 29 May 2022 07:38:55 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1018/1/giornata-mondiale-della-sclerosi-multipla-30-maggio
Le 5 canzoni più belle di Emma Marrone https://www.mutualpass.it/post/1177/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-emma-marrone https://www.mutualpass.it/post/1177/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-emma-marrone]]> Oggi, 25 maggio 1984, a Firenze, nasceva Emma Marrone. La musica fa da sempre parte del suo dna, suo padre Rosario, infatti, chitarrista in una band, le ha trasmesso la passione per la musica.

Fin da giovanissima Emma inizia ad esibirsi nelle feste popolari e in alcuni locali. Il suo primo esordio arriva con la partecipazione a Superstar Tour, il reality musicale condotto da Daniele Bossari e che la vede vincitrice insieme a Laura Pisu e Colomba Pane nella band Lucky Star.

Dopo alcune esperienze muscali non andate a buon fine, sia con i Lucky Star che con i M.j.u.r., altra band di cui Emma fece parte, il successo arriva dalla trasmissione “Amici” condotta da Maria De Filippi. Nel 2010 Emma vince il reality e pubblica un EP dal titolo “Oltre”, che, ad aprile, diventa doppio disco di platino.

L’album successivo “A me piace cosi”, uscito ad autunno, ottiene il disco d’oro. Nel febbraio dell’anno seguente Emma partecipa a Sanremo al fianco dei Modà col brano “Arriverà”, ottenendo il secondo posto. L’anno successivo partecipa da sola vincendo il festival col brano “Non è l’inferno”.

Nel 2015 torna a Sanremo ma nelle vesti di co conduttrice, insieme ad Arisa e Carlo Conti. Nel 2019 la cantante ha pubblicato il sesto album “Fortuna”, anticipato nel mese di settembre dal singolo “Io sono bella”.

Oggi vogliamo festeggiarla provando a scegliere 5 delle sue canzoni più belle:

 

5 - Arriverà l'amore (2015)

 

 

4 - Non è l'inferno (2012)

 

 

3 - Mi parli piano (2018)

 

 

2 - Occhi profondi (2015)

 

 

1 - Amami (2013)

]]>
Wed, 25 May 2022 08:44:59 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1177/1/le-5-canzoni-piu-belle-di-emma-marrone
Giornata Mondiale della Celiachia // 16 maggio https://www.mutualpass.it/post/1301/1/giornata-mondiale-della-celiachia-16-maggio https://www.mutualpass.it/post/1301/1/giornata-mondiale-della-celiachia-16-maggio]]> Il 16 maggio di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Celiachia, per sensibilizzare riguardo una patologia autoimmune, causata da una reazione al glutine, che, solo in Italia, affligge più di 200mila persone. Oltre ai casi diagnosticati ed accertati, si stima che nel nostro paese ci siano circa 400.000 celiaci non diagnosticati che, usando quotidianamente il glutine, presentano i disturbi (sintomi) della malattia e rischiano di andare incontro a complicazioni. 

La celiachia è una patologia multifattoriale: la sua comparsa è caratterizzata da un fattore ambientale (l’assunzione del glutine) e un fattore genetico e può essere presente con un'ampia gamma di sintomi da lievi a molto gravi, inclusi gonfiore, diarrea, nausea, costipazione, stanchezza, ulcere alla bocca, perdita di peso improvvisa o inaspettata e anemia.

L’unico trattamento possibile è una rigorosa dieta quotidiana priva di glutine per tutta la vita. Se non trattata, la celiachia può portare a una serie di gravi complicazioni, tra cui anemia, osteoporosi, infertilità, condizioni neurologiche come atassia da glutine e neuropatia e, sebbene raro, vi è un aumento del rischio di cancro dell'intestino tenue e intestinale linfoma.


Medika, la Card della Salute

]]>
Mon, 16 May 2022 08:21:27 +0000 https://www.mutualpass.it/post/1301/1/giornata-mondiale-della-celiachia-16-maggio