Le 5 opere più belle di Francesco Hayez

Contattaci
Chi siamo
Richiedila Ora

Il 10 febbraio 1791 nasceva a Venezia Francesco Hayez. La famiglia, di umili origini, lo lascia in affidamento ad una zia benestante con cui crescerà. Fin da ragazzo, Francesco, manifestò uno straordinario talento artistico e frequento alcuni corsi pittorici all’Accademia delle Belle Arti. Comincia a dipingere grazie agli insegnamenti di Lattanzio Querena e agli studi di Tiziano.

Nel 1809 frequenta l’Accademia Nazionale di San Luca a Roma, dove conosce Francesco Podesti e Antonio Canova, le cui sculture esercitano una notevole suggestione nel giovane Francesco.

La sua attività pittorica comincia a farsi più intensa, spostandosi tra Roma, Napoli, Venezia e Milano. Qui presenta "Pietro Rossi prigioniero degli Scaligeri" all'Accademia Brera, opera ritenuta dagli esperti il manifesto del romanticismo storico e che gli permetterà di entrare in contatto con personalità come il conte Arese e Alessandro Manzoni.

Hayez riceve molti incarichi di rilievo, come quello di affrescare il Palazzo Reale di Milano. Nel 1850 diviene professore di pittura all’Accademia di Brera, non abbandonando la sua produzione: è in questo periodo che dipinge il celebre “Bacio”. Francesco Hayez muore il 21 dicembre 1882 a Milano.

Nel giorno della sua nascita vogliamo celebrarlo con la nostra classifica delle sue 5 opere più belle: