Le 5 opere più belle di Leonardo

Contattaci
Chi siamo
Richiedila Ora

Il 15 aprile 1452, nel borgo di Vinci, in Toscana, nasceva Leonardo di Ser Piero d'Antonio. A sedici anni, dopo la morte del nonno Antonio, tutta la famiglia si trasferiva a Firenze.

La precocità artistica e l'acuta intelligenza del giovane Leonardo spingono il padre a mandarlo nella bottega di Andrea Verrocchio: pittore e scultore orafo acclamato e ricercato maestro. Possiede una curiosità senza pari, tutte le disclipline artistiche lo attraggono, è un attento osservatore dei fenomeni naturali che integra con le sue cognizioni scientifiche.

Nel 1480 fa parte dell'accademia del Giardino di S. Marco sotto il patrocinio di Lorenzo il Magnifico, che rappresenta il primo approccio di Leonardo con la scultura. In quell'anno riceve l'incarico di dipingere l'Adorazione dei Magi. Tuttavia, l'ambiente fiorentino gli sta stretto.

Cosi si presenta al Duca di Milano Lodovico Sforza, il quale ben lo accoglie. Ecco nascere i capolavori pittorici: la Vergine delle Rocce nelle due versioni di Parigi e di Londra, e l'esercitazione per il monumento equestre in bronzo a Francesco Sforza. Nel 1489-90 prepara le decorazioni del Castello Sforzesco di Milano e nel 1495 inizia il famoso affresco del Cenacolo nella chiesa Santa Maria delle Grazie.

Nel 1503 è a Firenze per affrescare , insieme a Michelangelo, il Salone del Consiglio grande nel Palazzo della Signoria. A Leonardo viene affidata la rappresentazione della Battaglia di Anghiari che però non porterà a termine.  Nel 1513 il re di Francia Francesco I lo invita ad Amboise. Leonardo si occuperà di progetti per i festeggiamenti e proseguirà con i suoi progetti idrologici per alcuni fiumi di Francia.

Il 2 Maggio 1519 il genio Leonardo muore e viene sepolto nella chiesa di S. Fiorentino ad Amboise. Dei sui resti non vi è più traccia a causa delle profanazioni delle tombe avvenute nelle guerre di religione del XVI secolo. 

 

Vogliamo celebrarlo attraverso una classifica delle sue 5 più belle opere: